JESSICA MACCARIO: Connubio tra romanzi e cibo... il ritorno! Quando la cucina ti salva...

venerdì 22 maggio 2015


Buon venerdì! Si torna alle origini e per l'appuntamento con la rubrica Pensieri d'Autore (QUI i dettagli) sono lieta di ospitare nuovamente Jessica Maccario che ritorna con i suoi consigli letterari in chiave culinaria.
Questa volta Jessica ci parlerà di libri in cui la cucina sarà un modo per salvarsi: dal dolore, dai problemi, dalle perdite…E allora non mi resta che lasciarvi alle sue parole e prendere fuori il blocchetto degli appunti per segnarmi qualche titolo!

LIBRI E CUCINA

Ciao a tutti, ringrazio Deb per avermi accolta anche questa volta sul suo blog!! :)   [grazie a te Jessica!!!]

Eccomi tornata con il secondo appuntamento che unisce le mie due passioni: la cucina e i libri! Ho letto diversi romanzi in cui la cucina ha uno spazio marginale, altri in cui invece è molto importante... oggi vi parlerò di questo secondo tipo e, più precisamente, vi citerò (e consiglierò) tre libri in cui la cucina ha un ruolo fondamentale nella vita delle protagoniste.
Il cibo viene spesso citato nei libri come aiutante nei momenti di difficoltà: avete presente quando i personaggi vengono lasciati dai fidanzati/mariti e, per riprendersi dal dolore, decidono di abbuffarsi davanti al televisore con vaschette di gelato, cioccolato e popcorn?

domani mi sposoEcco, c’è un libro che ho amato molto, dove il cibo viene usato come cura... ma non fa ingrassare! Anzi, l’intento è proprio l’opposto, quello di dimagrire. Un romanzo che affronta un tema sempre attuale, quello dell’obesità, e lo fa in modo spiritoso e serio al tempo stesso: sto parlando di  Domani mi sposo di Alison Sherlock. Qui ci sono cinque personaggi che lottano ogni giorno contro il proprio peso, che per ragioni diverse sono ingrassati al punto da non sentirsi più bene con se stessi. L’obiettivo del corso che decidono di frequentare è appunto quello di recuperare il loro peso-forma: peccato che la donna che lo dirige è antipatica, poco interessata a loro e ai loro problemi e l’unica cosa che fa è farli sudare tutto il tempo e far mangiare loro frullati schifosi. Così i cinque iniziano a frequentarsi e a trovare il modo giusto di dimagrire aiutandosi l’uno con l’altro, sostenendosi nel momento del bisogno (e del cedimento) e riuscendo a trovare una dieta equilibrata. Si affidano alla dieta mediterranea (ebbene sì, anche gli americani guardano all’Italia!), cercando cibi leggeri e contando le calorie. È bellissimo vedere come una semplice pastasciutta al pomodoro possa far miracoli... non solo li aiuta a superare il problema del peso, ma permette anche loro di creare una bella amicizia.

Poi ci sono quei libri in cui potersi dedicare a una passione come può essere quella della cucina, impedisce ai personaggi di deprimersi, di tormentarsi sul passato e di darsi un obiettivo per il futuro. Di reagire, insomma. È quello che succede a Holly nel romanzo Le ricette segrete della cucina dell'amore di Melissa Senate, che si aggrappa alle ricette della nonna morta per sentirla vicina e scacciare la solitudine; o alle protagoniste del libro La cucina dei desideri segreti di Darien Gee, che grazie alla catena del lievito madre (che un giorno una trova per caso sulla porta) si trovano costrette a uscire dai loro problemi per affrontare di nuovo la vita.

le ricette segreteNel primo caso, Holly trova un Ricettario, un diario che la nonna teneva per segnarsi le ricette che inventava e che a sua volta insegnava ai suoi corsi. Erano in un certo senso magiche perché, oltre agli ingredienti tradizionali, richiedevano anche degli ingredienti speciali: un ricordo triste, un pensiero felice, un fervido desiderio. Quando la donna perde il diario e si trova a dover fare i corsi senza quella speciale guida, si sente a sua volta perduta. Eppure, la cucina è passione e sperimentazione: non è necessario avere tutti gli ingredienti perché la ricetta sia buona, così come si può essere creativi anche solo preparando un semplice piatto di carne. Ed è proprio mettendosi in gioco in prima persona per ovviare alla mancanza del Ricettario, che comprende come superare la sua solitudine e quanto sia importante crearsi il proprio futuro. Naturalmente non manca neanche l’amore... un pizzico di romance non guasta mai e il suo vero amore – secondo le predizioni della nonna – avrebbe dovuto apprezzare un piatto che in genere non ama nessuno (vi dico solo che è fatto con le interiora di agnello!).

la cucina dei desideri segretiNel secondo libro citato, l’espressione “la cucina che ti salva” è ancora più evidente. Cosa fareste se trovaste fuori dalla porta un sacchetto con del lievito e un dolce da provare a cucinare? E se poi scopriste che si tratta di lievito madre, per cui vi troverete altrettanti panetti da distribuire in giro? Non è così irreale, ci sono persone che portano avanti questa catena da anni, ma io credo che mi sentirei un po’ in difficoltà perché avrei paura di rompere le scatole a persone che non vogliono farlo :P 
Invece Julia dopo qualche tentennamento decide di buttarsi: in pratica non conosce nessuno, ha un dolore alle spalle da superare e non sa nemmeno a chi regalarlo... ma quello che inizia come un semplice tentativo di adattamento, finisce per alimentare una catena difficile da spezzare. La ricetta prevede di cucinare il pane amish dell’amicizia ed è proprio tramite questo dolce che Julia farà amicizia con altre donne del paese. Troverete anche la ricetta nel libro: non è semplice, ci vogliono dieci giorni solo per impastarlo!! Al decimo giorno – dopo tutti i riposi necessari – si ottengono cinque parti, una da lavorare e quattro da regalare. Potete immaginare alla fine quanti sacchetti di lievito ci sono sparsi per la città... al punto che i cittadini devono inventarsi un modo per non sprecarlo. Questo non ve lo rivelo, per sapere come risolvere il problema, leggetelo!! ;) A presto!
Jessica


Jessica Maccario è nata a Cuneo il 9 agosto 1990. Appassionata alla lettura fin dalle scuole elementari e alla scrittura fin dalle scuole medie, ha scritto diversi romanzi che sono rimasti nel fatidico cassetto dei sogni finché ha deciso di pubblicare il fantasy “Insieme verso la libertà”, scelto da Bibliotheka edizioni durante un concorso. Laureata in Beni Culturali Archivistici e Librari a Torino, da oltre un anno valuta manoscritti per le case editrici.

Oltre alla passione per i romanzi, ha pubblicato diversi racconti. Di seguito i titoli: “Una notte tra le tenebre” (antologia Halloween’s Novels); “Il lupo maldestro” e “Il ballo d’inverno” (antologia 77 fiabe buffe); “Uno strano destino” (antologia Christmas Fantasy Dark); “Così lontani così vicini” (blog de La mia Biblioteca Romantica); “In ricordo di noi due” (antologia Crescere insieme); “Questa è la mia casa” (antologia Ispirazione pura), “Malù e l’amico Koala” (antologia Insieme si può).
Oltre a proseguire la scrittura della serie de Gli Elementali, si sta occupando di “Questo viaggio è per sempre”, seguito del romance, e di un romantic suspense intitolato “Io ti libererò”.
La si può trovare su Facebook, su aNobii e su Mebook, tra una miriade di gruppi e blog di lettori. Su facebook ha aperto una pagina dove parla dei suoi libri e di altre letture che ha amato (https://www.facebook.com/JessicaMaccariolibri) e questo è il suo sito ufficiale, dov’è anche possibile contattarla: http://jessicamaccario.wix.com/jessicamaccariobooks

Libri pubblicati:Trilogia Fantasy “GLI ELEMENTALI”
#1 Insieme verso la libertà
#2 La spada degli Elfi

Duologia romance:
#1 In volo con te [La mia recensione QUI]
#2 Questo viaggio è per sempre


E voi avete letto qualche libro in cui la cucina sia un modo per superare un problema o un dolore? Fatecelo sapere! Ringraziando Jessica per questo nuovo interessantissimo articolo, vi do appuntamento a settimana prossima.

6 commenti:

  1. Ma che bella questa rubrica! Sicuramente leggerò La cucina dei desideri segreti, adoro quel tipo di libro!!! Tempo fa ho letto 'Cioccolata per due' mi sembra che si parlasse di cibo, oltre che di un grande dolore :) un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io invece mi sono segnata "Le ricette segrete della cucina dell'amore". Mi ispira. Baci

      Elimina
    2. Non lo conoscevo, me lo segno!!!

      Elimina
  2. Che bella questa idea Deb! E bravissima anche Jessica, ha consigliato tre libri davvero bellissimi! Adoro anche io i libri in cui nella storia sono inseriti riferimenti al cibo o alla passione per la cucina, e quando avrò tempo per delle letture extra farò sicuramente un pensiero su questi titoli! Baci :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh anch'io dovrò aspettare tempi di "calma" per leggerli...Baci!

      Elimina