IO TI LIBERERÒ di Jessica Maccario - Recensione

mercoledì 9 dicembre 2015

In questi giorni di influenza ho avuto modo di leggere parecchio e molti libri con valutazione positiva. Tra questi la mia curiosità era per questa nuova uscita di Jessica Maccario (libro vinto a un giveaway dell’autrice), sia perché amo la sua duologia romance, sia perché si è cimentata con uno dei miei generi preferiti, il romantic-suspense (e appena sento nominare questo genere il libro deve essere assolutamente mio!)
Ebbene, ecco il mio pensiero su questa prima, e spero non ultima esperienza di Jessica.

Io ti libererò

Titolo: Io ti libererò
Autore: Jessica Maccario
Editore: Self Publishing
Genere: Romantic suspense
Pagine: 143
Sinossi

Sally lavora al “The Secret Pub”, un locale con una clientela abituale, nascosto ai più. Fa parte di un gruppo musicale un po’ speciale, con un obiettivo ben preciso: divertire i clienti e rendere più piacevole la loro serata. Sally si esibisce con una maschera dipinta sul viso, un modo per nascondere la propria identità e sentirsi libera almeno per un giorno a settimana. Finché una sera, una pallottola passa a pochi centimetri da lei e una figura si dilegua nell’oscurità della notte. C’è qualcun altro che la osserva in mezzo alla folla, un uomo attraente di nome Sean, che dice di conoscere suo padre e la costringe a rivelargli la verità sul suo lavoro. Perché continua a seguirla? Che ruolo ha e perché sembra conoscere anche il suo assassino?

Mentre degli uomini le danno la caccia tra le vie di Londra, il pericolo si fa sempre più grande. Chi c’è a capo dell’inseguimento? Sally non sa più di chi fidarsi. È giusto affidarsi a uno sconosciuto da cui si sente attratta, al punto da svelargli il suo passato che per anni ha cercato di dimenticare?
 
La fiducia è difficile da conquistare, ma ancor più da mantenere. Quando la vita ti pone davanti a dei dolori e non sei abbastanza forte da superarli capita di lasciarsi andare, di tentare di rifugiarsi in un amore malato, circondata da persone sbagliate, perdendo di vista il proprio essere e l’amore per sé stessi. Non importa chi ti stia accanto, quanto possano lottare per riportarti indietro se non sei tu il primo a combattere per te stesso. 

Un libro che racconta fiducia, amore, riscatto e speranza di una nuova vita che possono fiorire anche quando tutto sembra ormai compromesso e il pericolo è in agguato.

Sally ha venticinque anni e la sua vita è stata segnata da dolore e brutture. Dopo la perdita della madre da bambina, nei primi anni dell'adolescenza si è rifugiata tra le braccia di un ragazzo al quale ha donato tutta la sua fiducia e che invece l’ha ripagata gettandola nel tunnel della droga. Purtroppo la sua dipendenza è durata anni, compresa la fuga da casa e da quel padre che ha sempre avuto timore di deludere. Nonostante tutto, e grazie al padre che non ha mai rinunciato a cercarla e a volerla riportare al suo fianco, Sally si dimostra forte al punto da uscirneÈ una donna sicuramente insicura e con delle fragilità, condizionata dalla sua storia, che non riesce a vedere se stessa oltre al suo corpo, usandolo come merce di scambio e non rendendosi conto che così si svaluta e svende. Purtroppo la convinzione che l'unica sua attrattiva e pregio sia il suo corpo le è stata inculcata in anni di dipendenza e vicinanza a esseri che ne hanno approfittato, per questo il suo lavoro al “The Secret Club”, dove una volta alla settimana e coperta da una maschera offre il suo corpo e la sua esibizione alle smanie maschili, è un modo per mantenere un contatto con la sua vecchia se stessa. Solo più tardi, e dopo aver affrontato il pericolo e aver incontrato qualcuno che le apre gli occhi in maniera diretta, capisce quanto in lei ci sia altro. Forte, coraggiosa, testarda è una protagonista che, nonostante gli iniziali comportamenti che fanno pensare a una dubbia moralità, mantiene in sé una dolcezza e una fragilità che si percepisce in ogni gesto. Ama il padre e teme di non essere all’altezza delle sue aspettative, ma mantiene sempre la determinazione necessaria per non ricadere nei vecchi sbagli. 

Quando la vita di Sally appare in pericolo e il suo lavoro al club diventa l’ennesima delusione data al padre, è Sean a prenderla sotto la sua protezione e a cercare di scoprire chi vuole farle del male. Sean è un addestratore di cani poliziotto che non esita a mettersi in prima linea per cercare di aiutarla. Ha un dolore che lo perseguita e che ha diviso la sua famiglia: anche suo fratello Jered è caduto nel tunnel della droga, è scomparso da anni e lui ha sempre fatto di tutto per ritrovarlo e ricostruire quella famiglia ormai distrutta. È un giovane uomo sicuro di sé, determinato, capace nel suo lavoro, ma mai arrogante o dominatore, tutt’altro: molto dolce, protettivo, romantico, coraggioso e con sani e forti principi. Sa andare oltre le apparenze, capace di vicinanza e comprensione senza dimenticare sincerità e schiettezza. 

Sally e Sean si avvicinano pian piano, l’attrazione è percepibile ma non consumata. Mentre Sally impara con molta lentezza a fidarsi di lui, a capire che non è come gli altri uomini, Sean prova per lei non solo trasporto fisico, ma anche senso di protezione e affetto. I pericoli e le persone che sembrano cercare proprio Sally tentando di riportarla a quel passato a cui è sfuggita, si trasformano in un legame capace di unirli e allo stesso tempo di dividerli. 

Riuscirà Sally a capire che non ha bisogno di svendersi per essere accettata? E se questo accadesse potrebbe dare una possibilità a Sean di starle vicino e amarla o la paura che un legame nato in un momento particolare si possa trasformare nell'ennesimo affidarsi ad altri senza camminare con le sue gambe la farebbe allontanare per sempre?  

Ci sono degli aspetti di questo romanzo che ho trovato fantastici e nei quali si riconosce la penna di questa autrice. In primis la dolcezza e la delicatezza con cui è stata trattata la parte romantica, così diversa dai romanzi di questo genere dove l’attrazione sfocia subito in scene bollenti. Ecco, in questo caso dimenticatele perché non c’è nulla del genere, ci sono sfioramenti, coccole e allusioni al desiderio l’uno per l’altra ma nulla di più, e per questo l’ho apprezzato, perché per trasmettere l’amore non è poi così necessario raccontare nei dettagli la parte fisica di un rapporto, anche se presente e completamento del sentimento. Quindi anche chi è più romantica e non ama affatto gli erotici può andare sul sicuro e lo consiglio. 

La protagonista è molto approfondita, l’autrice ha ben a mente quali siano i passaggi che la portino alle azioni che compie e non manca di raccontarle al lettore in modo da poterla comprendere e avvicinarsi a lei anche nei momenti in cui agisce in maniera meno accettabile, seguendola nel suo percorso di consapevolezza e crescita. Anche il protagonista maschile, così diverso dagli uomini alfa a cui siamo abituate colpisce e cattura per il suo essere “Uomo”, senza necessità di predominare. I protagonisti secondari, nonostante appaiano poco, hanno comunque modo di uscire e presentarsi con il loro bagaglio di sentimenti e sensazioni.  

Vengono trattati temi seri e dolorosi, ma come l’autrice mi ha ormai abituato lo fa senza morbosità e cercando di scavare nell’animo dei personaggi e nelle loro motivazioni. 

La parte suspense è ben tenuta nel ritmo, la storia è semplice e credibile. Non mancano colpi di scena e uscite di scena drammatiche che, non nego mi hanno fatto commuovere.

L'unico aspetto che mi è un po' mancato è stato un maggior approfondimento dei colpevoli, quell'attimo di confronto finale attraverso il quale il lettore può vedere sfogata la sua voglia di rivalsa (eh scusate, ogni tanto viene fuori la mia parte cattivella :P ). 

In conclusione un’ottima prima prova dell’autrice con questo genere, un romanzo fatto di romanticismo e suspense ben calibrati, una storia dura ma allo stesso tempo delicata e scritta con attenzione e cura, in modo semplice e scorrevole, che non manca di emozionare e lasciare con una bella sensazione di positività e speranza finale. (ahh, e adatta anche al periodo natalizio!) 

Una piccola menzione va alla ricetta contenuta alla fine nel romanzo, il Christmas Pudding. Cosa ci fa la ricetta di un dolce in un romantic-suspense? Beh, sta a voi scoprirlo leggendo il libro ;-)

  
La mia valutazione:    



8 commenti:

  1. wow, una recensione da sogno!! ogni volta è un'emozione leggere le tue parole :) <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh ma se i tuoi libri mi piacciono viene spontaneo <3

      Elimina
  2. Cara Deb lo sto leggendo proprio in questi giorni o meglio l'ho iniziato ieri e devo dire che nonostante sia solo al 3 capitolo mi sta prendendo parecchio anzi lo sto adorando devo essere sincera.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. wow grazieee <3 aspetto la tua opinione quando lo finisci allora :)

      Elimina
    2. sicuramente Jess ho un paio di pensierini libreschi da inserire in Amazon e spero di farlo durante le vacanze di Natale visto che le ho scritte nel mio quadernino dei pensierini librosi e poi scrivo a pc appena ho un pò di tempo da dedicarci senza essere disturbata

      Elimina
  3. Sono curiosissima di leggerlo!!! E la tua recensione mi è piaciuta un sacco
    Un bacione

    RispondiElimina
  4. Dalle tue parole mi sembra un libro molto carino, sono curiosa *-*

    RispondiElimina