ALINA di Federico Negri - Recensione Oltre il romance

domenica 1 marzo 2015


Ed eccomi qui con la prima recensione del mese di marzo, e sono felicissima di potervi parlare del secondo capitolo della saga fantasy IL CODICE DELLA STREGA di Federico Negri. Ho appena pubblicato la recensione del primo (per chi l'avesse persa potete trovarla QUI) che mi aveva felicemente catapultata in questo mondo, ma devo dire che con Alina l'autore mi ha definitivamente conquistata!

ALINA di Federico Negri


Titolo: Alina
Autore: Federico Negri
Serie: Il codice della strega - vol.2
Editore: Self
Pagine: 101
Pubblicazione: 22 ottobre 2014
Genere: Fantasy dark



                                              BIO AUTORE



Sinossi
La Terra è alla fine dei suoi giorni. Un tempo, gli uomini dominavano il mondo con le loro macchine ipertecnologiche, ma, secolo dopo secolo, i mari sono diventati impraticabili, le fonti di energia si sono prosciugate e l’umanità è scivolata nell’isolamento della barbarie. Tuttavia la magia ha iniziato a germogliare in poche, dotate persone, le quali sono educate come streghe dalle loro consorelle. 
In questo secondo capitolo della saga de "Il codice della strega", Alina si troverà per la prima volta lontana dall'Ago, capitanato da sua zia Kasia. 
Gli ibridi ostili chiudono il loro cerchio e Alina si ritrova proprio nel mezzo del combattimento, ma un altro conflitto molto più dolce la tormenta. Riuscirà a tornare dalle sue sorelle e a indirizzare su di sè la passione del giovane Hansi? Il drago della pioggia si agita nel suo cuore, pronto a nuove magie. 
La mia opinione

Un secondo capitolo ancor più avvincente e dal ritmo incalzante,  ricco di magia, complotti e combattimenti a cui l'autore ha aggiunto quel pizzico di sentimento e approfondimento dei personaggi che lo rende davvero perfetto!

Dopo essere rimasta con il fiato sospeso non vedevo l'ora di leggere questo nuovo episodio della saga di Federico Negri e, se già ero stata rapita dal mondo che è stato capace di creare e dal suo modo di scrivere questa volta si è superato. Sicuramente per un mio gusto personale ha inciso il fatto che in questa seconda parte ci sia spazio anche per l'inizio di una storia d'amore, ma non è stato solo questo a influenzare il mio giudizio. 
Con Alina l'autore approfondisce i personaggi e le vicende, nuove e vecchie conoscenze intrecciano le loro vite dandoci l'idea di come ci siano cose che ancora ignoriamo, trame nell'ombra, verità celate, sentimenti e legami ambigui e nascosti. Il tutto sempre sullo sfondo di questo mondo ultramoderno dal sapore antico di cui ci vengono dati ulteriori dettagli permettendoci di "viverlo".

La protagonista questa volta è la sedicenne Alina, una figura che personalmente avevo già iniziato ad apprezzare con il primo libro proprio perché mi era sembrata più propensa a lasciarsi trasportare dalle emozioni delle altre streghe del clan Santuini a cui appartiene. 
Alina è molto giovane e inesperta  e questo la rende da un lato più spontanea e appassionata, ma dall'altro più propensa a cacciarsi in guai seri. E' altruista e non esita a combattere per aiutare gli altri e ciò in cui crede;  ha una freschezza e una dolcezza che incanta, ma allo stesso tempo racchiude una forza e un potere enormi che non esita ad utilizzare, e lo fa con molta sicurezza e capacità. Come se non bastasse la situazione complicata di cui è protagonista, si ritrova anche alle prese con la sua prima cotta. Oltre a dover affrontare le timidezze e le goffaggini tipiche di una normale ragazza innamorata però, dovrà mettere in conto anche le leggi che regolano l'amore nel mondo delle streghe. 
Senza spingersi oltre, con un linguaggio delicato e semplice l'autore è riuscito a trasmettermi tutte le dolci sensazioni del sentimento nascente tra Alina e Hansi.

"Quando il capitano Cerriwden ci ha divisi in due gruppi diversi, mi si è spezzato il respiro. Non sapere dov'eri e in quali pericoli ti stavi infilando, non poter essere al tuo fianco, mi faceva stare male da morire."

Ci viene dato modo di scoprire qualcosa della vita di Hansi, catapultato in questo mondo  particolare che per certi versi lo spaventa, ma allo stesso tempo capace di grande coraggio e con un grande cuore. Con Alina è dolce e protettivo, capisce cosa comporti per lei essere una strega e non la ostacola, anzi la affianca dandole supporto e riuscendo anche ad essere un aiuto fondamentale in alcune situazioni.

E poi ritroviamo Kasia, con la sua forza,la sua capacità di comando e la sua intelligenza. Ma questa volta riusciamo a scorgere anche il suo lato più affettivo, il suo amore per Alina e i membri del suo clan, la sua famiglia, al di sopra di qualsiasi altra cosa. E forse anche lei  cela dei sentimenti che per il ruolo ricoperto non sono liberi di essere espressi...

Altro personaggio che mi ha colpito molto, anche se ancora ci vengono celate le sue reali motivazioni è Leonardo, il mercante che con la sua ambiguità ha dato inizio a tutta la vicenda. La sua fiducia in Kasia, i suoi tentativi di aiutarla e i suoi atteggiamenti verso di lei potrebbero far pensare a qualcosa che vada oltre i semplici interessi d'affari...o forse sarà solo un abile e astuto approfittatore?

C'è spazio anche per tutti gli altri personaggi già incontrati nel primo episodio, veniamo a conoscenza di retroscena che ci fanno comprendere alcuni loro comportamenti e atteggiamenti, ma ne arrivano anche altri molto interessanti: prime fra tutte le streghe del clan Cerriwden, doppiogiochiste o a conoscenza di fatti nascosti? E poi ancora la strana strega Yaga , il suo misterioso compagno-padrone Ramai e l'ambiguo e affascinante capitano inglese Allport.

Anche questa volta l'autore non si smentisce e conferma la sua capacità di narrare in modo semplice e diretto ma allo stesso tempo ricco, uno stile che è stato capace di incatenarmi alle pagine. Un libro che varrebbe la pena di leggere solo per  questo motivo, e che invece riesce a travolgere anche attraverso una trama originale e mai banale, frenetica, piena di avventura e che sono convinta ci riserverà ancora molte sorprese.

Ho avuto un unico problema con questo libro, il finale...perché ora dovrò attendere (spero per poco) questo nuovo capitolo di una storia che ha saputo affascinarmi.


La mia valutazione: CUORECUORECUORECUORECUORE


Nessun commento:

Posta un commento