Tu, il mio oceano di Benedetta Cipriano: recensione - Leggendo Romance e non solo



BLOGTOUR



REGALI PER VOI

CALENDARIO USCITE

Tu, il mio oceano di Benedetta Cipriano: recensione

È arrivato il momento di parlarvi di Tu, il mio oceano il nuovo romanzo di Benedetta Cipriano che come ormai mi ha abituata questa autrice si è rivelata una lettura intensa e coinvolgente.

Ho letto altri romanzi della Cipriano e ogni volta è un'emozione diversa, qualcosa che coinvolge tutti i sensi, che arriva profondamente all'anima. Ormai ho la assoluta certezza che questa autrice sa come arrivare al cuore delle lettrici, e lo fa in maniera straordinariamente perfetta in ogni sfaccettatura e anche questa volta non si è smentita. 

Prima di lasciarvi il mio pensiero vi ricordo che Tu, il mio oceano è lo spin-off del romanzo La luna nell’oceano, ma i due romanzi possono essere letti separatamente. 

TU, IL MIO OCEANO
Benedetta Cipriano


Serie: autoconclusivo
Editore: Self publishing
Genere: Contemporary romance
Pagine: ---
Prezzo ebook: €. 2,99 disponibile KU
Prezzo cartaceo: €. 12,48
Link acquisto: Amazon

Savannah

Nei miei occhi c’è il riflesso sbiadito di una lacrima distrutta, ma lui riesce a vederci sconfinati prati verdi.
Il mio cuore è deteriorato dall’unica ferita che, ancora sanguinante, mi ricorda il primo pianto nel quale sono affogata. Lui, però, con il suo sguardo più nero di una notte senza stelle, assorbe il mio dolore, lo anestetizza e lo porta via con sé.
La maschera dietro la quale nascondo le mie ferite mi permette di sorridere, ma nei miei sogni si cela un desiderio di rinascita.
Sogno di perdermi nel vento, sogno di scappare via, lontana dai ricordi, lontana da me stessa.
Lui mi abbraccia fino a sfiorarmi l’anima: i suoi sono abbracci senza parole, gesti muti, silenziosi, nei quali riesco a scorgere il riflesso invisibile del suo tormento.
Non ho idea di cosa lo distrugga.
Non ho idea di quale sia il dolore che porta nel petto, ma so che insieme condividiamo una ferita.
Le nostre ferite sono impercettibili a occhio nudo, ma sono ciò che ci unisce.
Lui si chiama Dante e no, non è il mio uomo, ma è l’unico in grado di mettere insieme i pezzi del mio cuore.
La sua anima è cupa, esattamente quanto lo sono i suoi occhi neri.
Vorrei stringerlo forte a me fino a toccare il peso che porta dentro, ma non posso farlo: quell’anima è stata già donata a qualcuno, e quel qualcuno non sono io.
Quel qualcuno è l’oceano.

Dante

Non chiedermi chi sono. Potrei dirti che sono un surfista, che l’oceano è il mio posto sicuro e che tra le onde lascio andare parte di me stesso.
Potrei raccontarti della scintilla che si accende in me quando mi ritrovo a vincere contro quello stesso oceano, a domare le sue onde come se fossi l’unico in grado di tenere a bada quell’immensa distesa d’acqua.
Potrei raccontarti tutto questo, ma sono sicuro che non scopriresti altro.
Nei miei ricordi ci sono le note spezzate di un violoncello e un senso di colpa con il quale lotto ogni giorno.
Nel mio presente c’è lei, con i suoi occhi immensi, verdi e distrutti.
Con la sua ironia, dietro la quale cela le sue ferite.
Il suo profumo è intenso e delicato, quanto quello delle fresie.
I suoi capelli sono scuri più del cioccolato e i suoi sorrisi sono timidi, impauriti, appena accennati, nascosti.
Ma io l’ho sentita ridere. Ho visto la luce nel suo sguardo diradare la foschia dalla quale è perennemente avvolto.
Ho scorto la bellezza del suo cuore distrutto e me ne sono impossessato.
Lei però non è mia e non lo sarà mai.
C’è solo un posto a cui appartengo e a cui concedo tutto me stesso, e quel posto è il mio oceano.


LA MIA OPINIONE


A volte la vita ci avvolge nelle sue spire e non è facile liberarsi da quei tentacoli fatti di sensi di colpa, dolore e esperienze difficili. Poi la vita è capace di sorprenderci regalandoci la chiave per fuggire da quella prigione e sta a noi riuscire accettare di usarla.

Io rimarrei così tutta la vita, a un passo dal tuo cuore, perso nel tuo profumo.

Savannah e Dante sono due persone meravigliose che hanno dovuto sopportare molto nella vita, entrambi appesantiti da esperienze che li hanno dilaniati, ma il cui incontro potrebbe trasformarsi nella rispettiva salvezza.

Savannah è una donna forte, che ha saputo reagire a un'esperienza tremenda e che l'ha segnata profondamente. Ho ammirato il suo coraggio, la capacità di andare avanti, la forza di continuare a vivere nonostante tutto, l'intensità delle sue emozioni che l'autrice riesce così magistralmente a trasmetterci. La sua è una di quelle storie che ci sferra un colpo potente, ma che ci regala anche tanta speranza e un esempio di eroismo.

Dante è un uomo che ha difficoltà a raccontarsi, a lasciare che le emozioni lo travolgano completamente, dilaniato da un senso di colpa che per anni l'ha tenuto nel suo guscio. Ma Dante è anche un uomo che sa affascinare non solo per il suo aspetto, ma soprattutto per quella profondità che si scorge sotto la corazza. Dante è un uomo meraviglioso, appassionato, divertente e attento. Non amarlo è impossibile, così come impossibile è non lasciarsi completamente coinvolgere da lui.

Tu sei come il vento che mi solleva quando sono esausto.E tu sei come l'onda pronta a travolgermi.

Il loro amore che nasce è anche il respiro inaspettato, che ha il sapore di fresia e oceano, capace di donare una delicata carezza ai loro cuori e riaccenderli di vita e speranza.

A volte dobbiamo lasciare che quell'amore così spaventoso ci colpisca, stravolga il nostro mondo per poi riordinarlo.

Quelle di Dante e Savannah sono vite complesse, profondamente toccate dalla vita e Benedetta Cipriano riesce a farci entrare in punta di piedi nella loro storia, trattandoli con delicatezza e allo stesso tempo trasmettendoci tutte le le loro intense emozioni, sensazioni che ci sfiorano la pelle per radicarsi nel profondo del nostro cuore. 

Benedetta Cipriano ha uno stile che si riconosce subito, che ti entra dentro sin dalle prime parole e ti fa capire che quello che stai per leggere ti saprà sconvolgere perché toccherà temi e corde che ancora non conosci, ti porterà a conoscere personaggi profondi e complessi e ti accompagnerà con nelle parti più dolorose cullandoti con forti sentimenti e speranza.

Tu, il mio oceano è romanzo travolgente, intenso, una storia unica e irripetibile così come lo sono sempre quelle raccontate da questa autrice che sa come arrivarci al cuore.



5 FARFALLE





Simili che potrebbero piacerti

0 Commenti

Lasciami un commento, risponderò con piacere. Spunta la casella Inviami notifiche per essere avvisato via email dei nuovi commenti inseriti.

Info sulla Privacy

                              © ALL RIGHTS RESERVED
     È vietato riprodurre materiale come recensioni o altri pensieri e
    iniziative propri dell'autore senza aver prima ricevuto autorizzazione.