Non pensavo fosse amore di Brittainy C. Cherry: recensione - Leggendo Romance e non solo



BLOGTOUR



REGALI PER VOI

CALENDARIO USCITE

Non pensavo fosse amore di Brittainy C. Cherry: recensione

Giornata meravigliosa oggi perché esce Non pensavo fosse amore, il meraviglioso nuovo romanzo di Brittainy C. Cherry, edito Newton Compton.

Come sapete per festeggiare questa uscita vi abbiamo proposto un evento dedicato a una delle nostre autrici romance preferite con in Brittainy C. Cherry's World, ideato da Susy di I miei magici mondi ed Ely di Il regno dei libri, che vi e ci ha accompagnate in quest'ultima settimana parlandovi dei romanzi precedenti che abbiamo amato e che termina proprio oggi con la recensione in anteprima della nuova uscita.

Brittainy C. Cherry ci regala ancora una volta una storia d'amore profonda, dove il dolore e le esperienze bruciano sulla pelle, dove quel sentimento capace di spazzare via i muri dietro i quali spesso ci si nasconde ti vibrano dentro.

Tenetevi forte perché Non pensavo fosse amore vi travolgerà completamente.

NON PENSAVO FOSSE AMORE
Brittainy C. Cherry


Serie: 
Editore: Newton Compton
Genere: Romance contemporaneo | Adulti
Pagine: 384
Prezzo ebook: €. 5,99
Prezzo cartaceo: €. 9,99
Link acquisto: Newton Compton

Quando mio marito mi ha lasciato, ho desiderato ogni notte che tornasse. Dopo quindici anni insieme, non riuscivo a sopportare l’idea che se ne fosse andato tra le braccia di un’altra. Ero confusa, smarrita, e ho cominciato a dubitare di me stessa. Volevo soltanto riaverlo con me. Ma poi è arrivato Jackson Emery: la distrazione di cui avevo disperatamente bisogno. Un divertimento estivo. Eravamo perfetti, perché entrambi sapevamo che non saremmo durati, insieme. Jackson, con la sua cinica diffidenza verso le relazioni, e io che non osavo più sperare nell’amore. 

Tutto procedeva secondo i piani, fino alla notte in cui il mio cuore ha sussultato. Non mi sarei mai aspettata che avesse un’anima tanto tormentata. E da quell’istante l’ho visto sotto una luce diversa. Lentamente i miei pensieri hanno cominciato a concentrarsi su Jackson. L’uomo più diverso al mondo da quello che credevo di volere. Desideravo che Jackson fosse mio, anche se sapevo che non era fatto per amare.



LA MIA OPINIONE

La vita spesso colpisce il cuore nel modo più duro possibile, lasciandoci sanguinanti e feriti al punto da sentirsi sopraffatti. Dolori che possono cambiare la superficie di una persona, fargli commettere errori, chiudersi al mondo, ma che non aspettano altro di essere riconosciuti, accettati e consolati, perché esiste sempre una nuova opportunità e il lieto fine, anche se non era quello che ci si era immaginati, esiste per tutti, basta saperlo afferrare.

Grace è dilaniata dalla fine del suo matrimonio, quello che ha passato durante i 15 anni accanto all'unico uomo che ha sempre amato è stata una lenta discesa nel dolore. Grace sente di aver fallito nel modo peggiore in cui una donna possa farlo e vedersi abbandonare da quell'uomo che continua a dire di amarla ma che se ne va tra le braccia di un'altra la devasta, la solitudine la rende insicura, non comprende più chi sia veramente, in un certo senso non l'ha mai saputo perché si è sempre dedicata a lui, agli altri, per lasciare poco, se non nessuno spazio per sé stessa.

Solo chi ha passato l'esperienza che ha provato lei può comprenderla, ma chi le doveva stare accanto ha ceduto, l'ha abbandonata e lei sente addosso tutta la colpa della situazione che sta vivendo. Tornare a casa per dare la notizia alla famiglia è l'unica cosa che rimane da fare, ma quando il luogo in cui hai sempre vissuto è una piccola cittadina di provincia dove tutti conoscono tutti, dove tu e il tuo ex amore siete cresciuti, dove la tua famiglia è la più importante della città e deve mantenere il suo buon nome, allora quello stesso luogo dove avresti dovuto trovare un rifugio si trasforma in una serie di coltellate che finiscono per renderla ancora più insicura. dilaniata, persa, sola.

Se Grace è sempre stata la ragazza perfetta, buona, dal sorriso aperto per tutti, non è certamente come si può descrivere Jackson Emery. Lui, assieme al padre, è la pecora nera della città, il figlio di Satana, come viene definito dalle persone del posto, lo sbandato, quello pericoloso e sempre schivo, ma anche quello da cui le donne, quelle stesse donne perbeniste che di giorno lo additano si recano per una notte di piacere. Jackson non fa nulla per cambiare il modo in cui gli altri lo vedono, ha smesso molto tempo prima di preoccuparsi per l'opinione di quella gente che avrebbe dovuto aiutarlo nel momento del bisogno e che invece è stata solo capace di additarlo e affibbiarli il ruolo di mostro, un ruolo che lui si fa calzare a pennello.

Jackson però non è tanto diverso da Grace, anche lui è solo e il suo cuore è stato ferito profondamente, facendolo cadere spesso e lasciandolo con l'anima tormentata e diffidente.

Il primo incontro tra Grace e Jackson non è certo dei migliori, i loro caratteri si scontrano, lui così pieno di rabbia e odio e lei sempre pronta a mostrare la sua gentilezza e donare il suo aiuto nonostante la sua sofferenza. Sono però proprio queste differenze ad avvicinarli, la solitudine li accomuna e usarsi a vicenda sembra l'unico modo per poter lenire i loro traumi. Quella che nasce come una necessità e un'attrazione diventa però presto un modo per conoscersi. Grazie a Jackson e ai suoi modi forse non troppo ortodossi Grace inizia a cambiare, o per meglio dire a conoscere realmente sé stessa, capire ciò che ama e ciò che vuole, chi vuole essere al di là di chi le è accanto. Jackson invece piano piano sente la diffidenza allontanarsi, perché Grace ha realmente un cuore buono e altruista, perché quella ragazza sa arrivare in luoghi del suo cuore in cui nessuno è mai arrivato prima.

Grace e Jackson non sono solo due corpi che si cercano, ma due anime che si sono trovate, due cuori che si incastrano alla perfezione per vibrare di un solo battito. Un sentimento profondo, qualcosa di inaspettato e potente, ma sarà in grado di resistere ai sussurri, ai pregiudizi e tutto ciò che si porrà sul proprio cammino?

Ho amato questi due protagonisti, le loro complessità, le reazioni che innescano l'un l'altra. È un legame intenso il loro, che scava nel profondo, di quelli capaci di migliorarti, di accettarti per ciò che sei, di esserci sempre nel momento del bisogno. Grace fa un percorso straordinario, riesce trovare il proprio io, a maturare, a trovare la propria indipendenza come non aveva mai provato a fare. Jackson è unico, un protagonista irripetibile, dal fascino del cattivo ragazzo che nasconde un cuore buono e capace di amare. L'autrice ci racconta la sua storia passata attraverso dei brevi flash-back e grazie a questi e a ciò che leggiamo del suo presente è impossibile che il cuore non inizi a sciogliersi per lui, che non si desideri essergli accanto. Una coppia unica e irripetibile.

Brittainy C. Cherry ha uno stile inconfondibile, che arriva all'anima, che parla di sentimenti e li fa percepire sulla pelle, una volta iniziato a leggere questo libro (e non solo) è impossibile staccarsi dalle pagine perché ciò che accade e tutte le sensazioni di travolgono immediatamente. Ma come ci ha abituato l'autrice nelle sue storie non si parla solo d'amore, ma anche di temi che fanno riflettere e anche Non pensavo fosse amore non fa eccezione. Qui si parla di bullismo, di perdita, di pregiudizi, di tradimenti, di famiglie sognate che non si riescono a formare, di amicizie sincere, di legami famigliari problematici e di coraggio e forza per andare avanti.

Per questa storia non esiste un metro di valutazione, devo dare 5 farfalle perché sono il massimo con cui è possibile valutare una storia, ma è davvero impossibile racchiuderne la bellezza in un freddo punteggio.

Non pensavo fosse amore tocca l'anima, ti rimane dentro, ti fa commuovere, sciogliere, soffrire, innamorare, in una parola di fa vivere e tutto questo grazie alle parole di questa autrice che rende magica ogni cosa che esce dalla sua penna.

Perché leggere Non pensavo fosse amore? Perché prenderà il vostro cuore, lo ridurrà in piccoli pezzi per poi ricomporli in un incastro perfetto che lo farà vibrare come non credevate possibile.

Perché leggere i romanzi di Brittainy C. Cherry? Perché se cercate storie che siano emozione pura allora con lei potrete stare certe di trovarle.

farfalle


CALENDARIO BRITTAINY C. CHERRY'S WORLD


Per chi di voi se lo fosse perso vi lascio il calendario dove potete trovare le tappe di questo meraviglioso evento e scoprire qualcosa di più sull'autrice e i suoi libri. 

Calendario Brittainy C. Cherry's World


Grazie di averci seguite e leggete la Cherry, vi conquisterà completamente!!




Simili che potrebbero piacerti

3 Commenti

  1. Mi ritrovo in ogni tua parola, adoro quest'autrice, la adoro proprio. E' bravissima e questo libro è meraviglioso

    RispondiElimina
  2. Una recensione meravigliosa e accurata!!! Non posso che condividere totalmente con il tuo pensiero!!!

    RispondiElimina
  3. davvero una lettura coinvolgente, tanto!

    RispondiElimina

Lasciami un commento, risponderò con piacere. Spunta la casella Inviami notifiche per essere avvisato via email dei nuovi commenti inseriti.

Info sulla Privacy

                              © ALL RIGHTS RESERVED
     È vietato riprodurre materiale come recensioni o altri pensieri e
    iniziative propri dell'autore senza aver prima ricevuto autorizzazione.