Blogtour IL CASO DELLA BAMBINA SCOMPARSA di Unni Lindell | Le indagini di Isaksen e Dahle

venerdì 7 luglio 2017

Banner-Blogtour
Eccomi qui con la mia tappa del blogtour per il thriller Il caso della bambina scomparsa di Unni Lindell, pubblicato da Newton Compton Editori.

Come avrete già capito grazie alle prime due tappe in questo libro si indaga sul caso di una bambina scomparsa molti anni prima dei fatti raccontati, un cold case che però si intraccia ad altre misteriose sparizioni. Un classico thriller in cui la parte investigativa è molto presente. Oggi quindi voglio parlarvi delle indagini svolte dai due agenti protagonisti, Cato Isaksel e Marian Dahle, perché questa non è la loro prima volta insieme...

LE INDAGINI PRECEDENTI

Cato Isaksen e Marian Dahle fanno parte della squadra investigativa di Oslo e unendo le loro caratteristiche riescono sempre a risolvere casi di omicidi e sparizioni complessi, che spesso sembrano non avere nulla a che fare gli uni con gli altri e che invece sono strettamente collegati. I due sembrano compensarsi, più razionale e pragmatico Isaksen, più impulsiva e spesso incurante delle regole Dahle, elementi che nelle loro indagini , uniti all'acume e all'intuito di entrambi faranno la differenza nella risoluzione dei casi a loro affidati.

Ripercorriamo insieme le indagini di Cato e Marian dall'inizio a oggi.


Nel primo volume della serie che li vede protagonisti i due investigatori si trovano ad affrontare la misteriosa scomparsa di un bambino avvenuta in un caldo pomeriggio estivo.
La particolarità di questa indagine è che è collegata in qualche modo a un altra morte, quella di una giovane immigrata investita da un’auto.
Cato e Marian riusciranno a scovare un indizio che collega entrambi questi avvenimenti che sembrano totalmente estranei l’uno all’altro,  perché è proprio questa capacità di scovare connessioni e cogliere i più piccoli particolari che caratterizza le loro indagini.





Dopo la risoluzione del primo caso i due protagonisti si imbattono in un sospetto suicidio e una scomparsa. Il collegamento in questo caso sembra lampante perché il campeggio dove è morta la ragazza è gestito da un vicino di Britt, ma tra indizi e sospetti gli investigatori riusciranno a portare alla luce un delitto del passato che potrebbe dare un risvolto diverso alle indagini.






Dopo tanti omicidi e sparizioni di estranei giunge il momento per Cato e Marian di affrontare una morte che li tocca nel privato. Un amico e capo di entrambi viene soffocato in ospedale, e toccherà a loro indagare sull’accadono. Anche questa volta il loro acume e i loro dubbi porteranno a galla una morte per soffocamento avvenuta anni prima, quella di un bambino appena nato vicino all’amico scomparso; quale sarà il collegamento? Casualità? Per Cato e Marian non esistono…



Continuano i casi che coinvolgono i due investigatori al di là del loro ruolo, questa volta sarà Dahle a essere toccata. Le indagini sulla morte di una madre uccisa brutalmente portano a scoprire i lati oscuri del caso e, destreggiandosi tra chi porta avanti indagini private e una strana coppia di vicini anche questa volta i nostri protagonisti sapranno farsi le domande giuste, ma a quale prezzo?










IL NUOVO CASO

il-caso-della-bambina-scomparsa_9014_x1000


Titolo: Il caso della bambina scomparsa
Autore: Unni Lindell
Editore: Newton Compton
Genere: Thriller

Sinossi

La piccola Thona è scomparsa all’età di sei anni e non è mai stata ritrovata.
L’ispettrice di polizia Marian Dahle, dopo un periodo di pausa in seguito a un terribile incidente, è ora tornata in servizio e Cato Isaksen le ha chiesto di riaprire l’inchiesta su quel caso mai risolto. Mentre la giovane ispettrice scava nel passato e cerca di trovare nuovi indizi, la polizia di Oslo ritrova i corpi di alcuni uomini rapiti e poi brutalmente torturati. All’apparenza le due indagini sembrano non essere collegate, ma pian piano emerge un quadro inquietante, in cui la stessa Marian è direttamente coinvolta. Gli assassini perseguitano anche lei e vogliono a tutti i costi impedirle di scoprire la verità. Per questo hanno deciso di farle visita proprio a casa…


E ora arriviamo all'ultima indagine, quella affrontata ne Il caso della bambina scomparsa.  Protagonista principale è proprio Marian Dahle, che nonostante una situazione psicologia molto compromessa grazie all’amicizia di Cato rientra al lavoro per occuparsi di un cold case, l’inspiegabile e mai risolta scomparsa di una bambina anni prima. Cato è meno presente, le indagini sono principalmente portate avanti da Marian che lo fa mettendoci tra dubbi e incertezze, ma come sempre è determinata e non lascia nulla al caso. Il suo metodo investigativo è diretto e mirato all’azione, svolge interrogatori e cerca prove sul campo. È molto brava a interpretare la psiche degli indiziati e dei testimoni e non si lascia sfuggire i dettagli. L’istinto la guida e l’intelligenza la supporta portandola a scoprire la connessione tra il suo caso e quello che sta seguendo Cato.

Nelle indagini di Isaksen e Dahle è presente una forte componente psicologica dei personaggi coinvolti, spesso il merito della risoluzione di un caso è dovuta alla loro capacità di comprendere atteggiamenti ed espressioni degli indiziati. Tra interrogatori e sopralluoghi, i due investigatori non mancano di mettersi in prima linea rischiando sé stessi, soprattutto Marian.

TAPPE BLOGTOUR

Allora che ne pensate delle indagini che la Lindell fa affrontare ai suoi protagonisti? Continuate a seguirci per scoprire altri aspetti di questo thriller.

Calendario



Deborah
Alla prossima,





Autrice
Unni LindellUnni Lindell, nata nel 1957, è tra le più celebri scrittrici norvegesi. Ha riscosso un grande successo internazionale soprattutto con i suoi thriller, da cui è stata tratta anche una serie televisiva. La Newton Compton ha pubblicato La trappola, il primo libro che vede protagonisti l’ispettore Cato Isaksen e la sua giovane collega Marian Dahle, L’ultima casa a sinistra, Dolce come la morte, Il caso della donna sepolta nel bosco, La terza vittima e Il caso della bambina scomparsa. Per maggiori informazioni, visitate il sito unnilindell.no


Nessun commento:

Posta un commento