IL DOMINIO DEL FUOCO di Sabaa Tahir - Recensione

lunedì 23 novembre 2015

Buongiorno e buon lunedì. Iniziamo la settimana con la recensione per la rubrica "Domino Letterario" di Novembre, rubrica gestita dal Team Passione Blog (nella colonna a destra trovate tutti i blog che ne fanno parte). La rubrica consiste nel leggere un libro che si colleghi in qualche modo al libro scelto dal blogger precedente in una lista formatasi per estrazione dei partecipanti.

Questo mese inizio io e quindi ho deciso di leggere un libro caldamente consigliatomi da Ely del blog Devilishly Stylish (che per questo è anche stata nominata mia consigliera personale di letture XD). Prima di lasciarvi alla "delirante" recensione sul libro (sì mi è decisamente piaciuto!), ecco i blog partecipanti questo mese.


BLOG CHE PARTECIPANO AL DOMINO LETTERARIO

23/11  Leggendo Romance - Deb / L'acquerello di un attimo - Anna 
24/11 Ladra di Libri - Sara / Diario di un sogno - Sara 
25/11 Questione di libri - Clarissa / Amore per i libri Annalisa 
26/11 Le recensioni della Libraia - Virginia / Everpop - Luigi 
27/11 On rainy days - Federica / Devilishly Stylish - Elisa
28/11  Libri che porto con me - Serena /  Il nostro angolo dei sogni - Emanuela 
29/11   Words - Maria / Bosco dei sogni fantastici - Isa  
30/11 Wordsofbooks - Clarissa / Lettere d'inchiostro -  Cate

Ora entriamo nel mondo di Laia ed Elias.

IL DOMINIO DEL FUOCO - RECENSIONE


Titolo: Il dominio del fuoco 
Autore: Sabaa Tahir
Serie: An Ember in the Ashes #1/2
Editore: Nord
Genere: Distopico/Fantasy romance
Pagine: 417
Sinossi
C'è stato un tempo in cui la sua terra era ricca di arte e di cultura. Laia non può ricordarsene, eppure ha sentito spesso i racconti su come fosse la vita prima che l'Impero trasformasse il mondo in un luogo grigio e dominato dalla tirannia, dove la scrittura è proibita e in cui una parola di troppo può significare la morte. Laia lo sa fin troppo bene, perché i suoi genitori sono caduti vittima di quel regime oppressivo. Da allora, lei ha imparato a tenere segreto l’amore per i libri, a non protestare, a non lamentarsi. Ma la sua esistenza cambia quando suo fratello Darin viene arrestato con l’accusa di tradimento. Per lui, Laia è disposta a tutto, anche a chiedere aiuto ai ribelli, che le propongono un accordo molto pericoloso: libereranno Darin, se lei diventerà una spia infiltrata nell'Accademia, la scuola in cui vengono formati i guerrieri dell'Impero…
Da quattordici anni, Elias non conosce una realtà diversa da quella dell'Accademia. Quattordici anni di addestramento durissimo, durante i quali si è distinto per forza, coraggio e abilità. Elias è la promessa su cui l'Impero ripone le proprie speranze. Tuttavia, più aumenta la fiducia degli ufficiali nei suoi confronti, più lui vacilla, divorato dai dubbi. Vuole davvero diventare l'ingranaggio di un meccanismo spietato e senza scrupoli? Il giorno in cui conoscerà Laila, Elias troverà la risposta. E il suo destino sarà segnato.

Cosa ne sarebbe di un mondo in cui la lettura è un reato? Un mondo in cui essere dotti è una condanna a ingiustizie e soprusi da parte di un regime violento e spietato,  che non esita a uccidere e usare violenze indicibili a chi lo minaccia? Possedere la conoscenza è un modo per essere liberi e questo i Marziali lo sanno bene, questo è il loro scopo, tenere i Dotti il più lontano possibile da quella conoscenza che potrebbe scatenare una rivolta.

Questo è il mondo in cui vivono, in parti opposte ma più simili di quanto credano, Laia ed Elias. Un mondo violento, sanguinario, privo di libertà ma anche pieno di coraggio e di speranza.

Laia è una dotta, una ragazza che per queste sue origini è costretta a vivere nella paura costante, priva di qualsiasi libertà e piegata agli imprevedibili voleri del regime dei Marziali. Accolta assieme al fratello Darin di nonni dopo che i genitori e la sorella sono morti proprio per mano delle Maschere, gli spietati soldati dell'esercito dei Marziali, inizialmente Laia sembra una ragazza fragile, bloccata dalle sue paure. Anche quando il suo amato fratello Darin, l'unico capace di farla ancora ridere e che la protegge viene catturato dalle Maschere, non riesce a fare altro che assistere impotente e fuggire. Il suo senso di colpa la spinge a fare qualcosa, ma le prove da affrontare sono grandi e pericolose e lei si sente insicura e inadatta. Il paragone con i genitori è impietoso, lei è diversa, non possiede il coraggio e la tempra necessaria per affrontare uno spietato nemico. Quando si ritrova all'interno dell'Accademia, proprio nel luogo in cui vengono istruiti coloro che ormai disprezza, si scopre una ragazza capace di una forte resistenza, che sa trasformare la paura in coraggio, caparbia anche se ancora insicura di sé. Anche il suo cuore comincia a battere, per un bel guerriero appartenente ai membri dei ribelli, Kennan.

Elias fa parte del mondo tanto odiato da Laia. Lui è ormai una Maschera, cresciuto nell'Accademia e forgiato per diventare spietato. L'addestramento e gli anni passati in Accademia sono stati durissimi, pieni di violenze fisiche e psicologiche, senza alcuna possibilità di libero arbitrio, nascosti dietro a maschere che piano piano diventano letteralmente parte del loro viso, fino a uniformarli e renderli dei perfetti robot assassini. Elias questo non lo accetta, lui non vuole uccidere nessuno, non trova giuste le crudeltà che vengono commesse sui dotti e, soprattutto, vuole poter scegliere di essere libero. In lui prevale una parte in cui i sentimenti e l'affetto hanno spazio, in cui la pietà si fa strada, ma allo stesso tempo la sua parte sanguinaria a volte affiora in superficie, spaventandolo e facendogli temere di diventare proprio come coloro dai quali si vuole allontanare. L'unica persona che sembra stargli accanto sempre e farlo desistere dai  "colpi di testa" che potrebbero metterlo in pericolo è Helene, la sua migliore amica sin da quando ancora bambini sono entrati in Accademia.

Helene è tosta, sicura di sé, non ha paura e potrebbe facilmente tenere testa a parecchi uomini nonostante sia una donna. L'unica sua debolezza è proprio Elias, del quale è evidentemente innamorata e per la cui vita non esiterebbe a sacrificarsi. Purtroppo Helene è troppo ligia alle regole e al sistema dell'Accademia, è orgogliosa di essere una Maschera e questo, spesso la rende spietata e indifferente alle sofferenze degli altri.

Quando i mondi di Elias e Laia si incontrano le loro convinzioni subiranno un duro colpo. Come può una di quelle Maschere, assassini spietati, essere delicato, protettivo e non temere di mettersi contro tutto ciò che è stata la sua vita fino ad allora per aiutarla? Laia è una serva, ma ha un'anima come tutti gli altri, oltre a una bellezza che fa fremere Elias come, forse, nessun'altra fino ad allora.

Gli eventi precipitano, qualcuno ha in mano le redini delle vite e del futuro di tutti e, quando ormai tutto sembra segnato, Laia ed Elias si trovano uniti verso un destino che non avrebbero mai immaginato.
Saranno in grado di superare le diffidenze reciproche? Comprenderanno cosa significa quel calore e quell'attrazione che sentono l'uno per l'altra nonostante i loro cuori sembrino essere legati ad altri? Laia riuscirà a combattere le sue paure per salvare il fratello ed Elias conquisterà la sua libertà?

Io ho solo un aggettivo per questo libro: FAVOLOSO!
Il mondo distopico descritto dall'autrice è un vortice di violenza e soprusi, non solo per la parte debole, ma anche per chi è all'interno di quel regime, perché la libertà è negata da entrambe le parti. La narrazione, attraverso capitoli alternati dal punto di vista dei due protagonisti Elias e Laia riesce proprio nel compito di descrivere questi passaggi, di far comprendere al lettore le sofferenze che entrambi sono costretti a subire, i molti punti simili di questi due mondi.

La scrittura della Tahir è coinvolgente, scorrevole al punto che sono riuscita a leggere più di 400 pagine in due giorni. Sono molte le emozioni che suscita la storia: incredulità, timore, comprensione, pena e anche odio. Ebbene sì, ho totalmente odiato almeno uno dei personaggi che non svelo per non spoilerare, e allo stesso tempo ho spesso mal sopportato proprio Helene, anche se in realtà l'unica sua "colpa" è quella di non essere Laia, e io voglio fortemente vedere Laia ed Elias insieme (quindi non facciamo scherzi!!). 

Colpi di scena, segreti inaspettati, domande irrisolte, azione, emozioni sono tutti gli ingredienti di questo romanzo che cattura, con due personaggi che ti rimangono impressi nella mente e nel cuore, una di quelle storie che è difficile lasciare.

Spero il seguito possa essere presto portato in Italia, anche se purtroppo la pubblicazione originale è prevista solo per agosto 2016 (sarà durissima attendere).

Consigliato? Direi proprio consigliatissimo!


La mia valutazione:  
e finisce tra i miei BEST BOOKS






17 commenti:

  1. Pensa che questo è finito tra i miei dieci libri preferiti dell'intero anno, quando mi sono messa a sceglierli!
    Amore profondissimo per questo libro, e sono felice che ti sia piaciuto! <3

    RispondiElimina
  2. Mi ha colpito da subito! Rimango sempre affascinata dalle belle cover! Mi farò un regalo per Natale ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gran bel regalo,uno dei pochi libri che sono stata felice di aver comprato subito in edizione cartacea :)

      Elimina
  3. Questo libro mi ispira tantissimo! Lo aggiungo subito alla mia lista e, se resisto all'impulso di acquistarlo prima, me lo farò regalare per Natale! *____*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, questo è il libro ideale per un regalo di Natale! ^^

      Elimina
  4. E' nato un grande amore qui :D Si sentiva che ti è piaciuto! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì, tanti cuoricini.E non è neanche troppo romance ;)

      Elimina
  5. l'ho visto in biblioteca ed ero molto indecisa... alla fine non l'ho preso, ho pensato fosse simile a molti altri libri del genere ma adesso mi stai facendo cambiare idea ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cambia idea, è davvero bello...peccato solo che il seguito non è ancora stato pubblicato, mi toccherà aspettare almeno fino ad agosto 2016 (per leggerlo in lingua :-( )

      Elimina
  6. Bellissima recensione mi hai convinto Deb e allora acquisto sicuro per Natale.
    O Caro e Santo Babbo Natale che borsone di libri dovrai portarmi, ma la colpa è di Deb quindi non è colpa mia se ho una consigliera che mi sa convincere!!!
    ahahah
    Ciao e grazie tesoro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se Babbo Natale si arrabbia che sono troppi mandalo da me...ne ho altrettanti da chiedergli XD Baci

      Elimina
  7. Se finisce nei best books non posso fare altro che leggerlo!!! Bella recensione
    Baci baci

    RispondiElimina
  8. Bellissima recensione. Mi piacerebbe leggere questo libro :)

    RispondiElimina
  9. Helloooo OuO
    Ma che bella recensione!
    Io ho adorato questo libro, davvero. L’ho amato con tutta me stessa. Dei protagonisti fantastici, soprattutto Elias che è adorabile, una trama avvincente coronata da una scrittura scorrevole e appassionante. Bello, bello, bello.
    Il finale leggermente sotto tono rispetto al libro, ma poco importa, in fondo.
    Sono rimasta particolarmente affascinata dal mondo delle maschere, bisogna dirlo ^^
    Se vuoi leggere il mio sclero-recensione clicca quiii c:
    Scusa per l’eventuale spam indesiderato!
    Rainy

    RispondiElimina