THE VAMPIRE COMMUNITY di Simona Busto - Recensione

martedì 31 marzo 2015

Autrice di cui avevo già in "libreria" la saga The Winged che purtroppo giacciono in attesa di momenti propizi, quando Simona mi ha proposto la lettura di questo suo nuovo lavoro non potevo farmi scappare l'occasione per curiosare un po' nel suo stile e nel suo genere. Devo dire che non mi sono affatto pentita, anzi la ringrazio di aver pensato a me e al mio blog, e ora sono sempre più convinta di "dover" trovare il tempo per leggere gli altri suoi lavori. 

Ahh, per chi se lo stesse chiedendo questo è un libro autoconclusivo (e aggiungerei, purtroppo!!!)


"Attenti a quello che chiedete. Potreste essere esauditi!"


Titolo: The Vampire Community
Autore: Simona Busto 
Autoconclusivo 
Editore:Self-publishing
Genere:Urban Fantasy 
Formato: ebook 

Data di pubblicazione : 28 marzo 2015 







Sinossi

Una community dedicata ai vampiri, un luogo per divertirsi e incontrarsi, ma giocare con le creature sovrannaturali può diventare molto pericoloso. E la tranquilla cittadina francese in cui è nata la community viene sconvolta da una serie di misteriose sparizioni. I messaggi del bellissimo Konstantin seducono la bella Vivienne, dai capelli rossi come il sangue, che ha solo diciannove anni e l’anima di una ribelle. Solo l’affascinante scrittore Benoit Delapierre si frappone tra Vivienne e l’anima oscura di Konstantin. Ma per quanto tempo riuscirà a impedirle di cadere nella sensuale trappola mediatica del vampiro?
La mia opinione

L'autrice ha creato una storia ammaliante, avvincente e imprevedibile fino all'ultima riga, con un finale...beh, del finale non vi dirò nulla perché dovrete leggerlo ma vi assicuro che è TOTALMENTE SORPRENDENTE!!! I vampiri che incontrerete non sono affatto quelle figure romantiche che ci hanno abituato ad amare i vari paranormal degli ultimi anni. No, qui i vampiri sono "reali" nei loro istinti famelici e nel loro fascino pericoloso. E giovani in cerca di conforto dalle loro solitudini diventano una facile preda.

"Avrebbe volentieri donato tutta la propria bellezza pur di averne in cambio una vita piena e felice.”

Vivienne è una ragazza molto bella ma allo stesso tempo con un profondo senso di vuoto, di solitudine e sofferenza che cerca disperatamente di colmare estraniandosi dalla realtà opprimente che è ormai diventata la sua esistenza. La madre e la sorella sono come due estranee per lei, nutre nei loro confronti un profondo sentimento di rancore che non riesce ad acquietare, nemmeno cercando a suo modo una sorta di rivalsa e vendetta nei loro confronti che invece la fanno ancora più sprofondare nel mare della solitudine e del senso di inadeguatezza. 
Il suo bisogno di emozioni, di amore e di affetto la portano ad attaccarsi ad una realtà effimera come quella virtuale, in cui nulla è ciò che sembra e il pericolo può essere mortale. Frequenta community, vive la vita attraverso lo schermo, anche se spesso cerca un contatto umano, provando a superare la barriera del pc e portando le relazioni instaurate sul piano reale, rischiando molto, forse troppo...

"Uno strano mix di passione e repulsione la incatenava a quell'uomo.La donna si sentiva bruciare nel profondo, persa nei grandi occhi del vampiro che non lasciavano il contatto coi suoi.”

Konstantin è un vampiro antico, una sorta di Conte Dracula bellissimo ed affascinante che non esita a dare la morte alle sue vittime per placare la sua sete di sangue. Non ha pietà, è oscuro ma allo stesso tempo la sua malia non permette a chi è destinato a diventare il suo cibo di sfuggirgli.

Vivienne stessa non potrà contrastare quello speciale legame che si instaurerà tra loro, quell'attrazione potente e allo stesso tempo terribile che le scaturisce il vampiro. Ammaliata dal suo interesse per lei che penetra nelle sue barriere e sfonda il muro di apatia che ha costruito attorno a sé per proteggersi dal dolore.


"Le piaceva quel ragazzo.L'aveva conosciuto virtualmente qualche settimana prima. Era uno scrittore, e in realtà si chiamava Benoit Delapierre.”

E poi c'è Benoit, anche lui conosciuto attraverso la community dei vampiri. Al contrario di tutti gli altri frequentatori però lui è l'unico che sembra interessarsi a lei in modo diverso, consigliandola, mettendola in guardia, spronandola ad allontanarsi da quel mondo virtuale e a tenere gli occhi aperti non fidandosi di nessuno. Protettivo, dolce, misterioso quel tanto che basta, interessante.

Inizialmente Vivienne è lusingata da quelle che considera attenzioni speciali e spera che si possano trasformare in altro, sente che tra loro c'è un legame, ma anche Benoit ha i suoi scheletri nell'armadio, e ne rimarrete davvero sorpresi!!

Un Urban che riesce a toccare temi attuali come il profondo senso di solitudine della gioventù moderna (e forse non solo loro), che spinge a cercare conforto davanti a uno schermo del computer, cercando di aggirare il proprio malessere interiore tramite relazioni fittizie che appagano il forte bisogno di attenzioni che è insito in ognuno di noi.

Una scrittura pulita, scorrevole, fluida quella della Busto che trascina e non ti fa staccare dalla storia. Descrizioni ben fatte e non troppo invadenti. Personaggi approfonditi e caratterizzati che arrivano attraverso le loro emozioni e il loro vissuto. L'uso del punto di vista esterno riesce a tenere insieme in un unico filo conduttore i vari personaggi.

In conclusione non si possono davvero dare meno di 5 cuori a una storia così originale e imprevedibile....nonostante tutto [e qui l'autrice capirà a cosa mi riferisco ;-) ]


La mia valutazione:    CUORECUORECUORECUORECUORE 


2 commenti:

  1. Grazie davvero, Deb.
    Questa meraviglioso recensione scalda il cuore di un'autrice e le fa capire che vale davvero la pena continuare a scrivere.
    E' bello sapere che si può arrivare al cuore dei lettori. E' una sensazione splendida!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' stato un piacere leggerlo, mi ha davvero tenuta incollata al reader e soprattutto mi ha continuamente sorpresa! Ora spero di riuscire a leggere presto anche la The Winged ;)

      Elimina