SILLA di Federico Negri - Recensione Oltre il Romance

giovedì 30 aprile 2015


E finalmente ho trovato il  tempo per riuscire a postare la recensione del terzo capitolo di questa saga fantasy che mi ha coinvolto e appassionato. Avrei voluto farlo prima, in realtà il libro l’ho letto praticamente poco dopo l’uscita, ma questo periodo è davvero faticoso per molti motivi, quindi eccomi qui ora.

Anche questa volta Federico Negri ha confermato, se non addirittura aumentato l’ottima opinione che ho avuto sin da subito del suo lavoro e del suo modo di scrivere, non saprei cosa altro aggiungere riguardo all'originalità di questa saga fantasy eccezionale e alla bravura di questo autore (le recensioni dei precedenti volumi qui e qui), e ora sono ancor più curiosa di leggere anche gli altri suoi libri. Quindi preparatevi perché dovrete sorbirvi altre mie recensioni xD.

Prima di parlarvi del libro voglio segnalarvi che ora è possibile acquistare la trilogia completa de IL CODICE DELLA STREGA  QUI (in attesa che l’autore termini il suo momento di raccoglimento e si dedichi alla stesura del seguito… )

"Io sono uno strumento a cui è stata insegnata una sola lezione: uccidere”

Silla

Titolo: Silla
Autore: Federico Negri
Serie: Il codice della strega #3
Editore:Self-publishing
Genere:Fantasy Dark
Formato: ebook

Data di pubblicazione : 11 marzo 2015

Sinossi 
Millenni sono trascorsi da quando gli uomini dominavano il mondo con la tecnologia: i mari sono diventati impraticabili, le fonti di energia si sono prosciugate e l’umanità è scivolata nell’isolamento della barbarie. Tuttavia la magia ha iniziato a germogliare in poche, dotate persone, le quali sono educate come streghe dalle loro consorelle.
In questo terzo capitolo, Silla, la strega guerriera, darà fondo a ogni energia per compiere la sua missione e riportare indietro la giovane Alina, combattendo palmo a palmo con l'astuzia e con le sue inseparabili pistole.
Intanto a Gothland, Kasia dovrà svelare il segreto del codice, un inganno in grado di minacciare l'esistenza stessa delle sue sorelle e dell'intero mondo libero.
Il Sabbath si avvicina e la comunità delle streghe appare divisa e incapace di affrontare Lionel, lo stregone americano, che chiude su di loro alla testa della sua orda di ibridi bestiali.
La mia opinione

Adrenalina allo stato puro! Davvero non saprei come altro definire questo terzo capitolo assolutamente imperdibile, avvincente, ancora più ricco di azione dei precedenti, con una protagonista dal carattere forte e ironicoscene d'azione  vivide che ti fanno letteralmente saltare dalla sedia, un ritmo incalzante, personaggi dai caratteri ben definiti, e un "cattivo" che cammina sul sottile confine tra il bene e il male.

"L’ho fatto per Alina, quindi non mi devi ringraziare. Tedesco, bada a te piuttosto: mi sono fidata del tuo giudizio e ho dovuto accoppare tre uomini. Prega che le tue valutazioni siano giuste, sennò tu sarai il prossimo”

Questa volta è il turno di seguire le vicende di Silla nel suo compito di ritrovare la giovane Alina. Silla è quella che io definisco la "strega guerriera" e probabilmente anche la protagonista che fino ad ora ho preferito. Come tutte le streghe descritte dall’ autore anche in lei il potere si manifesta in modo particolare, attraverso il demone distruttore che risiede nel suo cuore, ma in questo caso ho trovato il personaggio davvero sorprendente: forte, determinata, coraggiosa, niente la distoglie dall'obiettivo che deve raggiungere al punto dal non farsi scrupolo nell’ usare tutte le sue capacità fisiche e magiche per sconfiggere chi le intralcia la strada. Non lasciandosi andare a sentimentalismi potrebbe apparire  fredda e spietata, in realtà è animata dal forte amore che la lega alle sue “sorelle”. Nonostante queste sue caratteristiche che definirei molto “maschili” , in realtà la sua ironia, il suo essere pungente e ammaliante, e non di meno il suo aspetto piacente la rendono una vera "femmina". 

Ho avuto la sensazione di trovarmi davanti a un libro più corale rispetto ai precedenti. Nonostante la protagonista sia Silla, l’autore intreccia  le vicende di tutte le streghe e dei personaggi incontrati durante i precedenti capitoli per non farci perdere di vista nessun avvenimento, svelandoci finalmente chi sia la minaccia che incombe e quali siano le sue motivazioni, facendoci entrare ancor più a fondo nella comunità delle streghe con le sue trame e i ruoli di potere.

Rincontriamo le vecchie conoscenze, in particolare seguiamo Kasia nel suo non facile compito di portare il “codice” dalle sue consorelle; una Alina in pericolo che dimostra molta forza d’animo; il giovane Hansi sempre più determinato e sicuro di sé e di ciò che prova;  il capitano Allport ancora più ambiguo nei suoi comportamenti; e poi Leonardo, le streghe Cerriwden e tutti gli altri personaggi avranno un loro ruolo.

Ci sono inoltre nuovi arrivi molto interessanti, tra i quali spiccano Ashto, un piccolo malvivente di bell’ aspetto e affascinante che sarà di grande aiuto a Silla nella sua missione e forse le farà per un attimo perdere la sua maschera di freddezza; e soprattutto Lionel, il nemico contro il quale le streghe si trovano a combattere, ma sarà veramente un nemico? Le sue motivazioni saranno realmente egoistiche o sono solo il frutto di paura ed emarginazione?

Con una scrittura come sempre eccellente e priva di erroriun registro linguistico sempre adatto alla situazione e al personaggiodescrizioni concrete, una terminologia che sa essere allo stesso tempo ricca e diretta, Federico Negri riesce a creare una trama che non è mai scontata, scene che lasciano il lettore con il fiato corto, sorprendendolo quando sembra che tutto sia risolto per ricapultarlo nel vivo dell’azione. Personaggi che hanno un carattere ben definito anche nelle loro ambiguità, ambientazioni affascinanti e allo stesso tempo realistiche, azione e un pizzico di sentimento che non guasta completano gli ingredienti che rendono tutta la serie de "Il Codice della Strega" una lettura che trascina e coinvolge in maniera assoluta.

Una lettura che mi sento di consigliare a tutti perché vengono presi in considerazione e raccontati molteplici aspetti: dolore, coraggio, affetto, crescita, lotta per la sopravvivenza, imprevedibilità, contrasto tra dovere e sentimenti (vi avviso però che non troverete storie d’amore eterno, ma il romanticismo in alcune scene non manca)…insomma ci sono talmente tanti elementi all’ interno di questa serie che non può non incontrare almeno uno dei vostri gusti.

La mia valutazione:    CUORECUORECUORECUORECUORE 


2 commenti:

  1. Sottoscrivo in pieno ogni singola parola. Lieta di essere stata io a farti conoscere questo autore e la sua saga :D

    RispondiElimina