Recensione di Le ricamatrici della regina di Jennifer Robson - Leggendo Romance e non solo



BLOGTOUR



REGALI PER VOI

CALENDARIO USCITE

Recensione di Le ricamatrici della regina di Jennifer Robson

Recensione di Le ricamatrici della regina di Jennifer Robson
Copia del romanzo fornita dalla casa editrice

A pochi giorni dall'arrivo della nuova stagione di The Crown eccomi a parlarvi di Le ricamatrici della regina, di Jennifer Robson, pubblicato da HarperCollins Italia.

Da ieri e fino al 17 avrete modo di approfondire il romanzo, conoscere le nostre opinioni e scoprire quale sia il legame tra la serie e questo libro. Vi basterà seguire le tappe sui blog indicati nell'immagine qui in alto.

Oggi mio compito è parlarvi della mia lettura di Le ricamatrici della regina, romanzo che ho avvicinato senza essermi fatta alcuna opinione e che ho trovato davvero interessante e avvincente. 

LE RICAMATRICI DELLA REGINA
Jennifer Robson


Serie: autoconclusivo
Genere: Narrativa

Editore: HarperCollins Italia
Prezzo cartaceo: € 15,72
Prezzo ebook: € 6,99
Pagine: 413
Link d’acquisto: HarperCollins Italia



Mentre osserva affascinata i deliziosi fiori ricamati a mano che la nonna le ha lasciato in eredità, Heather Mackenzie si rende conto che sono identici a quelli dello straordinario abito che la regina Elisabetta II aveva indossato quasi settant'anni prima, il giorno in cui, ancora principessa, era andata in sposa a Filippo Mountbatten. Le sono arrivati in una vecchia scatola che contiene anche una fotografia di nonna Ann insieme a Miriam Dassin, una famosa artista sopravvissuta all'Olocausto. Ma che legame c'è tra le due donne? Come mai si conoscevano? E da dove arrivano quei preziosi ricami? Incuriosita, Heather parte per Londra decisa a far luce sui segreti che circondano il passato della nonna. Quella che a poco a poco emerge dalle pieghe del tempo è la storia di due giovani ricamatrici che lavorano insieme presso la celebre casa di moda di Norman Hartnell a Mayfair. Ann è una ragazza inglese della classe operaia, Miriam, un'immigrata francese sfuggita ai nazisti e appena arrivata da Parigi. E proprio a loro, che sono diventate prima coinquiline e poi amiche, viene offerta un'opportunità a dir poco straordinaria: realizzare lo squisito e complicatissimo ricamo che ornerà l'abito da sposa della futura regina d'Inghilterra. Lo stesso ricamo che, dopo aver attraversato il tempo e l'oceano, sta per condurre Heather incontro al proprio destino.



LA MIA OPINIONE

Heather, Miriam e Ann: tre donne, due epoche diverse, un destino che le unisce.

Protagonisti 

Heather è il presente, la giovane donna che dovrà far luce su un segreto che la nonna ha custodito gelosamente. Vive in Canada, giornalista con la passione per la storia, tenace, una donna moderna legata alla famiglia e affascinata dal passato, al punto da lasciare in sospeso sé stessa per dedicarsi alla ricerca della verità.

Ann viveva a Londra nei primi anni del dopoguerra, è figlia della classe operaia e il conflitto le ha portato via gli affetti più cari. Vive con la giovane cognata, cercando di lavorare per mettere in tavola la cena, ma anche se la sua vita non è facile il destino la porta alla casa di moda di Norman Hartnell, famosa per la realizzazione dei capi indossati dalla famiglia reale. È una ragazza umile ma con un grande cuore, affascinata da tutto ciò che ruota attorno ai reali, creativa e generosa.

Miriam è francese, immigrata a Londra dopo essere sopravvissuta all'Olocausto durante il quale ha perso la sua famiglia. Ha il talento per il ricamo e la determinazione e il coraggio per lasciare la sua patria verso l'ignoto destino che l'aspetta in Inghilterra. È una ragazza dolce, tenace, ha sofferto molto ma non si lascia abbattere.


La storia

Heather si trova tra le mani una scatola con dei pezzi di stoffa ricamati che le ha lasciato la nonna. Ricami che sembrano uguali a quelli realizzati sul famoso abito da sposa della regina Elisabetta. La sua curiosità e il fascino per la storia la spingono a voler scoprire quale sia il legame tra la nonna e quell'abito e inizia per lei una ricerca che la porta in Inghilterra, sulle tracce di Miriam, diventata famosa per le sue opere ed evidentemente legata a doppio filo con la vita di sua nonna e la realizzazione di quell'abito.

Possiamo così scoprire anche noi la storia di Ann e Miriam, due ragazze che si sono trovate a lavorare presso una delle case di moda di Londra più ambite, unite dal lavoro ma anche dall'amicizia che nasce sin da subito. Si appoggiano l'un l'altra, si proteggono e quando sono chiamate a realizzare l'abito da sposa della principessa Elisabetta tutta la loro vita verrà stravolta.

Ann e Miriam avranno due destini diversi, che le allontanerà ma le terrà sempre in qualche modo legate. Ann deve partire, Miriam rimane, ma cos'è veramente accaduto in quegli anni? Starà a Heather scoprire quella verità triste e commovente, ma anche con protagoniste due donne forti e un'amicizia indissolubile e, forse, trovare il proprio cuore.

Stile dell'autrice

Jennifer Robson ha uno stile che scorre veloce, con descrizioni affascinanti e vivide e la capacità di raccontare personaggi semplici che il destino forgia nel carattere.

Gli avvenimenti scorrono attraverso capitoli alternati dai tre punti di vista, e grazie a un avvicendamento tra passato e presente che svela piano piano i retroscena della storia e delle vite delle protagoniste.

Sensazioni e opinioni

Le ricamatrici della regina é un romanzo che ha avuto la capacità di trasportarmi in un'epoca difficile per la situazione sociale, ma in modo diverso da altri libri che ho letto, attraverso l'occhio femminile, in un mondo fatto di abiti e ricami bellissimi che sono un inno alla speranza e al futuro.

A volte capita che questo genere di libri possa in qualche modo appesantire, ma in questo caso non c'è stato un momento di stallo, nessuna pagina che ne abbia rallentato la lettura. Tutto scorre in modo costante, prima attraverso gli occhi dell'una e poi dell'altra.

Se è vero che i destini di queste tre donne sono stati diversi, è anche vero che il loro legame è si avverte fortemente.

Le mie conclusioni

Le ricamatrici della regina  è un romanzo che racconta una storia di speranza, di rivalsa e di nuove opportunità; è la storia di un'amicizia che ha legato due donne forti in un periodo storico difficile, ma anche il racconto di tre amori che percorrono e hanno percorso strade diverse.















Simili che potrebbero piacerti

8 Commenti

  1. The Crown lo sto seguendo anch'io e come serie tv devo dire che mi sta piacendo molto. Il libro non l'ho mai letto, non leggo molto su epoche storiche così lontane da noi, però la tua descrizione mi ha affascinata. Mi ha colpito il fatto che sia una storia di speranza e di rivalsa

    RispondiElimina
  2. Una bella recensione dettagliata, mi segno il titolo! Grazie per averlo recensito.

    RispondiElimina
  3. Ma questo libro sembra carinissimo! Il connubio tra moda, amicizia e romanticismo, io ero giá convinta quando ho letto "ricamo lasciato dalla nonna"! Devo leggerlo!

    RispondiElimina
  4. Una storia di donne che rinascono, combattono ed affrontano difficoltà e misteri in nome dei loro sogni e desideri. Questo libro mi incuriosisce.
    Maria Domenica

    RispondiElimina
  5. Un libro molto interessante da leggere

    RispondiElimina
  6. un genere che non leggo spesso ma che mi affascina, proverò a cercarlo

    RispondiElimina
  7. Come sono contenta ti sia piaciuto, anche per me è stata una bella sorpresa. Una storia vera e molto intensa

    RispondiElimina
  8. Sarà il mio prossimo acquisto, è proprio il mio genere!

    RispondiElimina

Lasciami un commento, risponderò con piacere. Spunta la casella Inviami notifiche per essere avvisato via email dei nuovi commenti inseriti.

Info sulla Privacy

                              © ALL RIGHTS RESERVED
     È vietato riprodurre materiale come recensioni o altri pensieri e
    iniziative propri dell'autore senza aver prima ricevuto autorizzazione.