Cover Reveal DARK TRUTH di Daria Torresan e Brunilda Begaj

mercoledì 31 gennaio 2018


Buongiorno, oggi si parte con un Cover Reveal per un romantic suspence/mafia romance in arrivo il 20 febbraio e in pre-order da oggi: Dark Truth, di Daria Torresan e Brunilda Begaj.

Pronti a scoprire la cover?

Dark Truth

DARK TRUTH
Daria Torresan e Brunila Begaj

Serie: The Justice Series #2
Editore: Self Publishing
Genere: Romantic suspense / mafia romance
Prezzo: € 2,99 - Kindle Unlimited - Prossimamente cartaceo
Link pre-order: Amazon



Alek O’Connell ha promesso: lei pagherà per mano sua. Perché niente è sacro quanto la sua famiglia e lei ha fatto l’errore di tradirla. Ha sempre servito la legge con integrità, determinazione ed equilibrio, in nome del distintivo che porta. Ora, odio e vendetta gli annebbiano la mente. Vuole umiliarla, ferirla, distruggerla. Eppure più la detesta, più la desidera.
Sheryl Foster sa di aver sbagliato, ma non aveva scelta. Sa che Alek non è più l’uomo di cui si è innamorata, sa che deve temerlo. Non può fidarsi di lui, ma il suo corpo continua a tradirla e il cuore a sperare ingenuamente. Ma lui non è il suo unico nemico. C’è un passato, celato nel buio, che come un segugio la fiuta, la bracca. Dalla sua parte c’è una verità che potrebbe riscattarla agli occhi dell’uomo che ama. La stessa verità che la incatena a quel passato che non si fermerà davanti a nulla pur di riaverla.




BOOKTRAILER



ESTRATTO
Mi addossa alla parete. Il suo petto ansante contro il mio.
La fioca luce della luna penetra dalla piccola finestra. Delinea i contorni di Alek, ne rivela il profilo perfetto, la bellezza inconfondibile. Temo la brama che gli offusca gli occhi.
Cosa vuole prendere di me?
E io, cosa sono disposta a concedergli?
I nostri respiri affannati sono l’unico rumore in questa misera stanza. I suoi occhi sono fissi sulla mia bocca. Si avvicina, poggia le mani al muro retrostante, tenendomi prigioniera.
Potrei forse sfuggirgli?
La confusione abita nella mia testa. Il desiderio impellente di avere le sue labbra sulle mie si scontra con la consapevolezza di quanto questo mi devasterebbe.
Sono cristallo tra le sue mani. La sua presa mi esalta fino a distruggermi.
Nel suo sguardo vedo passare mille emozioni. Cupidigia, rabbia, delusione e poi ancora cupidigia. È talmente vicino che il suo fiato mi accarezza il volto.
È una tortura e ho bisogno che finisca, o mi trascinerà in un vortice che non avrà fine. Un salto da cui non potrò più tornare indietro.
Mi devasterà.
«Ti prego…» farfuglio, come una vittima che chiede pietà al suo carnefice.
Le sue palpebre si strizzano appena attorno alle due pietre azzurre. «No, Sheryl. Non è me che devi pregare.» La scintilla di rancore splende come una cometa in un cielo nero. «Io non sono Dio, non provo pietà. Non dimentico e, soprattutto, non perdono.»

Allora cosa ne pensate? Ci leggiamo presto,Deborah




Nessun commento:

Posta un commento

Lasciami un commento, risponderò con piacere. Spunta la casella Inviami notifiche per essere avvisato via email dei nuovi commenti inseriti.

Info sulla Privacy