Recensione NON C’È GUSTO SENZA TE di Gloria Brolatti ed Edy Tassi

venerdì 22 dicembre 2017



Buon venerdì a tutti! Ci siamo, finalmente la settimana finisce ed è ora di godersi qualche giorno di meritato riposo prima di accogliere un 2018 ricco di belle sorprese (ok, non lo so perché non ho la palla magica ma dicono che pensare positivo aiuti, ci proviamo?).

Oggi è anche il giorno in cui ospito la tappa di un review party che potrebbe far portare a casa a tre di voi un regalino niente male:  un buono amazon da 10,00 euro e una tazza personalizzata "Non c'è gusto senza te". Trovate il modulo Rafflecopter da compilare in fondo a questo post, prima però partiamo con la mia recensione a questo “goloso e stuzzicante” romanzo di Gloria Brolatti ed Edy Tassi.


NON C’È GUSTO SENZA TE
Gloria Brolatti -  Edy Tassi

Non c'è gusto senza te

Editore: HarperCollins Italia
Genere: Romance contemporaneo
Pagine: 305
Prezzo: € 3,99 digitale
Link acquisto: HarperCollins Italia

Cos'hanno in comune una pasta alla Norma destrutturata e delle frittelle di zucchine? Un'ostia di polpo e un biscotto al cioccolato? Niente. Proprio come lo chef Massimiliano Vialardi e la foodblogger Caterina Malena.

Lui propone una cucina dal forte impatto estetico, estremamente raffinata e algida. Lei dispensa ricette e consigli ereditati dalla nonna pugliese, pensati per donne che non hanno tempo di trascorrere mezza giornata in cucina "per rendere sferico il fumetto di pesce". Eppure Caterina e Massimiliano dovranno imparare a collaborare per realizzare un progetto top secret, che potrebbe rappresentare la soluzione ai loro problemi. Caterina, infatti, ha perso il lavoro, ma la sua famiglia non lo sa e non lo deve sapere. Massimiliano, invece, ha bisogno di nuovi locali perché la madre ha deciso di trasformare il suo ristorante in una galleria d'arte temporanea. Così, anche se è l'ultima cosa che vorrebbero fare, i due si ritrovano a cucinare insieme, chiusi in una villa dove andare d'accordo sembra impossibile. Tra Milano, Cisternino di Brindisi e l'Oltrepò Pavese; tra programmi televisivi, battibecchi, tradimenti e impreviste riappacificazioni, la schermaglia, nata dosando ingredienti e sguardi davanti alle telecamere si trasforma fra le mura della villa in una storia che cuoce a fuoco lento, profuma di cacao, ha un lato dolce tutto da scoprire... e lascia in bocca il gusto persistente dell'amore.



LA MIA OPINIONE
Nella mia cucina, il cibo è lo strumento con cui esprimo un concetto di bellezza. Prima che essere nutrimento, il cibo è seduzione estetica.

Massimiliano è uno chef che ha fatto dell'estetica il suo credo. I suoi piatti sono sì buonissimi e ricercati, ma soprattutto curati nella presentazione, al punto da sembrare inavvicinabili a chi vorrebbe provare a replicarli. Sembra proprio che il distacco che mostra nella vita si rispecchi in ciò che prepara. Massimiliano ha successo, è egocentrico un po' come tutti gli chef, terribilmente affascinante, tanto quasi da sentirsi infastidito delle numerose attenzioni femminili. Un uomo difficile da avvicinare e gestire, almeno al primo impatto.

Trafelate in cucina. Ricette facili e furbe per chi non ha tempo di stare ai fornelli (ma a tavola sogna gli applausi).

Caterina è una donna che ha perso il lavoro, con una grande passione per la cucina che ha deciso di condividere attraverso un suo blog. Le amiche amano le sue ricette, i lettori la ricompensano con visualizzazioni e commenti entusiasti. La cucina di Caterina è quella di tutte noi, che non abbiamo tempo per curare troppo i particolari, ma che miriamo al sapore avvolgente e a fare bella figura nelle varie situazioni. È proprio questo ciò che la caratterizza e la avvicina alle persone che la seguono: l'effetto "wow" ottenuto attraverso la semplicità e la facilità delle ricette che presenta.

L'incontro/scontro tra Caterina e Massimiliano è quasi inevitabile. Due modi di cucinare completamente diversi, ma anche due stili di vita che sembrano distanti, entrambi però non sanno di avere una cosa in comune: il desiderio di rendere orgogliosi i propri genitori.

Andando avanti con la lettura quella che in un primo momento in Massimiliano poteva sembrare semplice arroganza e superiorità si scopre nascondere una forte mancanza genitoriale, la ricerca continua di un'approvazione mai ricevuta e necessaria alla sua crescita come individuo e la sua affettività. Caterina dal canto suo ha avuto una famiglia unita, affettuosa, che è sempre stata orgogliosa dei suoi successi e il fatto di aver perso il lavoro la fa sentire in colpa, non riesce a confessarlo.

Circondati da cioccolato, spezie e colori la chimica e la complicità tra i due protagonisti è immediata, un po' meno facile il riuscire a far decollare la storia. Massimiliano saprà mettere da parte il suo desiderio di primeggiare per lasciarsi travolgere dalla semplice genuinità di Caterina? E Caterina riuscirà a lasciarsi ammaliare dalla gustosa raffinatezza dei piatti di Massimiliano?

Questo romanzo mi ha conquistata, non solo con una storia d'amore come quelle che piacciono a me, piena di frecciatine stuzzicanti a nascondere la passione e il sentimento che sfiora la superficie, ma anche perché è andato a toccare un'altra mia passione, quella della cucina, lasciandomi in dono moltissime nuove ricette da provare a preparare.

Lo stile delle autrici è accattivante, ammiccante e coinvolgente. Argomento principale l'amore in ogni sua forma, non solo quello romantico, ma anche quello che si cerca dai propri genitori e quello che si riversa in ciò che ci appassiona. Ci si ritrova a riflettere sui rapporti famigliari e l'importanza che ricoprono nella nostra vita sempre, anche in età adulta e come risolvere i nodi sia l'unico modo per trovare la propria piena espressione; allo stesso tempo si sorride, per l'ironia della protagonista e i battibecchi tra i due personaggi; ci si appassiona alla storia d'amore sempre sul filo, pronta a nascere ma che sembra non trovare il momento giusto per farlo; e poi ho trovato fantastici i post scritti da Caterina sul suo blog, ironici, famigliari, personali, insomma ammetto che mi ha fatto venire qualche idea e il desiderio di avvicinarmi a quello stile anche per il mio blog.

Detto tutto questo non mi rimane che darvi un unico consiglio: leggete il libro, sperimentate le ricette della nostra Caterina e, perché no, sognate di incontrare l'affascinante chef capace di rubarvi il cuore.

TORTA 7 VASETTI AL CIOCCOLATO E LAMPONI

Come avrete capito in questo libro, oltre alla storia stuzzicante potete trovare anche delle ricette golose tutte da provare. Io mi sono cimentata nella realizzazione della torta 7 vasetti nella variante con cioccolato bianco e lamponi…una goduria per il palato, e anche molto adatta a conquistare la vostra dolce metà ;)

Ingredienti:
  • 1 vasetto di yogurt da 125 gr
  • 3 vasetti di farina 00
  • 1 cucchiaio di fecola
  • 1 vasetto di zucchero di canna
  • 1 vasetto scarso di olio di girasole
  • 3 uova intere
  • 1 bustina di lievito vanigliato
  • 1 pizzico di sale
  • 1 vasetto di cioccolato bianco sbriciolato
  • 1 vasetto di lamponi
  • 1 noce di burro
La ricetta è semplicissima da realizzare, ma se volete scoprirla passo passo dovrete leggere il romanzo…questo è il mio risultato, buon appetito ;)

Non c'è gusto senza te recensione

REVIEW E PARTY FAVOR BAG

Se volete recuperare le nostre recensioni ecco qua tutti i link dei blog partecipanti al review party:

24 Novembre - Il bello di esser letti
27 Novembre - M/M e Dintorni
29 Novembre - Starlight Book's
1 Dicembre - Una Pausa di Lettura
4 Dicembre - Le Lettrici Impertinenti
6 Dicembre - Esmeralda viaggi e libri
8 Dicembre - Leggere Romanticamente
11 Dicembre - Voglio essere sommersa dai libri
13 Dicembre - Harem's Book
15 Dicembre - Bookspedia
18 Dicembre - Il libro sulla finestra
19 Dicembre - Love is in the books
21 Dicembre - Le recensioni della libraia
22 Dicembre - Leggendo Romance

Ci siamo, è giunto il momento di svelarvi come tentare di portarvi a casa uno dei tre pacchetti che le autrici hanno messo a disposizione per le loro lettrici. Chi ha letto il romanzo, ma anche chi vorrà farlo perché avete tempo sino al 30 dicembre, deve semplicemente lasciare la propria recensione su una qualsiasi piattaforma digitale e compilare questo form con il link alla stessa. Mi raccomando, saranno valide solo le recensioni pubblicate dal 25 novembre al 30 dicembre. Il 31 dicembre saranno proclamati i tre  fortunati.








Alla prossima,




6 commenti:

  1. Questo libro mi sta stupita nonostante non avessi alte aspettative <3 Hoo lasciato la recensione su amazon con questo nome

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Alessandra, intanto grazie di cuore di aver voluto lasciare il tuo commento al libro. Mi ha fatto molto piacere che il libro ti abbia stupida. E' un bellissimo complimento. Per partecipare al giveaway però, se non lo hai ancora fatto, metti il link della rece nel form squadrato che trovi qui sopra, mi raccomando! Un abbraccio e buone feste :-)

      Elimina
    2. Sono felice sia piaciuto anche a te Alessandra, grazie di essere passata e mi raccomando inserisci il link come ti ha ricordato Edy ;)

      Elimina
  2. Interessante il libro... e molto interessante la ricetta. Dove ci sono lamponi e cioccolato bianco ci sono anch'io ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E pure io!!!! :-) :-) :-) Questa è la variante della ricetta che preferisco Un abbraccio

      Elimina
    2. Appena ho letto: variante con cioccolato bianco, i miei occhi si sono illuminati. E ti assicuro che è anche davvero buona!

      Elimina

Lasciami un commento, risponderò con piacere. Spunta la casella Inviami notifiche per essere avvisato via email dei nuovi commenti inseriti.

Info sulla Privacy