NELLA TANA DEL LUPO di Nora Noir - Recensione

giovedì 7 maggio 2015

Eccomi qui con una nuova recensione. Purtroppo in questi giorni non mi è stato possibile dedicarmi molto al blog per motivi personali, ma ora sto cercando di recuperare.

Oggi iniziamo con un nuovo romance targato Rizzoli Youfeel di Nora Noir. Avevo già avuto modo di leggere il suo lavoro precedente Ciliegio in Fiore e mi aveva particolarmente colpito per l'atmosfera affascinante che l'autrice aveva creato (QUI trovate la mie recensione). 

Nella tana del lupo

Titolo: Nella tana del lupo
Autore: Nora Noir
Autoconclusivo
Editore: Rizzoli YouFeel
Genere: Romance Erotico
Pagine: 102
Amazon 
Sinossi
Quando si accende la passione anche il ghiaccio diventa rovente

Noemi è una ricercatrice italiana di Scienze naturali. La sua vita scorre ordinaria e tranquilla tra il lavoro all’università e l’amore non corrisposto per un collega, fino a quando il professore che affianca negli studi le chiede di prendere il suo posto in un progetto di ricerca in Canada: dovrà seguire gli spostamenti dei lupi e studiarne le dinamiche sociali. Noemi, tra mille dubbi e paure, lascia il tepore della famiglia e parte per lo Yukon. Trova ad attenderla Jeff, un rude etologo italoinglese che si rivela un rassicurante ed esperto compagno di avventura. Gli appostamenti nella neve, i lunghi momenti in attesa del branco e le chiacchierate davanti al caminetto abbattono ogni barriera tra Noemi e Jeff, e scocca una scintilla che nessuno dei due aveva previsto. La natura intorno a loro li aiuterà a liberarsi da qualsiasi convenzione, svelando le loro passioni più intime e selvagge. Ma il passato di Jeff non resterà a lungo sepolto sotto la neve… 
Sensuale, intrigante, proibito, dopo “Ciliegio in fiore” un altro elegante erotico che vi sedurrà.

La mia opinione

Ghiaccio bollente! Con questo nuovo romanzo l'autrice si è superata confermando il suo stile intrigante e seducente e la sua capacità di creare atmosfere uniche e particolari attraverso la scelta di ambientazioni suggestive che riescono a trasportare il lettore all'interno della storia. Se con il precedente libro Nora Noir era riuscita a trasmettermi l'eleganza e la sensualità dei gesti delle Geishe giapponesi, in questo nuovo lavoro mi ha completamente conquistata con la selvaggia bellezza delle distese ghiacciate e della natura incontaminata dello Yukon canadeseI protagonisti con le loro caratteristiche riescono ad essere unici nella loro normalità e nei loro difetti, tanto da sembrare personaggi reali in cui potersi facilmente immedesimare e sentirsi totalmente partecipi delle loro sensazioni. 

Anche questa volta non si tratta soltanto della semplice nascita di un amore, quanto piuttosto del racconto della scoperta degli istinti più profondi nascosti nell'animo umano, della comprensione della stretta connessione esistente tra l'uomo e la natura e della conseguente accettazione del proprio essere. 

Noemi è una giovane studentessa di biologia all'università di Milano che ha sempre mostrato un carattere insicuro e remissivo, inseguendo per anni un amore impossibile per un ragazzo che sembra non "vederla" se non solo quando mostra un po' di "carattere", dando di sé l'immagine di una ragazza abitudinaria e prevedibile da cui non aspettarsi colpi di testa. Poi un'occasione unica per la sua carriera, ma soprattutto per la sua vita le si presenta al momento giusto costringendola a decidere di superare i suoi presunti limiti e le sue paure per partire, andare al di là dell'Oceano in un luogo completamente estraneo, allontanandosi da chi la vorrebbe sempre come l'ha conosciuta, dandole la possibilità di far uscire la parte di lei più istintiva e portando alla luce un carattere ironico, forte e avventuroso che la condurranno sempre più vicino alla realizzazione di quelli che poco tempo prima sembravano semplici sogni.

Accanto a lei in questa "avventura" c'è Jeff, affascinante quanto scontroso quarantenne etologo ricercatore dalla sorprendente somiglianza con Kurt Cobain. Molto più esperto di Noemi sul lavoro e nella vita, inizialmente non gradisce la sua presenza e cerca di tenerla lontana. Ovviamente il suo intento fallisce presto...complice la solitudine del luogo in cui si trovano, la vicinanza che si instaura e un "piccolo" spavento la passione divampa e il sentimento prende vita. Noemi riuscirà con il suo calore a sciogliere lo strato di ghiaccio con cui Jeff aveva circondato il suo cuore fino a quel momento. 

Il sentimento che nasce tra Jeff e Noemi è un'evoluzione naturale che segue il suo corso sfociando in un'attrazione istintiva e un amore tanto impulsivo quanto profondo e radicato. Complicità e affiatamento scanditi da gesti di dolcezza e attimi di pura passione. 
Ma come sempre accade, prima di potersi concedere a un sentimento nuovo e andare avanti si devono in qualche modo risolvere i conti in sospeso lasciati in passato...

Non si può parlare di questo libro senza menzionare il terzo affascinante protagonista di questa storia: il lupo. Una creatura che fa da sfondo a tutta l'opera e che in realtà ne diventa chiave di lettura. E' infatti attraverso i comportamenti di questo animale che è possibile comprendere quali istinti primitivi ci spingano a compiere alcune scelte e azioni. Traspare la cura e la ricerca che l'autrice ha effettuato sul comportamento dei lupi, molto ben descritto e particolareggiato, tanto da avere la sensazione di trovarsi a "contatto" con il branco.

Nora Noir ha un'eleganza innata nella scrittura capace di trasformare le scene erotiche in pura sensazione senza mai cadere nel volgare o eccedere. Ho particolarmente apprezzato lo spazio dato al personaggio maschile e in generale al rapporto che si instaura tra Jeff e Noemi, sviluppato in maniera tale da non fare sentire la mancanza del punto di vista maschile in un libro narrato in prima persona dalla protagonista. 

Una lettura intrigante e quasi perfetta, forse il finale lo avrei preferito più articolato, ma in realtà ben si adatta alla consapevolezza raggiunta da Jeff e Noemi, i quali hanno compreso quanto siano inutili discorsi e spiegazioni quando lasciarsi andare ai propri sentimenti rende tutto molto più semplice.

Un libro in cui perdersi immersi in un paesaggio incontaminato, alla scoperta di creature per molti aspetti simili agli uomini, seguendo il percorso di maturazione affrontato dai protagonisti durante la nascita di un amore che affonda le sue radici nella parte più profonda dell'istinto.


La mia valutazione:    CUORECUORECUORECUORE


Nessun commento:

Posta un commento