VOLTARE PAGINA di Tiziana Cazziero - Recensione

domenica 22 febbraio 2015

Questa sera voglio parlarvi di questo romance che mi ha sorpreso. L’autrice lo aveva definito un romance-erotico, io invece ho riscontrato una parte suspense che mi ha particolarmente coinvolto.


Titolo: Voltare Pagina
Autore: Tiziana Cazziero
Editore: Self
Pagine: 423
Pubblicazione: 31 gennaio 2015
Genere: Romantic suspense- erotico








Sinossi
Janny Garin è una giovane donna in carriera che in procinto di sposarsi vede la propria vita capovolgersi, e tutte le certezze che ha nutrito fino a quel momento sgretolarsi. Siamo a Richmond negli Stati Uniti, Janny è un’affascinante donna in carriera che vive ancora con la madre, con la quale ha creato un rapporto simbiotico soprattutto dopo la prematura morte del padre, avvenuta quando era solo una bambina. John è un ex militare che gestisce con il socio e amico Robert, un’agenzia di security. Il suo passato è ombrato da una tragedia che ha segnato la sua vita e nonostante la nuova attività lo appaghi, questo non gli impedisce di vivere sempre in nome del rischio e del pericolo. In queste pagine i veri protagonisti sono i sentimenti sotto tutte le sue svariate forme. Amore, passione e avventura uniscono i destini di un uomo e di una donna che s’incontrano in un mondo di corruzione e di violenza, in cui Janny suo malgrado, rimane coinvolta. Il destino riserverà numerose difficoltà che li allontaneranno, e proprio quando gli ostacoli sembrano superati, ecco che ancora una volta il fato farà il suo ingresso trionfale, rimescolando tutte le carte e mettendo ancora una volta a dura prova e a rischio le vite stesse dei due amanti. Riusciranno Janny e John a vivere il loro amore? Janny riuscirà a chiudere i conti con il suo passato? Sposerà Mark, il suo storico fidanzato nonostante riecheggi nel suo cuore il suono di un amore lontano?
La mia opinione

Un romance che lentamente si trasforma in un suspense dove non mancano azione, battaglie e colpi di scena; ma anche romantico e leggermente piccante, perché l’amore ha molte sfaccettature e quando ci mette lo zampino è in grado di far emergere il lato più intimo di una persona, trasformandola e inducendola a voltare pagina e a cambiare la propria vita.

"Nonostante fosse quasi una donna sposata, sua madre era solita trattarla come una bambina da proteggere e lei acconsentiva piacevolmente a quel rituale che si trascinava da oltre un trentennio”

La protagonista è Janny, una giovane donna nel pieno della sua carriera, con un ricco fidanzato che sta per sposare, una madre che ama e a cui è profondamente legata, soprattutto dopo la perdita dell’adorato padre. Apparentemente ha una vita perfetta, una di quelle vite che tutte vorrebbero avere. Invece ciò che colpisce di lei nei primi capitoli è il contrasto tra la sé stessa sul lavoro, caparbia, tenace, ambiziosa,  e la Janny fidanzata, totalmente passiva, remissiva, succube delle decisioni di un fidanzato che dice di amarla e in realtà sembra volerla semplicemente dominare. La sua fiamma vitale è spenta, nonostante chi le sta accanto e le vuole veramente bene cerchi di farle capire quanto sia sbagliata la scelta di vita che sta per compiere, lei sembra tirare fuori il carattere solo per opporsi all’ idea di essere in torto, preferendo rifugiarsi in una vita piatta che a suo modo crede “giusta” per lei piuttosto di rischiare.

 "Hai mai sentito il cuore esploderti di gioia quando lo vedi? Hai mai sentito i brividi accarezzarti la schiena a ogni suo sguardo? Fremi al sentire il suono della sua voce? Dimmi sinceramente adesso, tu lo ami? Sei sicura di parlare d’amore quando parli di lui?”

Per Janny però il destino ha in serbo qualcosa che la sconvolgerà per sempre. Improvvisamente qualcuno tramerà nell’ ombra coinvolgendola in qualcosa di inaspettato e pericoloso, travolgendo la sua vita e costringendola ad abbandonare il suo mondo rischiando tutto.

Da questo momento il romanzo cambia registro, è qui che inizia veramente a delinearsi la trama, con colpi di scena, momenti di azione, pericolo, vittime. L’autrice ha dato una svolta che mi ha molto coinvolto alzando improvvisamente il tasso di adrenalina, e facendomi incollare alle pagine cercando di capire cosa sarebbe accaduto alla protagonista.

"Ma come poteva lui, John Burk, che aveva trascorso la maggior parte della sua  esistenza in giro per il mondo, rischiando continuamente la vita e soprattutto non aveva mai creduto nell’amore, come poteva lui, ora, pensare a questo sconosciuto chiamato amore?

Ed è proprio in questa seconda parte che entra prepotentemente in scena lui, John Burk. John è un ex militare che ha creato un’agenzia privata assieme a un amico fraterno, Robert. Ciò che li accomuna è un passato doloroso di perdita e il loro vivere una vita nell’ombra per il lavoro che svolgono. John negli anni ha chiuso il suo cuore ai sentimenti, nessuno sembra in grado di abbattere i muri di cui si è circondato per proteggersi. E’ diventato burbero, scostante, solitario, non è in grado di accettare la possibilità di mettersi in gioco nei sentimenti, la sua prima reazione è quella di fuggire, allontanarsi. Quando improvvisamente l’amore lo travolge non è in grado di riconoscerlo, inizialmente lo rifiuta e poi la sua “inesperienza” in questo ambito lo porta a commettere errori e prepotenze.

Entrambi i protagonisti hanno caratteri che mi hanno suscitato sentimenti contrastanti, per certi loro tratti, per alcune scelte e reazioni in certi momenti li avrei presi a schiaffi, letteralmente! Poi piano piano iniziano a conoscersi e riescono a dare spazio all’attrazione e al sentimento che li unisce. Quello che mi ha colpito in questa parte del romanzo è vedere come l’avvicinamento tra Janny e John li cambi nel profondo, ognuno di loro è in grado di tirare fuori dall’altro ciò che i loro cuori hanno sempre celato, le loro vere essenze. Janny si scopre appassionata, forte, coraggiosa mentre John lascia emergere il suo lato più sensibile, romantico e protettivo.

"Non mi perderai mai Janny. Adesso sono tuo con il cuore e l'anima, hai cambiato la mia vita, l'uomo che ero non esiste più e non smetterò mai di esserti grato per tutto ciò che mi hai donato con il tuo amore.”

Ci saranno ancora momenti bui ad offuscare l’amore tra Janny e John, gli spigoli dei loro caratteri scalpiteranno per riemergere e li faranno allontanare, altri rischi e altri pericoli li minacceranno, fino a un finale che vi terrà con il fiato sospeso e vi lascerà stupiti e , per un attimo, senza parole…

L’autrice è riuscita a creare una trama avvincente in cui le paure e le incomprensioni rendono difficili i rapporti, ma i veri sentimenti di amicizia e amore possono vincere su qualsiasi cosa, vanno oltre la vita stessa e a volte sono in grado di salvarti dai pericoli e da te stesso.

Per onestà devo dire che la copia in mio possesso presentava qualche refuso che però l’autrice mi ha confermato essere già stato corretto nel file presente sullo store.

In conclusione un romanzo che consiglio a chi come me ama il romantic-suspense.


La mia valutazione:    CUORECUORECUORECUORE  quasi pieno


Nessun commento:

Posta un commento