Un Viaggio tra le Pagine - “Seul”│Come inciampare nel principe azzurro

domenica 20 novembre 2016

Un viaggio tra le pagine
Buona domenica, oggi vi presento la rubrica di una nuova collaboratrice del blog. Elvira è appassionata di libri e viaggi e ha pensato di presentare ogni mese ai lettori una città presente in un libro che ha letto, parlandoci dei luoghi da visitare e delle curiosità. Uno spunto per tutti i viaggiatori, che forse andranno realmente in quei luoghi e magari metteranno il romanzo in valigia, ma anche un modo per chi non avrà occasione di recarvisi di conoscere meglio quei luoghi.

Diamo il benvenuto a Elvira e vediamo dove ci porta oggi...buon viaggio!

 Come inciampare nel principe azzurro                                                                    
Miei cari viaggiatori oggi vi parlo di Seul, capitale della Corea del Sud. Perché proprio Seul, vi starete chiedendo. Beh, se ricordate questa città la incontriamo nel libro "Come inciampare nel principe azzurro" di Anna Premoli. La protagonista di questo libro, Maddison, deve andare a Seul per motivi di lavoro.
Se avete letto il libro, ricorderete che Maddison non voleva andare a Seul, ambiva a New York, Parigi, magari Roma, ma Seul?? Proprio no!

Oggi parliamo di questa città che non è molto conosciuta, ma che ha molte cose da offrire.

Con una marea di attrazioni e attività infinite da fare, skyscanner, Seul vi regalerà ricordi indimenticabili.






1. Visitare il passato al parco storico-naturale di Dongdaemun 
Anche Seul, come le altre città, ha una storia e qual è il modo migliore per conoscerlo?

Al parco storico-naturale di Dongdaemun, dove potrete dare un’occhiata al gigante edificio argentato a forma di astronave spaziale, costruito proprio nel centro del quartiere. I campi nelle vicinanze ospitano un parco a tema storico, dove potrete esplorare le rovine di un accampamento militare della dinastia Choseon, e camminare lungo le antiche mura difensive di Seul.


2. Andare al tempio Bongeunsa
Volete un po’ di tempo per trovare la pace interiore? Il tempio Bongeunsa è situato tra i mille grattacieli del quartiere finanziario di Seoul, Gagnam. Iscrivetevi all’attività “la vita del tempio” e fatevi introdurre alla cultura buddista grazie ad una cerimonia del tè, alla costruzione di una lanterna, e all’allenamento mentale.
 


 

3. Visitare il palazzo Gyeongbukgung
Esplorate uno dei cinque palazzi di Seoul. Quello più grande, il Gyeongbukgung offre la possibilità di travestirsi indossando i costumi reali tradizionali (e senza spendere nulla). Assicuratevi di avere tanto tempo a disposizione per esplorare i giardini giganti e le vicinanze!
 



4. Dormite come i locali, al villaggio Bukchon Hanok
Passeggiate nelle bellissime stradine del villaggio Bukchon Hanok ed esplorate l’antica architettura residenziale della Corea, l’Hanok. Lì vicino potrete assaggiare i caratteristici tè e torte di riso dolce in una casa da tè tradizionale. Dormite come gli abitanti del posto, su cuscini messi a terra mantenuti ben caldi dal sistema riscaldante del pavimento, l’Ondol, mentre vi godete una vacanza in una di queste meravigliose case.
 

 

5. Dirigersi al Myeongdong per fare shopping.
Se vi piace da impazzire fare shopping, portatevi a casa uno dei famosi cosmetici della Corea, passando attraverso le luci accecanti del quartiere Myeongdong. Assicuratevi di provare un po’ del cibo di strada di uno dei tanti venditori allineati nelle strade. Quando avrete bisogno di una pausa, fermatevi in uno dei bar a tema coreani e gustatevi il vostro caffè espresso.
 

 


6. Mangiare ancora un altro po’ di barbecue coreano
Lasciate a casa le buone maniere e fate come fanno i locali - richiamate il cameriere urlando “Yo-gi-oh!”, alzate il gomito con innumerevoli bottiglie di Soju, la bevanda più caratteristica della Corea, e abbuffatevi di contorni (banchan), il tutto mentre la vostra cena cuoce proprio davanti ai vostri occhi in uno dei negozietti locali di barbecue coreano.


 
Playlist del viaggio:
-Chantaje:Shakira ft. Maluma
-Photograph. Ed Sheeran
-Love yourself: Justin Biber
-We don't talk anymore: Charlie Puth ft Selena Gomez
-What do you mean?: Justin Biber 
-Sorry (ramix):Jastin Biber ft. J. Balvin
-Vente pa ca: Ricky Martin ft Maluma


Viaggiatori, ma soprattutto lettori spero di avervi scaturito un po' di curiosità nel descrivervi questa città. Anche la nostra Maddison era diffidente all'inizio ma come potete leggere si è ricreduta. Una città come quella di Seul rappresenta un punto di incontro in molti ambiti: politico, culturale, storico e artistico. 
Elvira

Nessun commento:

Posta un commento