FRANCAMENTE ME NE INFISCHIO (O FORSE NO) di Grazia Cioce - Recensione

sabato 9 luglio 2016

Chi di noi non ha mai sognato un amore romantico ma allo stesso tempo frizzante? E se come me avete una predilezione per i battibecchi e le antipatie che non nascondo altro che amore, allora questa lettura non potete lasciarvela sfuggire.

Francamente me ne infischio
Titolo: Francamente me ne infischio (o forse no)
Autore: Grazie Cioce 
Editore: Rizzoli - Collana YouFeel 
Genere: Romance contemporaneo

(FILEminimizer) Sinossi


Teresa Ghirardelli ha una vita monotona fatta di pochi amici, un bel lavoro in una libreria, un ex fidanzato che le ha tolto ogni certezza in amore, una famiglia che la adora e una passione smodata per Via col Vento. Tutto è tranquillo, finché una sera conosce, nel più assurdo dei modi, Alessandro Delle Piane, che stravolge completamente la sua quotidianità. Conciliare il carattere ribelle di Teresa, una Rossella O’Hara dei giorni nostri, con quello di Faccia da schiaffi non è semplice. Volano scintille. Eppure tra sguardi penetranti, stupide ripicche e imbarazzanti scommesse, Teresa capisce di volerlo nella sua vita, al suo fianco. Ma se fosse troppo tardi?
Un romanzo che farà la felicità di chiunque abbia mai sognato un amore intenso e passionale come quello tra Rhett e Rossella. Una passione per cui lottare, senza arrendersi di fronte agli ostacoli, dato che, dopotutto… domani è un altro giorno!

(FILEminimizer) Recensione

Romantico, frizzante e divertente. 

La protagonista di questa storia è  Teresa (Terry), una ragazza delusa dall’amore e che per questo conduce una vita ben lontana dagli uomini. Anche se non lo ammetterebbe mai è però molto romantica, basta conoscere una delle sue passioni per affermarlo: adora “Via col vento”, al punto da partecipare a riunioni e rappresentazioni assieme alle altre due “pazze” colleghe della libreria per cui lavora.

Terry ama i libri, ma soprattutto ha una passione per i numeri perché “i numeri hanno una parvenza di logica in un mondo in che di logica non e ha molta”. E come darle torto? Il problema è che la sua famiglia non la pensa proprio allo stesso modo e lei, da figlia modello e ubbidiente quale è sempre stata non ha mai fatto nulla per seguire i suoi sogni. Insomma, la vita di Terry diciamolo pure è molto piatta, almeno fino a quando una “serie di sfortunati eventi” (a dir poco rocamboleschi, ma vi farete delle belle risate!) non porta sulla sua strada Alessandro con la sua faccia da schiaffi e il suo mondo di prenderla in giro.

Alessandro è il fratello del fidanzato della sorella di Terry (ok, spero abbiate capito…in parole povere tutto rimane in famiglia XD). Bello, egocentrico, sfrontato, ma anche simpatico, perseverante e dolce. Fin da subito sembra mostrare un interesse particolare verso Terry, stuzzicato anche dai modi con cui lei lo tiene lontano, e proprio per questo non perde occasione di starle attorno, spuntare nei momenti meno opportuni, invaderne gli spazi. 

Terry e Alessandro hanno un rapporto conflittuale, fatto di dialoghi che sprizzano scintille e battute ironiche. Diciamolo pure, quei due si piacciono un sacco, il problema è che Terry non ha alcuna intenzione di farsi coinvolgere sentimentalmente da un tipo come lui, in grado di smuoverla dentro e ribaltare tutte le sue certezze. E poi lei non ha più fiducia nel genere maschile, soprattutto dopo tutte le menzogne dell’ex fidanzato. Le circostanze però, (o sarebbe meglio dire la goffaggine di Terry e le idee "geniali" della sorella) costringono i due ragazzi a una frequentazione più o meno forzata, permettendo loro di conoscersi meglio e alimentare quel fuocherello che è nato sin dall'inizio. 

Alessandro sembra proprio la persona giusta, l’uomo in grado di spronare Terry a essere se stessa, a fare ciò che desidera e inseguire i suoi obiettivi. Piano piano Alessandro si insinua nel suo cuore e le fa abbattere le barriere che aveva creato. Purtroppo è lo stesso Alessandro a compiere un passo falso che rischia di allontanarli per sempre proprio quando si erano trovati.

Tra battibecchi, accordi ed equivoci i due ragazzi capiranno che sono le cose inaspettate a renderci vivi e che quello che conta è rialzarsi e ricominciare lasciandosi alle spalle ciò che è passato, perché in fondo…domani è un altro giorno. 

Ammetto di non aver mai visto “Via col vento”, non è il mio genere e non so perché non mi attira, ma questo dolce omaggio al film  mi ha conquistata. Le scene divertenti non mancano e mi hanno strappato non pochi sorrisi rendendo la lettura briosa. Ho apprezzato molto i due protagonisti, due caratteri diversi che insieme fanno scintille e sanno migliorarsi.

L’autrice racconta la storia dal punto di vista della protagonista e questo crea empatia e consente a noi lettrici di immedesimarci e ritrovarci nei suoi imbarazzi e indecisioni. Una narrazione fluida e scorrevole, dal ritmo sostenuto che fa divorare le pagine senza rendersene conto.

Spendo una parola anche per i personaggi secondari. Sono molto ben caratterizzati e hanno dei ruoli fondamentali nella storia e nella vita della protagonista: la sorella ribelle che le è sempre vicina e sembra indicarle la strada da percorrere per lasciarsi alle spalle le insicurezze; i genitori, con le loro abitudini, le loro convinzioni ma che alla fine desiderano solo la felicità delle figlie; e poi il fratello di Alessandro, innamorato e un po’ perfettino, e le amiche e colleghe di Terry, pazzerelle ma che cercano di spingerla ad aprirsi di nuovo all’amore.

L’epilogo l’ho trovato davvero fantastico, originale e in pieno spirito con il libro (e il film). Romantico, ma senza lasciare da parte tutta l’ironia che percorre la storia.



Nessun commento:

Posta un commento