Film e spettacoli: LA RISPOSTA È NELLE STELLE

lunedì 13 luglio 2015


Finalmente ci sono riuscita!! Ho visto questo film che avrei voluto vedere il giorno dell’uscita. Un nuovo film tratto da un libro di Nickolas Sparks. Ammetto che amo e odio questo autore perché riesce sempre a raccontare di sentimenti forti in modo unico, ma allo stesso tempo i suoi finali sono a dir poco strazianti. (I PASSI DELL’AMORE è il libro che ho più amato, ho visto anche il film, e posso affermare di aver pianto, e tanto!).

Ad ogni modo, rassicurata dai tanti commenti in rete letti in questo periodo ho deciso che ne valeva la pena, ed è stato così!

Stasera vi parlo di LA RISPOSTA È NELLE STELLE (attenzione: la recensione che state per leggere è completamente, totalmente e irrimediabilmente influenzata dalla mia parte romantica che, per una volta non ne ha proprio voluto sapere di farsi da parte ).

""Il vero capolavoro è stato il viaggio più lungo che abbiamo fatto insieme: questa cosa chiamata vita."
la_risposta__nelle_stelle (FILEminimizer)_thumb[1]



Titolo: La risposta è nelle stelle
Protagonisti: Britt Robertson, Scott Eastwood, Jack Huston e Oona Chaplin
Genere: Romantico
anno: 2015

Amare non significa solo passione, sentimento e sogni in comune. Amare è adattarsi l’uno all’altra, saper fare dei  compromessi rinunciando magari a qualche sogno, ma ricevendone in cambio qualcosa di ben più importante: una vita insieme alla persona giusta.
Spesso si pensa che inseguire i propri sogni sia la cosa più importante, ma cosa accade se raggiunto quell’obiettivo ti rendi conto che non hai accanto l’unica persona con la quale vorresti condividerlo? Allora forse ti rendi conto che hai rinunciato a qualcosa di molto più importante.

LA RISPOSTA È NELLE STELLE racconta di due amori, due coppie per certi aspetti molto simili che, in epoche diverse, si incontrano, si amano e si scontrano con la diversità dei mondi a cui appartengono e con le difficoltà della vita.

Sophia si è trasferita dal New Jersey in North Carolina grazie a una borsa di studio. È una ragazza determinata, che sa bene quali sono gli obiettivi che vuole raggiungere. Dinamica, moderna, ama l’arte e ne vuole fare il suo lavoro. Però non ha fatto i conti con i sentimenti.
Quando incontra Luke, un cowboy affascinante e vecchio stampo, capace di gesti cavallereschi come portare un mazzo di fiori al primo appuntamento, passarti a prendere e organizzare una serata cenando sotto le stelle (ok, ho gli occhi a cuoricino ora, solo in un film può succedere…) , non può far altro che rimanerne affascinata. Sa bene che quella storia sembra non avere un futuro, lei presto si trasferirà per inseguire il suo sogno, lui non lascerà mai il rodeo e la sua fattoria a costo di rischiare la vita, ma questo non impedisce a entrambi di lasciarsi travolgere dall’amore.

Ira è un’ anziano signore che Sophia e Luke soccorrono durante la loro prima serata assieme. Da quel momento Sophia passerà molto tempo con lui leggendogli le lettere che lui stesso ha scritto durante la sua vita assieme all’adorata moglie Ruth, da poco scomparsa. Quelle lettere raccontano di una vita in comune, di sentimenti, di dolore ma anche di speranza, voglia di lottare contro le difficoltà per costruire il proprio sogno, la propria vita uniti.

Sono molte le similitudini tra Ruth e Sophia: entrambe intraprendenti e amanti dell’arte, sono separate dal tempo ma unite dagli stessi obiettivi e dalle stesse turbolenze emotive.
Ira e Ruth, Sophia e Luke: mondi diversi che si incontrano e si attraggono e allo stesso tempo si respingono. Le lettere che Sophia legge a Ira appresentano quel filo che unisce due storie di epoche diverse ma in realtà senza tempo. Un film che racconta la vita, la passione e la capacità di sacrificarsi l’una per l’altro.

Una storia che accontenta gli animi più romantici, a tratti meravigliosamente drammatica ma anche reale. Belli gli scenari, i paesaggi del North Carolina sono una delle cose che mi hanno più affascinato. Il passaggio da un’epoca all’altra è ben gestito e tutto il film si amalgama alla perfezione. Le coppie di attori sono credibili e riescono a trasmettere quei sentimenti che, per ovvie ragioni sceniche e di tempo non possono essere riprodotte su pellicola.

Credo, come spesso accade, che il libro possa essere più completo e appassionante (e sicuramente lo leggerò), ma è un film che a mio parere centra l’obiettivo.


Emozionante


10 commenti:

  1. Il nostro lato romantico è stato accontentato direi! **
    Questo è diventato uno dei miei film preferiti e sono contenta che sia piaciuto molto anche a te :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. temevo un po', visto l'autore del libro, ma sono stata accontentata :)

      Elimina
    2. Io ormai mi sono rassegnata, piango a prescindere ahah
      Ho letto quasi tutti i suoi libri e ogni volta consumo pacchetti di fazzoletti. La stessa cosa accade con i film tratti dai suoi romanzi, sono fatti molto bene :)

      Elimina
    3. sì in effetti i film sono fatti molto bene. E comunque alla fine, anche quando fanno piangere li amo lo stesso xD

      Elimina
  2. Ma questo lo devo proprio vedere accompagnata da pop corn, fazzoletti e caramelle <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non servono tanti fazzoletti dai, questa volta Sparks ci ha graziato ;)

      Elimina
  3. io amo Sparks anche se come dici tu a volte è da odiare per il modo in cui fa finire i libri. Ho letto tutti i suoi libri e visto tutti i suoi film e devo dire che sono fatti davvero bene abbastanza fedeli al libro, cosa che purtroppo non sempre c'è in questi casi.
    Questo film è molto molto bello ma che dire io adoro tantissimo i libri, impossibile non commuoversi, non sorridere e non emozionarsi quando si leggono certe cose, questo autore è bravissimo anche a far piangere a quanto pare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche a me piace Sparks, nonostante tutto; e sulla questione libro vs film, anche se questi sono fatti bene i libri riescono a scavare più nel profondo quindi spesso (quasi sempre) mi risultano più graditi

      Elimina
  4. Deb anche questa volta mi meraviglio di quanto siamo simili, adoro I passi dell'amore, non so quanto volte l'ho letto e del film ho perso il conto...lo adoro. Non ho voluto avventurarmi ancora nei libri di Sparks, perchè muove corde dell'animo molto profonde, non solo di romanticismo e non sempre voglio i fazzoletti pronti all'uso, ma dopo questa recensione, più che vedere il film, voglio leggere il libro. Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. stavolta i fazzolettini non occorrono poi tanto, si può fare dai :-)

      Elimina