TUTTE LE COSE AL LORO POSTO di Giulia Dell'Uomo - Recensione Tricolore

giovedì 29 gennaio 2015

Buonasera lettori, oggi ho deciso di parlarvi di un romanzo propostomi dalla stessa autrice che è stata molto carina ad attendere tutto questo tempo gli impegni che avevo preso in precedenza e quindi la ringrazio.
Appena mi è arrivata la mail in cui mi chiedeva se fossi interessata mi sono precipitata a leggere la trama e l'argomento trattato mi ha attratto particolarmente, quindi ho accettato molto volentieri.
Devo dire che non è stato ciò che mi aspettavo, ma non per questo è stato meno coinvolgente.

tutte le cose al loro posto

Titolo: Tutte le cose al loro posto
Autore: Giulia Dell’Uomo
Editore: Lettere Animate
Formato: Digitale
Pagine: 68
Prezzo: €. 1,49 ebook
Genere: Contemporaneo
Sinossi
Sara ha poco più di vent᾽anni quando scopre di avere un tumore. La malattia, pur sconvolgendo la sua esistenza, costituisce l᾽occasione per mettersi in gioco, continuare a fare programmi, a lottare e ad amare, a voler vivere fino in fondo la propria vita a tal punto che persino il rapporto con il suo medico, Roberto, fuoriesce dalle mura dell᾽ospedale e si catapulta nella vita reale, dove amore e paura si intrecciano in un vortice di emozioni intense. A scandire il tempo ci sono i ricoveri in ospedale, gli esami infiniti, le lacrime, i sorrisi, la consapevolezza di una malattia che non vuole andarsene e la rinascita fisica ed emotiva di una ragazza che è costretta troppo presto a diventare donna.
La mia opinione

"C'è un momento nella vita di ogni persona in cui viene da chiedersi 'perché'? Tutti, prima o poi, interroghiamo l'esistenza a gran voce, cercando di capire il motivo per cui siamo stati scelti per un determinato avvenimento.Uno dei miei film preferiti dice così: A nessuno arriva qualcosa che non sia in grado di sopportare. Certo, deve pur essere vero."

Un racconto breve e intenso. In poche pagine l'autrice è riuscita a travolgermi con la storia di Sara, trascinandomi in una vera e propria altalena di emozioni che non mi ha fatto prendere fiato fino alla fine:  speranza per il futuro che potrebbe essere, paura per la malattia, gioia per l'amore provato, rabbia e delusione per ciò che non è stato.
Un libro che racconta le emozioni che si susseguono, un libro che non si può fare a meno di "vivere". 

"La bufera è arrivata, ma quando sarà terminata i nostri passi saranno più leggeri, l'equilibrio più stabile e, un passo dopo l'altro, andremo avanti più consapevoli, più forti."

La protagonista è Sara , una ragazza poco più che ventenne che vede la sua vita travolta dalla malattia, una malattia che fa paura solo a sentirla nominare, che può toglierti la speranza e sconvolgerti , ma allo stesso tempo darti una "scossa" e trasformarti in una persona più forte e matura. L' autrice inizia a parlarci di lei dal momento fatidico della scoperta del cancro, riuscendo a trasmettere con semplicità e in maniera diretta le sensazioni la travolgono. Non c'è solo la paura ad affacciarsi nella sua vita, ma anche l'incertezza per un futuro che improvvisamente potrebbe non esserci più, la riscoperta degli affetti veri e sinceri , il senso di colpa per il dolore involontariamente provocato a chi la ama,  la ricerca del coraggio necessario per affrontare il lungo percorso fatto di esami, operazioni e ospedali che da quel momento entreranno prepotentemente nella sua vita. Sara maturerà aggrappandosi alla vita, diventando una donna coraggiosa,  forte.

"Lui è la tempesta più meravigliosa e travolgente che la vita mi abbia mai regalato. Quella in cui nonostante la paura e le difficoltà, è meraviglioso perdersi."

E' in questo percorso che  incontrerà Roberto, e attraverso lui conoscerà l'amore, la gioia ma anche la sofferenza. Roberto è per certi aspetti unico, dolce, complice, la comprende, le sta accanto, c'è un filo sottile che li unisce e non può spezzarsi; è però anche un uomo che al contrario di Sara non ha il coraggio necessario per farsi travolgere dalla vita, per lasciarsi andare alla felicità ed al futuro. Sara si troverà così a dover gestire parallelamente al difficile percorso di guarigione anche una storia d'amore complicata, che la farà soffrire e crescere.

"I legami, quelli veri, si fanno più forti. E conosci la profondità dei rapporti, e distingui le cose essenziali, da quelle superflue. Capisci cosa può essere realmente importante."

Un amore che arriva al momento sbagliato (o forse era proprio il momento giusto) , una famiglia unita dall' affetto, amici veri che sanno starti accanto nei momenti difficili; sono questi gli ingredienti che compongono il libro e che permettono a Sara di avere la forza di combattere la malattia. Un finale che lascia aperte infinite possibilità, proprio come lo fa il futuro.
Un libro che non racconta una favola ma la vita vera, con il suo bagaglio di dolore, di frustrazioni, di paure, di delusioni ma per la quale vale sempre la pena di lottare ogni istante.


La mia valutazione: CUORECUORECUORECUORE


Nessun commento:

Posta un commento