5 cose che… #18

venerdì 16 febbraio 2018

 5 FILM POCO CONOSCIUTI
RUBRICA DEL  VENERDÌ A CURA DEL BLOG TWINS BOOKS LOVERS NELLA QUALE VI ELENCO 5 COSE CHE…SEGUENDO UN TEMA PRESTABILITO.
______________________________________________________________________________

Buongiorno e buon venerdì! Oggi è il momento di ritornare alla rubrica 5 cose che… Dico ritornare perché settimana scorsa ho dovuto fare una pausa forzata causa impegni, ma eccomi qui.

Argomento di questa settimana che verte sui film, infatti chi partecipa vi mostrerà i titoli di 5 film poco conosciuti. Ora, io sui film non sono proprio ferrata, in effetti ne guardo e magari mi piacciono anche molto, ma per la maggior parte li dimentico dopo poco e questo non mi ha aiutata a rintracciare nella memoria titoli poco conosciuti.  Ci ho provato e magari qualcuno non lo conoscete o non lo avete ancora visto e posso aiutarvi a incrementare i film da vedere nelle vostre serate relax. Fatemi sapere!


anaconda

ANACONDA
Film horror con un’Anaconda pronta a divorare chiunque. (Ebbene sì, mi piacciono i film horror).

 Una troupe cinematografica parte su una chiatta fluviale per realizzare un documentario all'interno della foresta brasiliana. Ne fanno parte l'antropologo Steve Cale, la regista Terri, l'operatore alla macchina Danny, il tecnico del suono Gary, la produttrice Denise e l'attore Warren. L'obiettivo è la ricerca del leggendario popolo degli Indios Shirishama, e a guidare l'imbarcazione c'è il locale Mateo. Il viaggio comincia e, dopo qualche tempo, il gruppo incontra un uomo, Paul, bloccato a bordo di una barca senza equipaggio. Viene fatto salire e, informato dello scopo del viaggio, si offre di fare da guida, dicendosi molto esperto dei luoghi. In realtà Paul ha un motivo personale per ridiscendere il fiume: trovare un letale anaconda assassino lungo dodici metri, un predatore talmente mortale da essere diventato a sua volta leggendario.

Partnerperfetto.com
Commedia romantica carina, ma soprattutto c’è John Cusack che io amo :D

La trentenne maestra d'asilo Sarah Nolan ha divorziato da otto mesi, un tempo troppo lungo da sopportare, secondo la sua famiglia. Armati delle migliori intenzioni e con il solo scopo di renderla felice, intervengono nella sua vita, la costringono a togliersi il pigiama e a tornare sulla scena degli appuntamenti, in un modo o nell'altro. A guidare l'impresa sono le sorelle di Sara, Carol e Christine, ansiose di mettere in fila potenziali pretendenti, e il padre vedovo Bill che rappresenta un modello dal quale prendere spunto, visti i frutti della sua recente incursione nel regno degli appuntamenti via internet.

XXXXXX
Un compleanno da ricordare
Upside Down

UN COMPLEANNO DA RICORDARE
Film adolescenziale, che però ogni tanto mi piace rivedere, magari perché nella protagonista mi rispecchiavo molto.

Samantha compie sedici anni e comincia a pensare al proprio futuro. Purtroppo la sorella maggiore si è sposata e il fatto relega in secondo piano il suo compleanno. Un amico vedrà di tirarla un po' su anche perché la ragazza è innamorata di qualcuno già impegnato. Si tratta del primo film diretto dal regista di Breakfast Club, realizzato per piacere agli adolescenti



UPSIDE DOWN
Le storie d’amore che si dividono tra mondi diversi o tempi diversi mi appassionano sempre. ue pianeti dell'Universo simili alla Terra.

Uno in posizione opposta all'altro tanto da fargli sostituto della volta stellata. Ognuno con la propria forza di gravità e con un'enorme colonna (opera della Transworld società impegnata nello sfruttare le risorse del pianeta che sta sotto) che li collega. Nessun abitante dei due mondi può incontrare direttamente chi vive nell'altro e ogni oggetto che proviene da uno dei due mondi, dopo una brevissima presenza nell'altro, inizia a essere sottoposto a un processo di combustione. Il giovane Adam, che vive nel disastrato pianeta di sotto, un giorno si reca in un luogo proibito situato in prossimità dell'abitazione della zia Becky. Là incontra (ovviamente a testa in giù) la coetanea Eden. Il passo dall'amicizia all'amore proibito è breve. Finché un giorno i due vengono scoperti e nella concitazione, Eden cade battendo la testa. Adam si convince che sia morta finché un giorno molti anni dopo...
XXXXXX
XXXXXX
L'uomo bicentenario

L’UOMO BICENTENARIO
Non lo so se è poco conosciuto, certamente non lo sento nominare molto, ma questo a mio parere è uno dei più bei film di Robin Williams (e non solo).

Costruito per assolvere le mansioni di domestico tuttofare Andrew, robot modello NDR 114, manifesta inaspettate doti di creatività, curiosità e amicizia che sorprendono la famiglia di Richard Martin che lo ha acquistato e impensieriscono i progettisti della "Robotrix" che sospettano un fastidioso difetto di fabbricazione. Educato da Richard, Andrew impara a conoscere la mentalità dell'uomo e la sua storia; ne apprende le debolezze, i bisogni e gli ideali e, gradualmente, sviluppa l'esigenza di appartenere alla specie che lo ha adottato e per la quale mostra ammirazione. Ottenuta la libertà da Martin e con essa il riconoscimento di non essere più un semplice "elettrodomestico", Andrew si costruisce una casa in riva al mare e va in cerca dei suoi simili per meglio conoscere se stesso. Ma i robot che incontra sono stati dismessi o riprogrammati e soltanto a San Francisco, attraverso la bizzarra robot Galatea, incontra Rupert, un geniale programmatore che ha continuato in segreto gli studi per sviluppare la personalità robotica. Lavorando con lui ad un progetto per combinare insieme meccanica e biologia, Andrew ottiene, finalmente, sembianze umane e percezione sensoriale della realtà, ma, quando impara a conoscere il calore dei sentimenti, più dura si fa la consapevolezza di non essere uomo: dotato di cervello positronico e corpo di uomo, Andrew è ancora una cosa immortale, un imprecisato incrocio tra la macchina e l'essere vivente. Per essere riconosciuto e accettato come umano, Andrew deve diventarlo a tutti gli effetti, accettando di invecchiare e di morire.
XXXXXX
Deborah3_thumb_thumb_thumb_thumb




32 commenti:

  1. Anaconda bellissimo...ai tempi, ora effetti spciali ridicoli XD
    Upside down mi è piaciuto molto...
    L'uomo bicentenario, dico sempre ora lo vedo..e poi mi sfugge XD

    RispondiElimina
  2. L'uomo bicentenario è davvero bellissimo!! Upside down e un compleanno da ricordare invece non mi hanno conquistata.

    RispondiElimina
  3. Un compleanno da ricordare...mamma l'ho visto più di una volta!!! Anaconda..non me lo far ricordare...Upside down molto carino.
    L'uomo bicentenario non l'ho visto ma ricordo quando è uscitoe ne ho sentito parlare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io l'ho visto e rivisto!
      PS: se puoi recupera con l'uomo bicentenario ;)

      Elimina
  4. Anaconda mi fa sempre morire dal ridere, adoro gli horror trash! Upside Down sono sicura di averlo visto e di averne in casa il dvd ma non lo ricordo minimamente, dovrei riguardarlo! Se hai voglia di passare qui c'è la mia puntata: 5 film poco conosciuti :)

    RispondiElimina
  5. L'uomo bicentenario è uno di quei film che mi ha fatta emozionare dall'inizio alla fine❤

    RispondiElimina
  6. Ciao, non ne conosco nemmeno uno, ottime scelte! Qui le mie: http://ioamoilibrieleserietv.blogspot.com/2018/02/5-cose-che-18-5-film-poco-conosciuti.html

    RispondiElimina
  7. anaconda lo visto ma mi ricordo ben poco. l'uomo bicentenario invece è stupendo..sulla scia di Io robot ma con più sentimenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io invece non ho visto Io robot, se dici così devo provvedere!

      Elimina
  8. Anaconda lo adoravo da bambina ahahah e Robin Williams è sempre nel mio cuore <3 Non mi dispiacerebbe vedere Upside down...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Robin Williams, sono cresciuta con Mork & Mindy e da lì solo meraviglie <3

      Elimina
  9. L'uomo bicentenario l'ho visto al cinema, da bambina, e mi ricordo un'immensa tristezza. Bel film, ma...sigh!

    RispondiElimina
  10. Un compleanno da ricordare mi fa sempre tirare di quei sospironi da ragazzina innamorata... *-*

    RispondiElimina
  11. Ciao!! Anaconda l'ho visto anche io!! Ed è tipo un'eccezione visto che film "horror" non ne vedo praticamente mai xD L'uomo bicentenario è un film che vorrei recuperare!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gioia recuperalo appena riesci, davvero è un film bellissimo!

      Elimina
  12. Quanto mi piaceva da piccola "Anaconda".
    L'altro film che hai citato che ho visto è "L'uomo bicentenario", che emozionante che è :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensavo non lo avesse visto nessuno Anaconda, e invece xD

      Elimina
  13. L'uomo bicentenario è bellissimo! Mi commuovo ogni volta che lo rivedo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso che assieme ad al di là dei sogni sia uno dei suoi film più commoventi!

      Elimina
  14. Conosco solo "L'uomo bicentenario": fantastico e da lacrime infinite! Anche perché Robin Williams è uno dei miei attori preferiti (e "Al di là dei sogni" è uno dei miei film preferiti).

    RispondiElimina
  15. Tra tutti questi film ho visto solo L'uomo bicentenario ma è passato talmente tanto tempo che ricordo ben poco.
    Trovi il mio post su iononsonoquellaragazza.wordpress.com. Te lo scrivo perché il tuo blog non mi fa commentare con il mio account Wordpress e sono costretta ad un usare un account google che non uso praticamente mai.

    RispondiElimina
  16. Ciao Deb! Upside down m'incuriosisce moltissimo e L'uomo bicentenario lo vedrei anche solo per l'interpretazione di Robin che sarà stata di sicuro sublime.
    La storia è tratta forse da un libro di Asimov?
    Ne ha scritti diversi sui robot e le leggi della robotica (I Robot è molto bello, ad esempio).
    Un salutone e al prossimo Post
    Leryn

    RispondiElimina
  17. ho amato e sofferto con l'uomo bicentenario!

    RispondiElimina
  18. Ciao caro vabbè quello di Robin Williams è spettacolare come tutti i suoi film poi ho visto anche UPSIDE DOWN carino :-)

    RispondiElimina

Lasciami un commento, risponderò con piacere. Spunta la casella Inviami notifiche per essere avvisato via email dei nuovi commenti inseriti.

Info sulla Privacy