Recensione LA PARTITA VINCENTE di Kristen Callihan

giovedì 27 luglio 2017

Oggi, in occasione del Review Party, posso finalmente parlarvi di La partita vincente, scritto da Kristen Callihan e portato in Italia dalla casa editrice Always Publishing (tenetela d’occhio perché arriveranno titoli interessanti).



La Game on Series, di cui questo è il primo volume, è uno sport romance e il protagonista di La partita vincente gioca come quarterback nella squadra di football del college. Bello, acclamato e cercato da tutte le ragazze…toglietevi subito dalla testa di ritrovarvi davanti al solito personaggio cliché di questo genere di romanzi, perché sbagliereste alla grande; in questo romanzo i ruoli sembrano totalmente sovvertiti e i due protagonisti fuori dai soliti schemi.

La partita vincente cover
Titolo: La partita vincente
Serie: Game on Series #1
Autore: Kristen Callihan
Editore: Always Publishing
Genere: Sport Romance
Sinossi
Anna Jones è determinata a fnire il college per scrollarsi di dosso le insicurezze dell’adolescenza e riuscire, fnalmente, a trovare la sua strada nella vita. Nessuna distrazione, tanto impegno e un solo proposito: tenere alla larga il quarterback superstar del college che continua a lanciarle sguardi infuocati a la attrae disperatamente. Drew Baylor ha un luminoso futuro davanti a sé: quarterback di talento per un college prestigioso, è pronto al grande salto verso l’NFL. La notorietà, dentro e fuori dal campus, è parte di lui, anche se l'affascinante QB non sembra darci troppo peso. Ma non avrebbe mai pensato di incontrare, o peggio, di perdere la testa, per l'unica persona che sembra infastidita e intollerante alla sua fama. Una stella del football come Drew Baylor certamente sa come vincere una partita, ma riuscirà, a colpi di incontri bollenti, tanta dolcezza e perseveranza, a segnare il punto della vittoria nel cuore della sua irriverente Jones?





RECENSIONE
Quando tutti quelli che dovrebbero amarti ti hanno in qualche modo abbandonato l’unica cosa giusta che resta da fare sembra essere impedire al proprio cuore di aprirsi per non soffrire. Ma cosa può accadere se qualcuno di completamente inaspettato riuscisse a farlo nuovamente battere?
Non lo sai? Sono incapace di innamorarmi e di tutte quelle stronzate sentimentali.
Anna Jones è intelligente, forte, determinata, all’apparenza molto sicura di sé e non si tira mai indietro quando deve dire ciò che pensa. Convive però con un’insicurezza di fondo e un senso di inferiorità che le esperienze passate le hanno lasciato e che lei combatte tenendosi lontano dai legami, mentre cerca la propria strada e il proprio futuro. Anna odia stare sotto i riflettori, apparire, lei è e si sente una ragazza anonima, anche se non si rende conto che il suo corpo e i suoi colori non le rendono facile passare inosservata.
I ragazzi sono come dei fratelli per me. Mi divertirei ad uscire con loro. Ma, ultimamente, ho voglia solo di…essere me stesso.
Drew Baylor oltre a essere bellissimo sa esattamente cosa vuole fare dalla vita: il giocatore di football professionista. Drew è sulla strada giusta, bravissimo sul campo, bello e con un fisico mozzafiato, ammirato dai tifosi e ricercato da tutte le ragazze, ma Drew non è solo questo. Drew è intelligente e brillante, divertente e soprattutto non ha alcun problema a mettere da parte le storie di una notte per diventare il fidanzato ideale.

Un ragazzo sempre sotto i riflettori e una ragazza che vuole solo fare una vita normale, cosa avranno in comune? Una scossa che sembra senza spiegazioni li attraversa non appena si incontrano, cercare di ignorare l’attrazione è impossibile, ma Anna riuscirà a far entrare Drew nel suo cuore?

Ciò che mi ha più colpito del romanzo sono proprio i protagonisti, come l’autrice ha deciso di delinearli. Spesso in questo genere di romance i ruoli sono invertiti, il protagonista maschile è inizialmente un po’ superficiale e non cerca legami, mentre la ragazza di turno si innamora e ha problemi che da sola non riesce a risolvere e che scatenano la parte protettiva del protagonista sino a farlo rendere conto dell’amore che prova. Questa volta i personaggi vanno oltre gli stereotipi, sin da subito si capisce che entrambi hanno profondità, un passato che li accomuna e che entrambi hanno elaborato anche se in modi diversi, ma tirando fuori la parte più caparbia di loro stessi.

La storia, proprio grazie anche alla caratterizzazione fatta dai protagonisti non è mai banale, inoltre cattura sia per il romanticismo e la sensualità, che per i dialoghi divertenti: gli scambi tra Drew e Anna sono ricchi di pepe e riescono a mostrare l’intelligenza che entrambi possiedono. Drew non è il classico giocatore che per il suo ruolo pensa non sia necessario lo studio, che i voti debbano cadere dal cielo; tutto il contrario, lui vuole essere visto anche per ciò che è realmente, al di là del suo ruolo. E anche Anna è molto presa dallo studio, dal cercare di realizzare la sua vita. Due personaggi reali, verso i quali si riesce a provare empatia in modo semplice. La narrazione a capitoli alternati riesce a mostrare ancora di più al lettore la complessità di questi protagonisti

La Callihan offre al lettore una storia sexy, intrigante e romantica al tempo stesso dove nulla è dato per scontato.


CALENDARIO REVIEW PARTY
Vi invito a leggere anche le recensioni delle colleghe blogger, qui trovate il calendario con i blog partecipanti.




Alla prossima,Deborah



AutricekcallihanKristen Callihan è un’autrice perché non c’è nient’altro che preferirebbe essere. Ha vinto un RITA Award e due RT Reviewer’s Choice award. I suoi romanzi si sono guadagnati recensioni stellate da Publishers Weekly e dal Library Journal e hanno conquistato la classifica dei bestseller di USA Today e del New York Times. Il suo primo romanzo Firelight ha ricevuto il “seal of excellence” di RT Magazine ed è stato nominato Miglior Libro dell’anno dal Library Journal, Miglior Libro della primavera 2012 da Publisher’s Weekly e Miglior Romanzo Rosa del 2012 da ALA RUSA.

1 commento: