OMBRE di Maddalena Cafaro - Recensione

domenica 29 novembre 2015

Buona domenica, questa mattina voglio parlarvi di un breve racconto che l’autrice mi ha gentilmente permesso di leggere. Devo dire che è stata una bella sorpresa, un thriller paranormal molto particolare e piacevole da leggere.

OMBRE

Titolo: Ombre
Autore: Maddalena Cafaro
Racconto
Editore: Self publishing
Genere: Thriller Paranormal
Pagine: 41
Sinossi
Strane sparizioni si susseguono di notte in notte, la paura corre sottile mentre passi silenziosi si allontanano tra le ombre. Un uomo è in cerca di vendetta oppure di giustizia, tutto per salvare colei che ama da una fine peggiore della morte. Adam è un Signore delle Ombre, un mito tornato reale per porre rimedio a un errore a cui lui stesso ha contribuito. Al di là delle tenebre, al di là della luce solo una cosa potrà salvare il destino di Adam e Livvy. 
Recensione
«Gabriele se resto potrò sempre pensare a lei, se resto potrei impedire che quello che è successo a noi succeda ad altri, se resto sembrerà che tutto non sia stato vano»

Cosa sareste disposti a sopportare per la vostra anima gemella? Riuscireste a sacrificarvi per l’oggetto del vostro amore anche se questo significherebbe lasciarla andare per sempre? 

Adam e Livvy sono molto innamorati, Adam la riconosce come la sua metà nonostante l’anima di Livvy sia compromessa da vizi e brutture alle quali non riesce a opporsi. Lui la perdona sempre, il legame che li unisce va al di là di tutto, Adam non vivrebbe senza di lei.
Purtroppo il loro destino sembra sempre lo stesso: Livvy finisce nei guai e Adam è pronto ad aiutarla, in ogni circostanza. Anche una sera come tante, una festa a cui Livvy convince Adam ad andare si trasforma forse nel più grande errore della loro vita. 

Il gruppo di amici si ritrova coinvolto nel desiderio di giovinezza eterna di Samantha, che si scoprirà una persona molto diversa da quella che conoscono. 

Da quella sera la città sembra soggetta a una serie di sparizioni misteriose, qualcosa di sovrannaturale incombe e minaccia le anime degli scomparsi. 

Come è coinvolto Adam? Chi è la persona che guida le fila di questo mistero? Livvy ritroverà la sua anima persa o Adam sarà costretto a un’azione che non avrebbe mai pensato di dover compiere? 

L’autrice ha una bella scrittura, ricca ma semplice e riesce in poche pagine a delineare tutta la storia e la trama senza interruzioni mantenendo sempre lo stesso ritmo. Ci si fa domande, si cerca di capire e si rimane sorpresi della parte sovrannaturale che non è la solita a cui siamo abituati. I refusi sono pochi e non disturbano la lettura. 

Tutto molto scorrevole e piacevole, la mia personale interpretazione del significato della storia è di come a volte imboccare la strada che sembra giusta e piena di luce forse non è quello che sembra, forse il buono potrebbe nascondersi in ciò che in un primo momento appare oscuro. 

L’’unico piccolissimo appunto che mi sento di fare è sul finale nel quale si trovano molte spiegazioni a quello che è accaduto, si comprendono le prove alle quali è stato sottoposto il protagonista però personalmente ho sentito che qualcosa è rimasto, il perché del destino del protagonista. Forse qualcosa di voluto? Forse il preludio per un seguito? Mi piacerebbe molto.


La mia valutazione:    



1 commento: