CHANNIBAL di Violet Nightfall - Recensione

sabato 24 ottobre 2015

DOMINO LETTERARIO

Buon sabato a tutti.
Oggi è il mio turno per la rubrica Domino Letterario. Per chi ancora non sapesse di cosa si tratta ricordo che si tratta di una catena di scelte in cui i blogger partecipanti si devo collegare in qualche maniera al libro scelto dal blogger precedente.

22 Ottobre
23 Ottobre
24 Ottobre
25 Ottobre
26 Ottobre
27 Ottobre
28 Ottobre
29 Ottobre
30 Ottobre
CHANNIBAL di Violet Nightfall

Ho scelto questo libro horror e thriller per collegarmi a Federica e la sua scelta caduta sul romanzo "La ragazza del treno".
CHANNIBAL Violet Nightfall

Titolo: Channibal 
Autore: Violet Nightfall
Autoconclusivo
Editore: Self publishing
Genere: Horror/Thriller paranormale
Pagine: 268

Sinossi
Cassandra ha sedici anni quando – a causa del lavoro della madre – è costretta a trasferirsi a Esslingen, in Germania. La cittadina è una bomboniera piccola e colorata, e nulla, in questo angolo di paradiso, sembra poter andare storto. Unico neo in quella perfezione? Le scale che hanno “colonizzato” tutta Esslingen… oppure c’è dell’altro?

Misteriose sparizioni tra i coetanei della giovane si susseguono da mesi e ben presto Cassandra sarà costretta a fare i conti con qualcosa di estremamente rischioso. Accompagnata da Schwarz – un amico un po’ speciale (sui generis) – cercherà senza tregua di scovare gli indizi che Channibal, entità misteriosa e terribilmente pericolosa, ha lasciato lungo il suo oscuro cammino.
Cassandra riuscirà in questa impresa quasi impossibile, o forse anche lei, ignara di essere ormai braccata, giungerà troppo tardi?
Ho avuto modo di leggere un altro paio di libri di questa autrice e devo dire che, se c'è una cosa di cui si può oggettivamente essere sicuri è che con le sue storie ci si deve preparare a tutto!
Anche questo horror ha una trama molto particolare, un'atmosfera densa di suspense e un'oscura minaccia che non si palesa fino quasi al finale, ma la cui presenza aleggia terribilmente in tutto il libro. 

Cassandra è una ragazza di sedici anni ma sembra molto più adulta in fatto di maturità. È fuori dagli schemi, sia nell'aspetto (capelli tinti di rosso, pelle "colorata"), sia nel carattere schivo, ama i libri e ascoltare musica, è ironica e coraggiosa. Purtroppo è costretta a lasciare l'Italia e gli affetti per trasferirsi dai suoi genitori in Germania assieme alla sorella Amanda.

Amanda è bella, si fa notare con i suoi abiti succinti, ed è anche molto più frivola di Cassandra. Nonostante questo e nonostante i numerosi litigi e battibecchi, entrambe sono particolarmente legate l'una all'altra da un affetto profondo.

Proprio all'arrivo nella nuova casa, Cassandra scorge un ragazzo nella casa accanto e ne rimane subito incuriosita. Nonostante un inizio decisamente fuori dal comune in cui Cassandra mostra tutta la sua vena ironica e la sua incoscienza, mentre Schwarz il suo lato più oscuro, non ci vorrà molto perché i due giovani si avvicinino diventando amici e confidenti, contrariamente a qualsiasi logica razionale che vorrebbe impossibile per loro "incontrarsi".

Schwarz è decisamente un ragazzo "speciale", forse non sempre nella migliore accezione del termine, anche lui simpatico ma anche dolce, il suo legame con Cassandra è molto forte e fa di tutto per riuscire a starle vicino senza infrangere quelle regole a cui deve sottostare.

Una serie di sparizioni nella nuova scuola e questa amicizia "particolare" stuzzicano la curiosità di Cassandra, al punto da iniziare una sorta di indagine personale che la porta verso una pista pericolosa, scoprendo segreti e sentimenti celati, subendo dolori e rincorrendo una verità che potrebbe portare a conseguenze impreviste.

Riuscirà Cassandra a scoprire chi si cela dietro le scomparse dei tanti ragazzi della sua scuola? Il suo rapporto con Schwarz potrà avere un seguito? Ma soprattutto, riuscirà Cassandra a sfuggire alla minaccia che si fa sempre più vicina a lei, o è destinata a soccombere?

Come ho detto all'inizio l'autrice riesce sempre a costruire storie dalla trama originale, mettendo insieme suspense e paranormale e dando stimoli al lettore, fino ai suoi finali sorprendenti e fuori dagli schemi.

Questa volta scendono in campo riti magici che sono in grado di trasformare le persone e permettere loro di ottenere potere, forse a discapito della propria umanità. Le descrizioni sono molto accurate, e sembra proprio di assistere a un film horror. 
I  personaggi sono ben caratterizzati e la narrazione dal punto di vista della protagonista coinvolge il lettore permettendogli di seguirla nelle sue supposizioni e facendogli  provare i suoi timori e il coraggio che ha nell'affrontarli. Mi è piaciuta molto, così come il protagonista maschile che svolge bene il suo ruolo, senza mai cadere nel cliché del ragazzo che sovverte regole e stravolge il suo mondo per il sentimento verso una ragazza.

La scrittura è scorrevole, diretta, la sensazione di attesa è ben trasmessa. L'autrice  rende partecipe il lettore della suspense che aleggia tra le pagine, ma allo stesso tempo alleggerisce l'atmosfera con dialoghi divertenti e frizzanti. L'unica cosa che posso dire mi abbia lasciato un pochino interdetta è il mancato seguito a un sogno fatto dalla protagonista di cui avrei voluto capire di più, che sembra non avere spiegazione, o forse sono io che non l'ho compreso. 

Per il resto la lettura è stata una vera sorpresa, ogni volta Violet Nightfall riesce a portarmi in un mondo che so essere oscuro, ma nel quale non posso fare a meno di riporre speranze, per poi lasciarmi avvolgere da finali inaspettati e ricchi di pathos.
So che non ci sarà un seguito, quindi non lo chiederò, anche perché penso che la conclusione sia completamente in linea con lo stile dell'autrice.

Un dark dalle tinte paranormali, un mondo originale, risvolti inaspettati e sangue che scorre...direi una lettura decisamente adatta al periodo di Halloween (ma non solo!)

La mia valutazione:  



7 commenti:

  1. L'ho nella mia lista di lettura, ormai lunga chilometri... e adesso sono ancora più curiosa. Devo leggerlo, bisognerebbe inventare giornate di 48 ore!

    RispondiElimina
  2. Avevo adocchiato questo libro un pò di tempo fa, dato che la trama mi aveva incuriosita molto. La tua recensione ha confermato le mie sensazioni. Spero di riuscire a leggerlo presto! :)

    RispondiElimina
  3. La copertina di questo libro è davvero meravigliosa

    RispondiElimina
  4. Non avevo visto la recensione *_* grazie mille, mi ha davvero resa felicissima >3< spero di poter continuare a stupire a ogni mio romanzo, nel bene e nel male, ah ah!
    Grazie ancora!
    Un bacione!
    Riporto subito nel mio blog <3

    RispondiElimina