FREDDO COME LA PIETRA di Jennifer L.Armentrout - Recensione

lunedì 24 agosto 2015

Buon lunedì e buon rientro (almeno per me). Ricominciamo le attività del blog con la rubrica Domino Letterario e la recensione di un libro della fantastica autrice Jennifer L.Armentrout (seconda nel mio cuore solo a Colleen Hoover). Sto parlando del secondo volume (senza contare il prequel) della serie paranormal romance YA The Dark Elements.

Prima di passare alla recensione, come sempre vi ricordo che il Domino Letterario consiste in una specie di catena di lettura, in cui i blogger partecipanti, seguendo l’ordine di una lista prestabilita, devono agganciarsi in qualche modo al libro scelto da chi li precede.

Per questo mese eccovi i blog coinvolti:

Io ho scelto “Freddo come la pietra” perché  c’è una coppia in copertina come nel libro scelto da Sara.

Freddo come la pietra

Titolo: Freddo come la pietra
Autore: Jennifer L.Armentrout
Serie: The Dark Elements – #2/3
Editore: Harlequin Mondadori
Genere: Paranormal Romance Young Adult
Pagine: 403
Sinossi
Layla Shaw deve rimettere insieme la sua vita andata in pezzi: impresa non facile per una ragazza di diciassette anni, praticamente certa che le cose non possano andare peggio di così. Il suo migliore amico, Zayne, straordinariamente bello, è da considerare off-limits, a causa del misterioso potere che da sempre affligge Layla: il suo bacio è in grado di rubare l'anima di chi lo riceve. Fuori questione, quindi, l'idea di poterlo baciare. Inoltre, il clan dei Warden, che l'ha sempre protetta, comincia a nascondere segreti pericolosi. E per finire, Layla non vuole pensare a Roth, sexy e trasgressivo principe dei demoni, che riusciva a capirla come nessun altro. Ma talvolta toccare il fondo è solo l'inizio. Perché all'improvviso i poteri di Layla iniziano a crescere e le viene concesso un assaggio di ciò che finora le era sempre stato proibito.
Poi, quando meno se lo aspetta, Roth ritorna, con notizie che potrebbero cambiare il suo mondo per sempre. Sta finalmente per ottenere quello che ha sempre desiderato ma il prezzo potrebbe essere più alto di quanto Layla è disposta a pagare.
♣♣♣♣♣♣♣♣♣♣
La mia opinione

“Zayne aveva avuto il coraggio di appoggiare la bocca sulla mia. Aveva corso un rischio così grande…aveva rischiato di perdere l’anima pur di sfiorarmi un istante.”

Ricapitoliamo dove eravamo rimasti: Layla, metà Guardiano e metà Demone, ha scoperto le sue origini ed è riuscita a evitare la liberazione di Lilith grazie al sacrificio di Roth. Layla si ritrova sola e, nonostante il dolore, accanto a lei c'è sempre il suo Zayne. Quando sembra che avvicinarsi a Zayne sia l'unico conforto possibile, ecco ricomparire Roth, anche se con una terribile notizia e un atteggiamento freddo e distaccato che spiazza Layla.

Layla sembra ancora molto immatura, l’indecisione sui propri sentimenti qui raggiunge il culmine: è una ragazza divisa tra il suo eterno sogno di vivere la  storia d'amore apparentemente impossibile con Zayne, e i sentimenti improvvisi che si è trovata a provare per Roth. Certo i due ragazzi non potrebbero essere più diversi, e per molti aspetti, ma Layla, nonostante la sua ironia e il suo coraggio è ancora troppo legata a ciò che vorrebbe essere, alla sua ricerca di accettazione da parte della famiglia di Guardiani in cui è cresciuta, nonostante sembri aver compreso che in lei convive anche una parte di Demone. Vedere i sospetti e provare l’amarezza del tradimento da parte di chi avrebbe dovuto starle accanto è un colpo duro, che probabilmente la spingerà finalmente a crescere e a fare delle scelte.

Nel primo libro il protagonista assoluto era Roth, per certi aspetti misterioso, ma irriverente al punto giusto, sicuro di sé fino a sembrare arrogante, insolente e passionale, capace di altruismo e, forse, amore.  Questa volta i riflettori sono puntati su Zayne. Ammetto come non fosse un personaggio che mi aveva colpito, anzi lo trovavo abbastanza insulso; l'autrice ha cercato di dargli più carattere facendolo aprire ai propri sentimenti e allo stesso tempo mettendolo davanti alla competizione con Roth. Nonostante la dolcezza, l'istinto di protezione, la totale fiducia in Layla che me lo hanno fatto rivalutare, ammetto che non è arrivato a convincermi totalmente: è sicuramente un bravo ragazzo, trasmette sicurezza, ma il suo amore per Layla non mi è sembrato così passionale e allo stesso tempo privo di egoismo con quello di Roth, che, comunque, gli ruba la scena parecchie volte.

Nonostante un protagonista che a mio parere non "decolla”, la valutazione è di mezzo punto migliore del precedente, grazie alla trama più ricca di colpi di scena, in crescendo sino ad un finale inaspettato. La Armentrout ha la capacità di creare protagonisti che catturano per la loro ironia e irriverenza, dietro la quale si cela spesso una forte passione e un cuore immenso. Certo alcuni di questi a volte sono capaci di irritarti, come per me Layla (davvero troppo indecisa anche quando la situazione mi pare abbastanza chiara, anche se la naturale tenerezza che scatena nel vederle affrontare il difficile percorso per cercare sé stessa riescono, in qualche modo, a farle recuperare punti). L'autrice rende il triangolo amoroso molto avvincente e dal finale non scontato. Inoltre, a catturare l'attenzione del lettore non è solo la parte romantica, ma anche una trama e un mondo originale.

In conclusione un libro che trascina grazie alla narrazione sempre coinvolgente della Armentrout, ricco di suspense, colpi di scena e azione, ma anche di tensione amorosa dosata in modo da far palpitare e mischiare le carte.


La mia valutazione:    CUORECUORECUORECUORE

♣♣♣♣♣♣♣♣♣♣
Approfondimento

La serie The Dark Elements è così composta (cliccate sulle copertine della versione italiana per la recensione):
Dolce come il miele CALDO COME IL FUOCO FREDDO COME LA PIETRA
EVERY LAST BREATH
#0,5 Prequel
Dez&Jasmine
#1
Layla&Roth
#2
Layla&Zayne
#3
Prossimamente
Se leggete in lingua, e come me non riuscite ad aspettare, cliccando sulla copertina dell’ultimo libro trovate il link per l’acquisto su Amazon.


Una curiosità riguardante la fine della serie. L’autrice, in accordo con la casa editrice e in occasione dell’uscita di Stone Cold Touch ha aperto un sondaggio tra i lettori per fare decidere a loro chi tra Roth e Zayne avrebbe dovuto scegliere Layla. L’autrice ha affermato che durante la stesura si era talmente affezionata ad entrambi da non riuscire a fare una scelta, quindi l’ha lasciata in mano ai lettori. Io ammetto di non aver resistito all'uscita italiana e ho già letto l'ultimo capitolo, presto ve ne parlerò...(e voi siete teamRoth o teamZayne?)



7 commenti:

  1. Bella recensione, questi ancora non li ho letti, poi ti farò sapere cosa ne penso :-)

    RispondiElimina
  2. Ho vinto "Caldo come il fuoco" in un giveaway e non vedo l'ora di iniziare questa serie, ne sento parlare benissimo! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. soprattutto sentirai parlare benissimo di Roth ;-)

      Elimina
  3. Ho scoperto questa serie cercando libri in rete ma non l'ho ancora letta... Avevo un pò paura che fosse troppo romantica, non so come spiegarmi... Lo è..? Buon rientro! :-)

    RispondiElimina