PATRICK. I GUARDIANI DELL'ORDINE DI SAN MICHELE di Francesca Pace - Recensione

martedì 28 luglio 2015


Buongiorno! Iniziamo la giornata con la recensione a un racconto uscito da pochissimo e che fa parte della bellissima The Hybrid's Legacy Saga di Francesca Pace. Ho da poco terminato la lettura del terzo volume (trovate la mia opinione QUI) e, nell'attesa del capitolo finale l'autrice ha pubblicato la storia di uno dei nuovi protagonisti conosciuti proprio in VINCOLO DI SANGUE e che mi aveva particolarmente colpito. E ora posso dire di avere un quadro completo, avevo ragione è un personaggio che spero nel finale possa far sentire la sua presenza.


Patrick


Titolo: Patrick. I Guardiani dell'ordine di San Michele
Autore: Francesca Pace
Serie The Hybrid's Legacy Saga
Editore: Self Publishing
Genere: Urban Fantasy Romance
Pagine: 58
Sinossi Questo spin off della serie THE HYBRID'S LEGACY SAGA è un racconto di presentazione che pur nella sua brevità descrive il momento in cui il soldatino Patrick è costretto a maturare e a prendere coscienza di chi è e di cosa potrà diventare.


Lui sa benissimo di essere un guardiano, si allena per questo, ma non ha mai incontrato veramente dei nemici efferati e crudeli come Danielle che sono la personificazione mostruosa del male stesso. L'episodio orrendo a cui assiste e di cui è vittima gli apre gli occhi. Da qui inizia il percorso che lo renderà il Patrick che abbiamo conosciuto in "Vincolo di sangue". 

♣♣♣♣♣♣♣♣♣♣
La mia opinione

Questo potrebbe essere visto solo come un racconto, ma in realtà è proprio il tassello mancante che completa "Vincolo di Sangue".
La storia dell'impetuoso e irriverente Patrick, un personaggio che sin dalla sua entrata in scena mi ha colpito molto, per il suo ruolo destabilizzante ma necessario all'interno del gruppo di Emma, e soprattutto per il mistero sulle sue capacità.

Patrick è la classica persona intollerante alle regole, una testa calda che agisce d'impulso e che non sopporta di sottostare all'autorità. Più forte e agile di molti altri Guardini, il suo ruolo di "osservatore" non lo soddisfa, sente in lui il desidero di agire, di partecipare a qualcosa che ancora non comprende appieno. 

La sua infanzia è stata una continua sfida con un padre freddo e distante che ha sempre messo gli obiettivi dell'Ordine prima di ogni altra cosa.
Lui e la sorella Sofia sono cresciuti in questo ambiente, sebbene non abbiano mai accettato fino in fondo la vita che gli è stata destinata. Il legame tra loro è forte, così come quello con Dean, migliore amico di Patrick e fidanzato della sorella. Il loro rapporto ha sostituito l'inesistente legame familiare e va oltre il dovere e l'obbedienza all'Ordine.

Essere un Guardiano significa conoscere l'esistenza delle creature della notte (vampiri, streghe, licantropi), ma non poter intervenire. Il loro compito è quello di osservare e ripulire le scene di attacchi in modo che gli umani non abbiamo a sapere dell'esistenza di questi esseri, e l'equilibrio delle cose non venga stravolto.

Ma la neutralità a volte deve essere abbandonata, soprattutto quando la minaccia incombe e lascia un avvertimento impossibile da ignorare.
Patrick, Sofia e Dean devono prendere una decisione, e questo li porta a separarsi per inseguire ognuno la loro motivazione.

Lo stile di Francesca Pace, capace di descrivere straordinariamente bene scene e luoghi, riesce a spiccare anche in questo caso dove lo spazio è ridotto. I personaggi sono tutti caratterizzati al meglio, i loro comportamenti spiegati come conseguenza delle esperienze vissute. Anche se sono solo poche pagine si riesce ad affezionarsi a loro e sentirsi in sintonia con questi tre questi ragazzi costretti ad affrontare pericoli oscuri. Non manca nulla, è un racconto che potrebbe essere letto anche a sé stante, ma ovviamente se si ha già avuto modo di fare la conoscenza con il suo protagonista non si può che rimanere soddisfatti, si ottengono risposte ad alcuni interrogativi, e soprattutto si attende di capire quale sarà il ruolo di Patrick nel proseguo della saga. 

Un ragazzo spavaldo e sicuro di sé al limite dell'arroganza, con capacità straordinarie che ancora non gli sono state del tutto svelate. Un combattente che vede le sue sicurezze e le sue convinzioni stravolte dall'incontro con l'amore e con quegli stessi esseri che ha creduto meritevoli solo di morte, e invece ha scoperto essere capaci di grandi sentimenti e onore.


La mia valutazione:    CUORECUORECUORECUORE 


Nessun commento:

Posta un commento