MAYBE NOT di Colleen Hoover - Recensione Inedito

domenica 30 novembre 2014

Buona serata!! So che è un po' tardi ma non ho potuto resistere a condividere il mio entusiasmo per una lettura che mi ha accompagnato in questa domenica un po' grigia. Nei giorni scorsi vi avevo dato notizia di una novella che Colleen Hoover ha pubblicato a sorpresa per i suoi lettori affezionati (e io sono in prima fila!!!!) che aveva per protagonisti due personaggi secondari dello strepitoso ed emozionante Maybe Someday (qui la mia recensione in anteprima). Ovviamente non ho saputo resistere ed eccomi qui a parlarvene.


Titolo: Maybe Not
Autore: Colleen Hoover
Genere:  New Adult
Formato:Digitale
Prezzo: €.2,41
Lingua: Inglese

Sinossi: (Tradotta da me, se prelevate citate il blog)
Colleen Hoover, l'autrice del bestseller del New York Times Maybe Someday, porta brillantemente in vita la storia del meravigliosamente divertente e carismatico Warren in una nuova novella, Maybe not. 
Quando Warren ha l'opportunità di vivere con una compagna di stanza di sesso femminile, accetta immediatamente. Potrebbe essere un cambiamento eccitante.
O forse no.
Soprattutto quando quella compagna di stanza è la fredda e apparentemente calcolatrice Bridgette. Le tensioni sono forti e gli animi si infiammano tanto che i due  difficilmente possono stare nella stessa stanza assieme. Ma Warren ha una teoria su Bridgette: chiunque possa odiare con tanta passione dovrebbe avere anche la capacità di amare con altrettanta passione. E vuole essere lui a testare questa teoria.
Bridgette riuscirà  riscaldare il suo cuore per Warren e imparare finalmente ad amare?
Forse.
Forse no.



La mia opinione

Non c'è niente da fare, ogni parola che esce dalla penna della Hoover si trasforma in MAGIA!! Sono davvero entusiasta di questa lettura, anche se si tratta di una breve novella (nemmeno un centinaio di pagine....e già i protagonisti mi mancano!) sono rimasta incatenata alle righe e, sebbene normalmente il mio ritmo di lettura con i libri in lingua rallenti, quando si tratta di questa autrice non so come ma le pagine scorrono velocemente.

Colleen Hoover è in grado di raccontare storie che toccano l'anima, che ti fanno entrare direttamente in sintonia con le emozioni dei protagonisti, ti fanno venire voglia di essere lì con loro per abbracciarli e consolarli quando stanno soffrendo, o per scuoterli quando sbagliano. 

Anche con questa novella ha fatto centro!  

Warren, almeno per come lo avevamo conosciuto, è il classico ragazzo un po' superficiale che affronta la vita scherzando continuamente e sembra non prendere nulla seriamente. In realtà l'autrice ci aveva già dato modo di intuire quanto siano forti il suo senso della lealtà verso gli amici, che ama come fossero la sua stessa famiglia, e che al di là della prima impressione c'è altro. E finalmente ora abbiamo modo di conoscerlo veramente: sempre ironico e irriverente, ma con la rara capacità di riuscire ad andare oltre le apparenze, tenace e capace di sentimenti forti, di dolcezza e passione.

E che dire di Bridgette? Non avrei mai pensato di potermi ricredere su di lei...E' una ragazza veramente odiosa, riesce sempre ad aggredire gli altri e tenerli alla larga con la sua cattiveria, ma prima non sapevamo nulla di lei. Fin dalle prime pagine viene svelato un retroscena che mi ha lasciato con la bocca aperta e completamente spiazzata. Il suo passato è stato tutt'altro che semplice, la sua incapacità di amare è proporzionale all'amore che le è mancato nella vita e quello che è diventata ne è la diretta conseguenza.

Queste due personalità incontrandosi fanno letteralmente scintille, in tutti i sensi! Sì, la Hoover con questa novella (ma già da Ugly Love) si sta decisamente accostando alla parte più fisica dell'amore! Le scene di sesso sono molto piccanti ma non mi hanno infastidito affatto, anzi ben si sposano con il carattere dei due protagonisti e sono comunque assolutamente funzionali alla storia, non vanno mai oltre le righe e non scendono nel volgare. 

Leggere di questi due ragazzi mi ha permesso di "provare" diversi sentimenti: ero stupita e incuriosita per la "rivelazione" che non mi sarei aspettata, mi sono divertita nell'assistere ai continui scambi di battute e frecciatine tra di loro, ho sentito addosso la frustrazione di Warren per i continui muri messi tra loro da Bridgette, avrei voluto abbracciare e consolare la stessa Bridgette quando si è aperta raccontandosi, ho fatto letteralmente il tifo per Warren e per i suoi tentativi di scioglierla.

Come sempre una delle caratteristiche principali che amo di questa autrice è la sua capacità di non tralasciare nulla, di approfondire la storia principale e trasmetterci le sensazioni dei protagonisti senza per questo tralasciare i personaggi di contorno che in realtà sono talmente ben descritti da lasciarmi spesso con la speranza che la Hoover ci faccia altri regali di questo genere dandoci l'occasione di entrare nelle loro vite. Anche in questo caso, nonostante la brevità tutto è perfettamente e completamente raccontato, niente è lasciato in sospeso, anzi abbiamo l'occasione di rincontrare seppur marginalmente Ridge e Sydney e avere qualche informazione in più sul fratello di lui, Brennan, che decisamente mi ha incuriosito...chissà se l'autrice ci racconterà mai qualcosa in più? Io lo spero! 

Una novella assolutamente perfetta, ben scritta,che riesce in poche pagine ad affrontare il tema della famiglia e dei problemi che una sua mancanza può causare, scorrevole, divertente, pepata e stuzzicante al punto giusto. Da non perdere!!!


Valutazione 



1 commento: