Christmas is coming, bookworms! - Christmas around the World

giovedì 22 dicembre 2016

22 dicembre
Un breve post fuori tema libri? In questi giorni mi è nato il desiderio di scoprire come si festeggia il Natale in altri paesi del mondo, quindi dopo qualche ricerca ho deciso di condividere con voi alcune delle tradizioni più interessanti che ho trovato. Cito solo alcune nazioni, ma la curiosità non ha limiti quindi se ne conoscete altre sono interessatissima a scoprirle!

NATALE IN FINLANDIA

Partiamo questo viaggio tra le tradizioni natalizie dalla patria di uno dei suoi protagonisti principali, Babbo Natale. Come si festeggia in Finlandia? In attesa del Natale le case vengono pulite per fare posto alle decorazioni che solitamente sono di materiali naturali. L’albero di Natale, rigorosamente vero viene decorato la notte della Vigilia, utilizzando anche frutta, dolci e candeline. La notte di Natale le case si riempiono di candele accese e si attende l’arrivo di Babbo Natale (Joulupukki).
L’albero viene spogliato delle decorazioni dopo venti giorni dal Natale.

NATALE IN GERMANIA
Il Natale tedesco inizia quattro domeniche prima quando si usa fare una “corona dell”Avvento” con rami di pino e quattro candele colorate, ognuna delle quali viene accesa ogni domenica cantando canzoni natalizie e mangiando biscotti. Si preparano tanti dolci deliziosi e, per abbondare, oltre a Babbo Natale arriva anche San Nicola la notte del 6 dicembre con i suoi doni per i bambini.

NATALE IN INGHILTERRA
In Inghilterra è la vigilia di Natale a preparare la festa: le famiglia preparano in regali, cucinano biscotti, appendono calze sul camino e si riuniscono attorno all’albero per le storie natalizie. I bambini scrivono la letterina a Babbo Natale gettandola poi nel fuoco in modo che i desideri possano andare su per il camino ed essere letti durante la sua visita notturna.

NATALE IN AUSTRIA
In Austria la tradizione riguarda San Nicola e Krampus…il primo si occupa di premiare i bambini bravi, mentre il secondo è una creatura malvagia che cattura i bambini cattivi…poveri bimbi, meglio comportarsi bene!

NATALE IN AUSTRALIA
Dall’altra parte dell’emisfero il 25 dicembre cade nelle vacanze estive quindi feste all’aperto e al caldo per gli australiani. L’evento più importante è il “Carols by Candleilght”, nel quale le persone si ritrovano sotto le stelle della notte per cantare canti natalizi e accendere candele.

NATALE IN SVEZIA
Il periodo natalizio in Svezia inizia il  13 dicembre , festa di  Santa Lucia  e finisce dopo un mese esatto. La mattina del 13 dicembre , la figlia più giovane di ogni famiglia indossa una veste e mette sul capo una coroncina adorna di tessuto verde e sette candeline intrecciate e, così abbigliata, porta caffè, latte e biscotti alla famiglia che è ancora a riposare sotto il tepore delle coperte.
Le abitazioni si riempiono di addobbi rossi, rosa, bianchi o blu, soprattutto fiori. Ai piedi dell’albero di Natale viene posto un caprone di paglia come augurio di buona fortuna.
Molto bizzarra la tradizione che riguarda la consegna dei regali di Natale. Chi fa un regalo bussa con veemenza alla porta domandando se ci siano dei bambini buoni nella casa; ovviamente alla risposta positiva e aperta la porta il dono viene gettato a terra e chi lo ha portato scappa per non essere riconosciuto… un po’ contorno in effetti xD.

NATALE IN ISLANDA
In Islanda niente Babbo Natale, qui ci sono 13 simpatici folletti di Natale che nel corso dei 13 giorni precedenti scendono dalla montagna Blu per fare dispetti alla popolazione. I bambini mettono sul davanzale della finestra delle loro case una scarpetta, e questi folletti dai nomi bizzarri lasciano al loro interno il dono desiderato per i bambini che si sono comportati bene durante l’anno, altrimenti, beh, una patata!
Il periodo natalizio si conclude il 6 gennaio come in Italia.
divisorio
In quale luogo vi piacerebbe trascorrere il Natale dopo aver letto come viene celebrato? Io personalmente sono affascinata dal Natale nell’Europa del Nord, mentre quello australiano non mi sembrerebbe Natale.

Alla prossima,
Deborah firma






6 commenti:

  1. Grazie per questo post ♡
    È bello leggere le tradizioni degli altri paesi ;-)

    RispondiElimina
  2. Alcune le conoscevo, ma altre proprio mi hanno lasciata stupita!! Ogni paese ha le sue tradizioni, ma per noi alcune sembrano proprio assurde o stranissime, a prescindere che sia caldo o freddo... O.o
    La tradizione svedese di gettare i regali per terra appena aperta la porta, potrebbe essere controproducente qualora il regalo sia... fragile!! xD
    Tra queste di cui hai parlato tu Deborah, pure a me affascinano le tradizioni più simili a quelle nostre, o più "natalizie" secondo il nostro criterio... ma diciamo che quella Britannica di gettare le letterine per Babbo Natale nel fuoco in modo che i desideri possano andare su per il camino ed essere letti durante la sua visita notturna, mi ha subito fatto venire in mente un qualcosa di magico, in stile "Metropolvere" di Harry Potter! :D ♥ Che la Rowling abbia tratto ispirazione anche da quello? Chissà... ;-)
    Grazie Deborah per questa casellina!! ^_^

    RispondiElimina
  3. E' sempre bello conoscere e le tradizioni di altri paesi. Soprattutto notare quanto, pur avendo la stessa valenza, si discostino dalle nostre. ^^

    RispondiElimina
  4. Il Natale ha le sue tradizioni in ogni paese. Grazie per averle condivise con noi 😍❤

    RispondiElimina
  5. Il Natale ha le sue tradizioni in ogni paese. Grazie per averle condivise con noi 😍❤

    RispondiElimina
  6. Da quello che ho letto Svezia, Inghilterra, Austria , e Germania..l'ideale sarebbe provare ogni anno ciascuno e poi decretare il vincitore :-)

    RispondiElimina