Deb&Virgy - Awards 2016

venerdì 30 dicembre 2016

Buongiorno, ormai ci siamo e ci lasceremo alle spalle questo 2016. Avete già iniziato a fare bilanci e stilare la lista dei buoni propositi? Beh, io e Virginia oggi vi presentiamo i nostri best 2016 che riguardano alcune categorie "librose" e non solo. (per i buoni propositi c'è ancora tempo...). Prima però un piccolo bilancio anche per me di questo anno che è stato faticosissimo e che per la maggior parte dei casi non vedo l'ora di lasciarmi alle spalle:

- Vorrei lasciarmi alle spalle i problemi pratici che quest'anno mi hanno messo a dura prova sino all'ultimo
- Vorrei lasciarmi alle spalle i problemi personali, che ogni tanto si ripresentano a causare i loro danni
- Vorrei lasciarmi alle spalle la stanchezza, quella mi ha reso difficile parecchi momenti
- Vorrei lasciarmi alle spalle le delusioni, quest'anno sono state varie e di vario genere

Cosa vorrei portare con me?
- Le nuove esperienze, nel bene e nel male mi hanno insegnato qualcosa e fatto capire che se voglio, posso.
- Le nuove amicizie, e tra queste soprattutto quella con Virginia, ancora virtuale ma che spero prestissimo di incontrare di persona. Anche da lontano mi è stata vicina, mi ha aiutato e mi ha anche sopportato :P...grazie di cuore, sono felice di averti trovato!
-  E infine vorrei portare con me...una nuova me stessa, più forte, più positiva, con nuovi obiettivi ed entusiasmo.

Ora però parliamo di classifiche e iniziamo subito dai nostri amati libri, qui vi presento i miei Awards, ovviamente scegliere non è stato affatto facile, quindi troverete per ognuno 3 vincitori (non chiedetemi classifiche però!). 

Categoria Romance
 Ci sono diversi modi di raccontare l'amore, e io con questi libri ne ho scelti tre: quello ostacolato ma da favola, quello che ti strazia ma ti riempie il cuore, e quello ironico che ti fa sorridere.

La duologia "Consolation", e in particolare il secondo volume "Conviction" di Corinne Micheals mi ha letteralmente conquistato con i suoi protagonisti e una storia intensa di sentimenti complessi, (Recensione)

"Bright Side" di Kim Holden è uno di quei libri che fa piangere, e anche tanto, con una storia d'amore che va al di là di ogni epilogo, perché anche il dolore è parte del sentimento. (Recensione)

E infine "È solo una storia d'amore" di Cassandra Rocca, l'amore che ti fa sorridere con i battibecchi, le frecciatine e l'ironia. (Recensione)

Categoria Young Adult /New Adult 
 
E anche in questo caso difficoltà tremenda nella scelta, sopratutto perché quest'anno ne ho letti davvero tanti. Ecco i miei prescelti.

"L'amore arriva sempre al momento sbagliato" di Brittany C.Cherry è stato una rivelazione, mi ha emozionato tantissimo probabilmente anche perché l'autrice ha un modo di scrivere storie che ricorda Hoover e Harmon messe assieme. (Recensione)

"Dimmi tre segreti" di Julie Baxbaum è un romanzo dolce e struggente, in cui si affronta il tema dell'insicurezza e poi diciamolo, chi non sarebbe affascinata da un misterioso ammiratore con il quale sembra ci sia una complicità fortissima? (Recensione)

E infine "Per sempre con te" di Katie McGarry, una delle autrici migliori nel genere young adult che sa raccontare i problemi adolescenziali e la drammaticità di alcuni argomenti mettendo l'amore al primo posto. Ho scelto questo libro in particolare perché ho amato i due protagonisti. (Recensione)

Categoria Thriller/Gialli
Ed ecco il genere che ho scoperto e iniziato ad amare proprio in questo anno che sta finendo, gialli e thriller e non sto parlando di generi in cui deve essere necessariamente presente una storia d'amore (anche se è piacevole vedere i protagonisti affrontare misteri e pericoli se c'è qualche sentimento in gioco).

"La ragazza dai due volti" di Kathryn Croft è il genere di romanzo che ti sorprende con colpi di scena sino all'ultima pagina e che non risparmia avvenimenti tremendi, con un'approfondita psicologia della protagonista. (Recensione)

"Tutta la verità su Gloria Ellis" Marthyn Bedford è uno young adult che potrei definire più un mystery e mi ha colpito perché ci sono in gioco sogni e fughe che sembrano impossibili, con un finale imprevedibile.(Recensione)


"La ragazza nel parco" di Alafair Burke è un thriller investigativo psicologico che è stato capace di farmi provare una gamma vastissima di sentimenti, dal sospetto al dolore, all'empatia. (Recensione)

Categoria Fantasy/Distopici
Parliamo di fantasy, urban fantasy, distopici e quant'altro di questo genere che personalmente è uno dei miei preferiti.

"Flawed" di Cecelia Ahern è uno di quei romanzi che chi apprezza il genere DEVE assolutamente leggere. Purtroppo non sono ancora riuscita a scriverne la recensione nonostante l'abbia letto a settembre, proprio perché è stato così emozionante, devastante e bellissimo che non sono ancora riuscita a trovare le parole adatte per parlarne. (Recensione)

"Signora della Mezzanotte" di Cassandra Clare è il primo volume della nuova serie sugli Shadowhunters di questa autrice sadica e meravigliosa allo stesso tempo, e anche stavolta non si smentisce.  (Recensione)


"L'eredità dei Re" di Eleanor Herman, ecco il libro che unisce storia e fantasy, tra tradimenti, passioni e rivelazioni che mi ha tenuta incollata alle pagine sino alla fine. (Recensione)

Best Narrativa
In questa categoria ho scelto solo due romanzi, purtroppo non è un genere che seguo moltissimo e la mancanza di tempo a disposizione non mi aiuta a riparare a questa mancanza. A volte però mi affido alle sensazioni e scopro dei piccoli gioielli.

Con "Still Alice" di Lisa Genova mi sono commossa per come l'autrice ha raccontato la storia dolorosissima della protagonista alla quale si vede strappare via la vita da una malattia inesorabile e tragica come l'Alzaimer. (Recensione)

"L'Usignolo" di Kristin Hannah parla della guerra, dei campi di concentramento e delle tragiche esperienze di due sorelle che vivono questi momenti in modi diversi, con spirito di sopravvivenza e con coraggio. Fazzoletti, fazzoletti in quantità innumerevole. (Recensione)

---------------------------------------------------------------------------------
BEST SONGS
Ecco qui la mia categoria extra, non potevo lasciare da parte le canzoni che hanno fatto da colonna sonora al mio 2016. Questa volta però non mi sono potuta limitare a tre scelte, ce ne sono troppe e già fermarmi a cinque è stata un'impresa. Quindi eccovi la mia mini-playlist 2016 (potete ascoltarla sul canale YouTube del blog QUI)

1) Hymn for the weekend - Coldplay

 2) Cheap Thrills - Sia

3) Love my life - Robbie Williams

4) I can't stop thinking about you - Sting

5) Wherever I Go - One Republic


Fin qui i miei favoriti dell'anno, ora non vi resta che passare da Virginia (Le Recensioni della Libraia) per scoprire i suoi! Ricordate di lasciarci i vostri commenti, siamo curiosi di scoprire le vostre scelte del 2016!

Buona fine e soprattutto, buon 2017!!
Alla prossima, 


6 commenti:

  1. Deb ❤️ Sono felicissima di averti incontrata sul web: sei una persona fantastica! Alcuni dei libri della tua classifica (Dimmi tre segreti, L'amore arriva sempre al momento sbagliato, È solo una storia d'amore..., ad esempio) li ho amati anche io! Ma auanto è complicato fare le classifiche??? Un abbraccio gigante e, per adesso, virtuale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche tu sei super! E confermo, fare classifiche è un disastro, ne aggiungerei altri mille! Bacione <3

      Elimina
  2. Deb, io e te abbiamo gusti molti diversi, ma è proprio per questo che mi piace il tuo blog: scopro sempre qualcosa di nuovo. :)
    Uh, ma lo sai che sto troppo in fissa con "Wherever I go"? La sto ascoltando proprio ora, ahahah
    Un bacio! <3

    RispondiElimina
  3. Ragazze belle le vs. Classifiche. Ammetto che é difficile farle, io non saprei da dove iniziare! Complimenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Patty se poi ci penso ne aggiungerei altri, un disastro xD

      Elimina