2^ Tappa BlogTour “Un bacio sotto le stelle” - Avvistamenti Alieni

martedì 15 novembre 2016

Banner
Sono felicissima oggi di ospitare una delle tappe del blogtour che vi accompagnerà a conoscere il secondo volume della serie “Alienated” in uscita il 17/11 per Newton Compton. Vi avevo già parlato del primo capitolo “Un amore sotto le stelle” (cliccate sul titolo per la recensione) e finalmente potremo scoprire cosa accadrà tra Cara e Aelyx, ora divisi su pianeti diversi.


Titolo: Un bacio sotto le stelle
Serie: Alienated #2
Autore: Melissa Landers
Genere: Paranormal Romance


Cara sapeva che la sua permanenza sul pianeta Leria non sarebbe stata una passeggiata, eppure si sente sola nella nuova scuola, circondata da alieni ostili. Nemmeno la colonia, nella quale si cercano di fondere le due culture, le sembra rassicurante. Lei e Aelyx, un giorno, potrebbero vivere insieme lì, ma sono così pochi gli spazi di libertà concessi che Cara comincia a dubitare di poter essere felice su quel pianeta, anche con il fidanzato al suo fianco. Intanto Aelyx è sulla Terra e sta cercando di rinsaldare l’alleanza tra i due pianeti. Gli esseri umani non sanno che la loro stessa sopravvivenza dipende dalla riuscita di questa impresa: solo i simili di Aelyx possiedono infatti la tecnologia per affrontare il problema della contaminazione globale delle acque che i governi stanno nascondendo, e di cui nessuno sembra davvero rendersi conto…

Come sapete io amo i paranormal che hanno per protagonisti alieni, così come mi affascinano le storie di avvistamenti e incontri ravvicinati. In questa serie alieni e terrestri hanno contatti e scambi,  e in un intricato equilibrio che sembra prossimo a spezzarsi Cara e Aelyx ci portano sul pianeta Leria. Secondo voi esistono forme di vita su altri pianeti? E se lassù, da qualche parte nell’universo ci fosse qualcuno come noi, magari con capacità diverse e più sviluppate che guardando il cielo si fa la stessa domanda? Negli anni molti hanno raccontato di aver visto degli oggetti non identificati (UFO), e ci sono anche persone che sostengono di essere state rapite, o in qualche modo hanno avuto contatti con queste forme di vita aliene. Tutta suggestione o c’è una realtà nascosta che qualcuno è interessato a non far scoprire all’umanità?

Avvistamenti alieni

roswell1947_4Uno dei più conosciuti avvistamenti alieni, circondato da un fitto mistero ancora oggi è quello di Roswell, cittadina del New Mexico dove a luglio del 1947 un oggetto non identificato precipitò al suolo nel deserto. Il primo comunicato della base aerea della città parlava del recupero di un disco volante da parte del personale militare, da un ranch vicino a Roswell. Ma non ci fu solo il comunicato emesso dalla base aerea, sul luogo si recarono infatti anche agenti dell’FBI i quali sembra inviarono al capo del Federal Bureau un telegramma in cui si indicava il ritrovamento di resti di materiale extraterrestre.

Già il giorno seguente il rinvenimento il comunicato però fu modificato, e la nuova versione fu che l’oggetto ritrovato fosse un pallone sonda. L’evento sembrò dimenticato per più di trent’anni, ma nel 1978 un fisico e ufologo intervistò un maggiore coinvolto nel recupero dei resti, e furono proprio le sue parole a riaprire il caso agli occhi dell’opinione pubblica. Secondo il maggiore Marcel quelli recuperati nel 1947 erano resti di un’astronave aliena e la notizia venne insabbiata dai militari. Negli anni ci furono testimonianze di persone che proprio nei giorni precedenti il 3 luglio, giorno in cui ci fu l’incidente dissero di aver visto uno strano oggetto di forma discoidale muoversi velocemente in quelle zone; altre persone erano presenti sul luogo dell’incidente e affermarono di aver avvistato nei pressi dei rottami delle ombre di esseri umanoidi privi di vita con teste molto grandi e completamente glabri, ma che all’arrivo dei militari furono subito fatti allontanare.

Iniziarono a girare voci sul coinvolgimento dell’Area 51, dove si pensava fossero tenuti prigionieri i corpi degli alieni ritrovati, voci supportate da un video trasmesso nel 1991 sulla tv di tutto il mondo dove si vedrebbero due medici intenti a effettuare un’autopsia sul corpo di uno degli alieni precipitati a Roswell.

Il mistero di Roswell è ancora vivo e non sembra volersi risolvere presto, anche recentemente uno scienziato che lavorava nell’Area 51 prima di morire ha pubblicamente asserito che esiste un progetto UFO degli Stati Uniti. Cosa accadde veramente nel 1947? Era davvero un’astronave aliena quella precipitata? Perché coprire le testimonianze e cambiare dichiarazione così velocemente? Forse non lo sapremo mai, o forse sì, ma nel frattempo questo avvenimento è stato fonte di ispirazione anche per film e programmi tv, per citarne uno la serie televisiva “Roswell” del 1999 di cui io non perdevo un episodio, ovviamente!

Divisorio post
RB-47


Nel luglio del 1957 l'aereo US Air Force RB47 fu avvicinato da un oggetto volante non identificato nel sud degli Stati Uniti. L’ UFO inseguì l’aereo per un breve tratto e poi scomparve nel nulla.




Divisorio post

Coniugi HillAltro episodio importante avviene nel 1961 quando ciò che accadde ai coniugi Hill diventò forse il più famoso caso di abduction (rapimento alieno) della storia. Durante un viaggio in auto nel New Hampshire, Betty e Barney Hill furono inseguiti da quella che venne considerata un’astronave aliena con degli esseri al loro interno; i due coniugi iniziarono ad avvertire un ronzio nelle loro teste sino ad addormentarsi per risvegliarsi solo due ore dopo, con gli orologi rimasti fermi e dei resti metallici sull’auto. Da quel momento iniziarono ad avere strani incubi di esseri umanoidi che li sottoponevano a esperimenti ed esami. Si sottoposero volontariamente alla regressione ipnotica e quello che ne uscì fu che apparentemente era vero, in quelle due ore “vuote” entrambi vennero rapiti e sottoposti a esperimenti da parte di esseri dalle teste grandi e dai corpi glabri (ok forse gli alieni non sono proprio come Aelyx, ma la speranza…). I ricordi e i racconti dei coniugi coincidevano, ama oltre a questo a rendere la storia credibile fu anche il fatto che la signora Hill avesse tracciato una mappa stellare che gli era stata mostrata dal comandante dell’astronave e che si rivelò non inventata.

Divisorio post

747
Nel 1986 gli alieni sembrano interessati a un volo Boeing di un aereo cargo in rotta da Parigi a Tokio. Il comandante dell’equipaggio sostiene che l’aereo sia stato avvicinato e accerchiato da oggetti volanti che apparentemente non sottostavano a nessuna legge di gravità, infatti acceleravano, poi si fermavano per riprendere a volare alla stessa velocità dell’aereo, e un’istante dopo cambiavano rotta. I velivoli poi si allontanarono.


Divisorio post

messico
Un avvistamento importante e recente è quello del 2004 avvenuto in Messico, luogo in cui gli avvistamenti UFO sono molteplici. In questo caso furono dei piloti dell’aeronautica non solo a vedere ma anche a filmare un gruppo di oggetti muoversi velocemente in cielo in un modo impossibile per i velivoli che conosciamo (volo in verticale, accelerazioni improvvise e momenti di immobilità), per poi sparire.


Questi sono solo alcuni degli avvistamenti UFO più noti negli anni, molti altri si possono facilmente trovare nei siti di ufologia facendo ricerche su internet. Ma prima di lasciarvi una curiosità, gli avvistamenti sembrano non fermarsi ai cieli terrestri, infatti durante una missione lunare dell’Apollo 16 gli astronauti riuscirono a filmare per pochi secondi uno strano oggetto a forma di cupola…

TAPPE BLOGTOUR
Spero che questa tappa vi abbia incuriosito e divertito, vi ricordo che domani è il turno di Elisa di Devilishly Stylish che vi racconterà una giornata terrestre di Aelyx. Vi lascio il calendario completo, non perdete nemmeno un post, mi raccomando!


Buon proseguimento!
Deb[5]

4 commenti:

  1. Ciao Deb, sai che anche nella mia zona in passato ci sono stati avvistamenti alieni? cerca la storia di Zanfretta su google :) Molto interessante la tua tappa
    Un bacione e buona giornata

    RispondiElimina
  2. Bellissima questa tappa! Le storie di avvistamenti e abduction mi hanno sempre affascinata...peccato che tutti quanti descrivono gli alieni esseri magrolini con queste teste enormi :| Mi sa che Daemon Black o Aelyx sono lontani anni luce dalla realtà XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anna penso proprio che dovremo farcene una ragione xD

      Elimina