CUPIDO IN LOVE di Alessandro Mazzurana - Recensione

giovedì 21 luglio 2016

Questa sera Patty ci parla di un romance particolare, una sorta di Romeo e Giulietta moderno con un tocco magico e particolare. Allora, siete curiosi?

cupido in love

Titolo: Cupido in love
Autore: Alessandro Mazzaruna
Editore: Youcanprint
Genere: Paranormal Romance
(FILEminimizer) Sinossi
Leo è un giovane Cupido di Verona, consapevole del proprio ruolo e dei propri poteri. La sua vita è basata sul rispetto delle regole che ne derivano, con gli annessi privilegi e i conseguenti sacrifici. Deve favorire le infatuazioni e sposare una perfetta sconosciuta appena incontrata a Milano, per sistemare vecchi dissapori, sorti prima che entrambi nascessero, tra la sua famiglia di Cupidi e quella della futura sposa. È proprio tornando in treno dopo aver pranzato con la famiglia milanese che si imbatte in Luna, rimanendone affascinato come non dovrebbe accadere con una persona comune. Allora chi è questa ragazza che lo ha abbagliato pur mostrandosi da subito sgarbata e distaccata? È un’improbabile Cupida mai vista prima oppure fa parte dei Cinici, gli odiati nemici aventi obiettivi opposti a quelli dei Cupidi? Lo scoprirà nei giorni seguenti, così come verrà a conoscenza della ragione che sta all’origine del suo matrimonio combinato, mettendo a rischio equilibri consolidati e in dubbio il suo futuro designato, tra fughe e combattimenti, morti e rapimenti, passioni e innamoramenti in una Verona che sembra essere tornata ai celebrati fasti di Romeo e Giulietta.
(FILEminimizer) Recensione

In una Verona moderna si consuma una storia d’amore che ha molte similitudini col dramma scritto da Shakespeare, ma con alcune varianti notevolmente interessanti. Due giovani molto particolari, un Cupido di una delle famiglie più antiche che vive nella città dell’amore per eccellenza, Leo. Una ragazza allontanata dai parenti che deve sottostare alla sorella, egoista e prepotente; solo la madre le sta accanto e la supporta, Luna. Un viaggio in treno, un incontro casuale e i loro sguardi s’incrociano, poche parole tra di loro, ma abbastanza da accendere qualcosa. Vivendo entrambi nella stessa città le occasioni per incontrarsi non mancano e in poco tempo diventano amici, poi più intimi e non sfugge che sono attratti l’uno dall’altro.

«Ci guardiamo, occhi che fotografano occhi, tentando di estrapolare da ogni istantanea le rispettive impressioni. La mia espressione, sorpresa e dubbiosa, si contrappone cercando un’alleanza con la sua, felice e indagatrice. Rimaniamo così per qualche secondo, e tutto intorno a noi sembra fermarsi e svanire. La sua presenza tende a dilatare ogni istante, mi rendo conto fissandola. Ci scambiammo ancora due battute, di cui dimentico subito il contenuto, perché troppo attento alle movenze del suo corpo, e subito dopo ci incamminiamo, …»

Una storia che prevede molte complicazioni: Leo è promesso a una Cupida di Milano per rinsaldare vecchie storie di cui non conosce l’origine, ma il padre autoritario gli ha dato questa incombenza, schiacciandolo con un fardello più grande di lui. Leo sente subito un interesse particolare per Luna, ma un Cupido non s’innamora di ragazze normali, poiché non sono dello stesso lignaggio, un Cupido sposa un Cupido. I loro nemici storici sono i cinici che hanno il compito di separare quello che loro uniscono, si evitano, ognuno ha la sua zona e difficilmente sconfinano. Leo è confuso, non capisce il suo interesse per Luna, ma la sua attrazione per lei è forte e non riesce a rinunciare a questo sentimento che sta nascendo in lui. E’ disposto ad andare contro la sua famiglia per lei? Combatterà per avere una vita diversa da quella imposta dal padre?

«Sono un Cupido, d’accordo, eppure sono anche un ragazzo che forse ha il diritto, se non addirittura il dovere, di dare voce al proprio istinto, di seguirlo e sperimentare, per una crescita individuale che mi spetta.»

Se Leo è combattuto, Luna non è da meno: non ha mai provato una cosa simile, neanche per il suo ragazzo che vuole lasciare. Da ragazza normale si troverà in mezzo a un amore tormentato, difficile e solo quando capirà i veri motivi che stanno dietro a tutto, si renderà conto di essere in un pasticcio e forse il loro amore non basterà per vincere.

«Mi basta averlo vicino, sfiorarlo, per essere un’altra persona. Più fragile e vulnerabile, ma anche più radiosa e ricettiva. I miei sensi si sono destati dal letargo e hanno fatto presto l’abitudine a respirare …»

Un susseguirsi di avvenimenti, incontri, litigi, fughe, inseguimenti, combattimenti, vecchie storie in sospeso, amicizia, famiglia, amore, odio, rancore e forza, determinazione, confessioni inaspettate. Una lettura che parte lenta, Alessandro non svela niente, tenendo il lettore sul filo, concentrandosi su questi due ragazzi e i loro sentimenti. Li chiude in una bolla di paradiso che presto esplode, mettendoli alla mercé di tutti: li cercano, vogliono liberarsi di loro, quest’amore non può esistere e saranno in pericolo. Una tela di menzogne stretta intorno a loro che li porterà a prendere decisioni difficili e accettarne le responsabilità. Due punti di vista alternati, quello di Leo e Luna che permettono al lettore di avere la chiave dei loro pensieri; scritto bene, con parole ricercate e descrizioni minuziose che rallentano un po’ la lettura. Ad ogni modo la storia è intrigante e quando la verità è svelata, tutto trova chiarezza. Volete immergervi in una storia che vede come protagonisti Romeo e Giulietta moderni, Leo e Luna vi aspettano.

Buona lettura.





Lascia un commento


Nessun commento:

Posta un commento