AMORE ILLEGALE di Emma Chase - Recensione

martedì 5 aprile 2016

Buon martedì lettori! Oggi inizio a parlarvi della serie “Sexy Lawyers” di Emma Chase che ci terrà compagnia per tutta la settimana.

Partiamo dal primo volume in cui possiamo incontrare Stanton e Sofia, ma abbiamo la possibilità di conoscere anche i protagonisti dei seguiti.

AMORE ILLEGALE COPERTINA

Titolo: Amore illegale
Titolo originale : Overruled
Serie: Sexy Lawyers [Legal Briefs in originale] #1
Autore: Emma Chase
Editore: Newton Compton
Genere: Romance/Adult

(FILEminimizer) Sinossi
Da bravo legale Stanton Shaw sa come mantenere un atteggiamento freddo e distaccato. Con il suo sorriso disarmante e degli occhi verdi che possono stendere, è un uomo a cui è difficile resistere. Tutti gli appartenenti al sesso maschile vorrebbero somigliargli mentre tutte le donne vorrebbero essere interrogate da lui. Stanton è un tipo con le idee chiare e un obiettivo in mente, e tutto sta procedendo secondo i suoi piani… Fino al giorno in cui riceve un invito al matrimonio della sua storica fidanzata e madre della sua amatissima figlia di dieci anni. Jenny si sta davvero per sposare con qualcuno, ma la notizia è che quel qualcuno non è lui. E questo, sicuramente, non faceva parte dei suoi piani. Sofia Santos è molto determinata, si è ripromessa di diventare l’avvocato penalista più temuto dai tribunali di tutto il Paese e non ha certo tempo da perdere in relazioni o sciocchezze sentimentali. Ma quando Stanton, il suo “amico dalle strabilianti prestazioni”, implora il suo aiuto, accetta di andare con lui – in un posto dimenticato da dio, in Mississippi – e fare tutto il possibile per aiutarlo a riconquistare la donna che ama. La testa le dice che è una pazza… ma il cuore sembra parlare un’altra lingua.
(FILEminimizer) Recensione
«Molte storie terminano con una fine. Ma non questa. Questa finisce con un nuovo inizio.»

A volte ci aggrappiamo al passato, a una situazione per noi talmente abituale e logica, che ci conforta e ci dona sicurezza da non renderci conto che ciò che una volta era un desiderio sembra diventare un dovere. Ciò che era giusto per noi un tempo cambia, si evolve e si trasforma e non accorgersene vuol dire precluderci la possibilità di essere realmente felici.

«Devo amarti da quando avevo dodici anni, e ti amerò fino al giorno in cui morirò.»

Stanton Shaw ha un passato dal quale non vuole staccarsi nonostante tutto, anche se i suoi stessi comportamenti fanno capire quanto quella situazione sia ormai conclusa…o forse no? Il libro parte in un modo davvero particolare, perché ci troviamo davanti a un grande amore, a una coppia di giovanissimi che si sono amati sin dall’infanzia e che si trovano ad avere una figlia, che adorano da subito e con la quale progettano il loro futuro; il problema è che questa coppia non contempla la protagonista del libro. È questo il passato che Stanton si rifiuta di abbandonare: Jenny, madre della sua bambina e che ha sempre considerato la sua ragazza, se non fosse che quando Jenny insiste perché si trasferisca per proseguire gli studi di avvocato e realizzare il suo sogno, Stanton si prende qualche libertà di cui la stessa Jenny è a conoscenza e accetta (mah...). Stanton ha sempre ben presente però che nel suo cuore esiste solo Jenny, lei è e sarà sempre la sua ragazza. Ma gli anni cambiano chiunque, e la lontananza logora anche i sentimenti più grandi. Non preoccupatevi, potreste pensare che un uomo che si allontana dalla madre della sua bambina e che asserisce di amarla con convinzione per poi andare a letto con altre possa essere odioso; in realtà non so come sia possibile ma l’autrice riesce a rivoltare tutto e farlo amare, anche se spesso si vorrebbe strozzarlo tanto non vede la realtà dei fatti. Stanton è leale, a suo modo molto fedele, di sani principi, divertente ma senza eccedere, un ottimo avvocato, sicuro di sé e pronto alle sfide.

«Non so se è vero. Ma so per certo che c’è un punto in cui la paura per qualcuno a cui tieni…qualcuno che ami…diventa così intensa, così paralizzante, che ogni altra cosa svanisce. E il pensiero di lui o di lei ti consuma: il modo in cui ride, il suo profumo, il suono della sua voce. Ogni momento che ho condiviso con Sofia mi passa sfarfallando nel cervello come le immagini di un film muto.»

Gli anni passano e arriva Sofia, l’amica di letto, la donna con la quale condivide la passione per il suo lavoro ma anche la passione fisica. Sofia sa che la loro relazione non va oltre l’attrazione, conosce la situazione di Stanton con la madre di sua figlia e non ha mai cercato altro da lui. È una donna forte, determinata, sexy e sa cosa vuole…o almeno fino a quando il riavvicinamento di Stanton alla sua ex non le fanno comprendere quanto una relazione che si basa anche su complicità e amicizia implichi sentimenti che vanno molto al di là del rapporto fisico. 

Per Sofia l'amore verso Stanton è una rivelazione non da poco, visto che ama la sua indipendenza., ma quando accetta i suoi sentimenti cerca di non farsi illusioni per non soffrire, anche se ormai è tardi; Stanton è legato a ciò che crede sia il suo futuro ma non si rende conto che anche per lui tutto è cambiato.

Mentre Stanton cerca di riprendersi ciò che pensa sia ancora suo, Sofia gli sta accanto, lo sostiene e lo incoraggia anche se questo significa vedere allontanarsi la persona che ha scoperto di amare.

«Tu sei il mio cuore, quindi dovunque tu sia, io sono a casa.»


Stanton sarà in grado di accettare ciò che prova e lasciare andare un passato che non può più tornare prima che sia troppo tardi?

Già da questo primo volume ho capito che questa serie sarebbe stata per certi versi molto diversa dalla Tangled; prima di tutto perché non c’è un unico protagonista che ci terrà compagnia, e, anche se il nostro amato Drew farà la sua comparsa in un paio di occasioni perché amico di Stanton (indovinate un po’ chi lo ha portato sulla “cattiva” strada…), i personaggi che ci propone la Chase sono più profondi, hanno una storia alle spalle che devono affrontare. In questo caso la paura e i sensi di colpa che nascono lasciando qualcosa che si pensava sarebbe durato per sempre, qualcosa che si crede di “dover” perseguire perché è sempre stato così, nonostante l’evidenza dei fatti dica il contrario.

Il libro non è totalmente scritto dal punto di vista maschile, infatti si alternano i capitoli tra Stanton e Sofia, in modo tale da renderci possibile comprendere le sensazioni e i sentimenti di entrambi, il loro cercarsi ma allo stesso tempo allontanarsi. Mi sono piaciuti entrambi, perché sono forti, indipendenti, sicuri di sé ma allo stesso tempo umani, con pregi, difetti, fragilità e insicurezze. Momenti divertenti, altri passionali si alternano a situazioni in cui l’autrice trasmette tutta l’incertezza e la sofferenza che entrambi si trovano a provare perché non sanno dare un nome al rapporto che li unisce.  L’intrecciarsi di un passato che sembra molto forte con un presente ancora incerto, mette il lettore nella condizione di non avere sicurezze sull’evolversi della storia e lo porta a immedesimarsi prima nell’uno e poi nell’altra, per poi a volte arrabbiarsi e altre sentirsi impotente davanti a un’ovvietà che non viene colta.

Il romanzo ha scene sicuramente esplicite, ma quello che mi piace di questa autrice è come riesca a costruire una trama che esula dalla parte erotica, qualcosa che affonda le radici nei sentimenti, nelle situazioni con cui si trovano ad avere a che fare i personaggi, nelle implicazioni psicologiche che ne derivano senza trattarle in maniera banale o cercando di creare situazioni inverosimili al solo scopo di “allungare” la storia; no, qui c’è un passato che forma il carattere e di conseguenza spiega le azioni dei protagonisti, ed è questo che lo rende più credibile e riesce ad appassionare.

L’autrice ci permette anche di conoscere gli altri due avvocati che saranno i protagonisti successivi riuscendo già a caratterizzarli nonostante non siano centrali nella narrazione, ma facendoli interagire con i protagonisti in modo tale da farsene già un’idea.

Lo stile è frizzante, scorrevole, ritmato e non annoia mai e sempre con la caratteristica tipica di questa autrice di coinvolgere il lettore in prima persona creando un dialogo tra lui e i protagonisti.

Se con Drew e il suo stile l’autrice ci aveva sorpreso e divertito, con Stanton e gli altri protagonisti che incontreremo riesce anche a farci riflettere e mandarci dei messaggi.

Il messaggio trasmesso da Stanton? Il passato non è necessariamente il nostro presente, noi cambiamo ogni giorno e i sentimenti si trasformano, la cosa importante è essere in grado di cogliere il cambiamento e accettarlo, perché ciò che si lascia andare non è mai perso, rimane dentro di noi e crea ciò che siamo.







21 commenti:

  1. Primaaaaaa!
    Mi hai incuriosita tanto <3

    RispondiElimina
  2. Eccomiiiii!!! La recensione racchiude in se la bellezza del romanzo, non vedo l'ora di leggerloooo

    RispondiElimina
  3. Cio Deb! Recensione precisa, hai raccontato benissimo il romanzo e quanto ti sia piaciuto ^^ Condivido al 100% il messaggio di Stanton :)

    RispondiElimina
  4. ok....la curiosità di leggerlo accresce!!

    RispondiElimina
  5. Che bella recensione Deb! Già mi attirava ma ora ancora di più e di certo, se non sono la fortunata, farò un pensierino per comprare la saga :D

    RispondiElimina
  6. A quanto pare la Chase non smentisce! La precedente serie mi è piaciuto SOPRATTUTTO per i momenti divertenti e quelli erotici che si alternavano, e anche qui a quanto pare l'incontriamo di nuovo! :D

    RispondiElimina
  7. La Chase è superlativa. Ho amato la serie precedente e ho adorato questa :)

    RispondiElimina
  8. Adoro questa autrice! Ho la serie precedente e mi è piaciuta molto!

    RispondiElimina
  9. Una recensione davvero appassionata - e forse, ma proprio forse, io mi sono appassionata non ho appena ho letto "occhi verdi" - e ora sono ancora più curiosa!

    RispondiElimina
  10. Bella recensione, ho letto molti pareri discordanti per questo libro ma io l'ho adorato, Emma Chase ha un suo stile!

    RispondiElimina
  11. Adoro i personaggi della chase ! *_* non vedo l'ora di leggere questa nuova serie

    RispondiElimina
  12. Troppe volte ci lasciamo cullare dal passato che ci sembra confortante e sicuro rispetto all'incertezza del futuro, io ne so qualcosa!!!
    Meno male che la lettura riesce a farmi sorridere e mi dà pace!
    Adoro lo stile di questa donna, nessuna mi prende come lei ♡

    RispondiElimina
  13. Storia d'amore insolita a dire il vero,in effetti non porta a simpatizzare per Stanton,ma se lo definisci leale e fedele un motivo ci sarà, da scoprire ;)

    RispondiElimina
  14. «Devo amarti da quando avevo dodici anni, e ti amerò fino al giorno in cui morirò.»
    Come non leggere un libro con questa premessa?

    RispondiElimina
  15. Le piccole citazioni, già da sole, mi hanno convinta :P Devo proprio leggerlo!

    RispondiElimina
  16. Molto interessante questo Stanton! Vedremo cosa saprà fare! ;)
    Ho condiviso: https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=10209126710514679&id=1526838241

    RispondiElimina
  17. Io adoro la Chase è anche questa serie promette molto molto bene!!!
    Baci

    RispondiElimina
  18. Fantastica recensione...in attesa di leggerli

    RispondiElimina