Italiani sotto i riflettori #5

lunedì 8 febbraio 2016

Come ogni lunedì la rubrica in cui vi segnalo alcune uscite di autori italiani recenti.

Prima di cominciare vi ricordo che se siete autori e volete richiedere una segnalazione basta scrivermi a leggendoromance@gmail.com con oggetto: SEGNALAZIONE e nella mail inserire tutti i dati necessari (vi prego non mandatemi solo il link amazon dove dovermi cercare le informazioni da sola):
Titolo
Autore
Genere
Editore
Copertina in formato immagine
Sinossi
Biografia
Citazione

Vi chiedo il favore di inviarmi tutti i dati che volete vedere pubblicati, non mi è possibile rispondere a richieste che riportino solo il link di acquisto.


COME PETALI SULLA NEVETitolo: Come petali sulla neve
Autore: Antonella Iuliano
Genere:  Contemporaneo, Drammatico
Editore: Genesis Publishing
Formato: cartaceo 11,60 - digitale 3,99
Pagine: 200Uscita: 10 Giugno 2015
“Come petali sulla neve recisi dallo stesso fiore,sospinti da un impetuoso vento in remoti luoghi,ad appassir lontani.”
Sinossi:
Il giorno in cui scrive questi versi, Philip Shannon sente di aver perso le poche certezze racimolate nella sua vita apolide. È seduto dietro una finestra con il cuore affranto e lo sguardo fisso sull’ultima neve di marzo.
La sua storia è iniziata soltanto pochi mesi prima, dietro un altro vetro, freddo e umido, a migliaia di chilometri di distanza. Una pioggia insistente, quel giorno, sferzava le strade dove raramente si era avventurato nei suoi lunghi anni trascorsi all’Istituto per orfanelli S. Vincent, in Irlanda del Nord.
La sua esistenza è una landa desolata dove la neve si è posata così a lungo e il freddo è tale da cristallizzare il passato, come nella fotografia che ha accidentalmente ritrovato nell’archivio dell’Istituto: l’immagine di due bambini troppo simili e la certezza che uno dei due sia proprio lui è tutto ciò che ha. Oltre il vetro e la pioggia, esiste qualcuno che è parte della famiglia che non ha mai avuto; qualcuno con il suo stesso aspetto; qualcuno a cui lui appartiene e che gli appartiene.  
Un viaggio a ritroso, tra molte ombre e pochissime luci, sembra destinato a concludersi in un vicolo cieco, ma la sensazione che qualcuno abbia voluto chiudere a doppia mandata ogni uscio che si affacci sulla verità è più forte.
Adesso Philip è in Inghilterra, dove l’hanno condotto i pochi indizi in suo possesso; ha nuovi amici ma anche più grandi amarezze, perché nulla è andato come si augurava.
Una resa può essere la migliore delle soluzioni se si tenta di scalare un muro inespugnabile di menzogne e si è costretti a farlo a mani nude, questo Philip lo sa bene il giorno in cui paragona la propria vita e quella del suo gemello ai petali di un fiore disfatto dall’impeto di una tormenta avvenuta oltre vent’anni prima e destinati forse a perdersi per sempre.
Un amore malato e un nuovo inverno, porteranno le risposte.

autriceAntonella Iuliano, Nasce nel 1983 ad Atripalda (AV). Sin da piccola nutre una profonda passione per i libri. Il suo primo romanzo Come petali sulla neve trova compimento nel 2012, seguito da Charlotte, una storia semi-autobiografica e ispirata al mondo delle sorelle Brontë. Recentemente ha pubblicato una raccolta di poesie, Le stanze vuote (2014). Appassionata di classici inglesi e russi, si classifica al 3° posto nella IV edizione del Premio De Leo - Brontë con il racconto Il profumo della brughiera, inserito nell’antologia Brontëana 2015. Ama scrivere di notte, adora il tè inglese e sogna un lungo soggiorno a San Pietroburgo. 

divisorio farfalle per post 
LASCIATI SCONVOLGERE
Saremo quel niente che durerà per sempre

Titolo: Lasciati sconvolgere
Autore: Rossella C. 
Casa editrice: Self Publiching
Genere: Romance
Prezzo: 1,99 euro
Pagine: 141
Pubblicato il 10 gennaio 2016
Sinossi:
Costretta dai genitori a frequentare la facoltà di legge, Roxanne, dopo la laurea, decide di seguire ciò che da sempre l’ha appassionata: la pittura. Dipinge nel tempo libero e lavora come commessa. Fugge via dallo stile di vita condotto dalla sua famiglia, da una madre snob che non accetta le sue ‘mediocri’ scelte e va a vivere da sola, con l’unica compagnia del suo affezionatissimo pesciolino rosso. Porta avanti una storia da cinque anni con Derek, che nonostante la lontananza e la mancanza di attenzioni, non ha mai messo in dubbio. Tutto però viene messo in discussione quando, per sostenere le spese, decide di mettere in pratica i suoi studi e di dare ripetizioni pomeridiane. L’unico e solo studente sarà Jay, un ventunenne tatuato con uno stile di vita sregolato, che abita nell’appartamento davanti al suo. Vengono da due realtà diverse, e hanno due storie diverse, ma cosa accadrebbe se il destino decidesse di fare incontrare i loro opposti mondi?
Estratto
"Ogni tanto bisogna lasciar andare le cose per vedere dove ci portano. Aprire i pugni che stringono il nostro cuore, per lasciarlo battere ancora, nonostante le macerie che portiamo dentro. Tutti dobbiamo regalarci altre occasioni, perché giungere alla felicità non è mai facile, perdiamo un po' noi stessi lungo il cammino, ma la meta vale tutta la fatica''


autrice
Rossella C. è  laureata in lettere e filosofia. Vive a Napoli con la sua famiglia. Tra le diverse passioni oltre la scrittura c’è anche la pittura. Adora dipingere scene astratte con i colori più veri. divisorio farfalle per post

SOGNAMI
Titolo: Sognami
Autrice: Victoria Damiani
Genere: Romanzo rosa
Editore: Self publishing
pagine: 111
Data di uscita 16/01/16
Sinossi:
Annabella Adami è una normale studentessa universitaria. Riccardo Della Valle è l’attore della fiction del momento, Sognami. Un concorso li fa incontrare per una cena. Annabella si ritrova a essere fotografata dalle stesse testate di gossip su cui prima leggeva del suo attore preferito. Tutti si aspettano una favola romantica a lieto fine per loro due, ma Riccardo non è un Principe Azzurro e il segreto che nasconde rischia di rovinare ancora una volta due vite.



Estratto

Leonardo soppesò entrambi quando gli andarono ad aprire.
Il protagonista di Sognami si mosse a disagio sotto lo sguardo inquisitore dell’amico di Annabella.
Leo lo aveva esaminato dai piedi alla testa soffermandosi più del dovuto sul suo viso.
Riccardo trattenne l’istinto di alzare una mano per pulirsi, che ci fossero tracce di rossetto sulla sua pelle? No, non era possibile, Bella non aveva rossetto quando l’aveva baciata.
«Vedo che vi siete chiariti.»
Annabella si schiarì la voce imbarazzata, il suo amico aveva capito alla perfezione la modalità del loro chiarimento. «Sì, un po’.»
Un sorriso malizioso stirò le labbra di Leo al suo commento.
«Sì, presumo che un paio d’orette siano un po’ pochine per quel tipo di chiarimento.» Ridacchiò della propria battuta prima di continuare e di portarsi in contemporanea verso il portoncino d’entrata.
«Vi lascio, così potete approfondire il chiarimento.» La risata era ora aperta mentre si lasciava alle spalle due visi imbarazzatissimi.



Nessun commento:

Posta un commento