Un libro in vetrina: IL CODICE DELLA STREGA di Federico Negri - Le streghe e Silla

giovedì 29 ottobre 2015


Penultimo appuntamento con IL CODICE DELLA STREGA di Federico Negri.
Oggi vi parlo delle streghe delle particolarità riguardanti le streghe descritte dall'autore e dell'ultima strega del clan Santuini: Silla. 

IL CODICE DELLA STREGA

Se vi siete persi il post precedente potete trovarlo qui.








LE STREGHE

Le streghe descritte da Federico non sono la figura classica della fattucchiera, quella dedita a creare filtri e pozioni.
Queste streghe hanno dei poteri di nascita,  poteri che vengono conferiti dal demone che alberga nei loro cuori e che possono risvegliare per richiamare a sé le loro capacità.
Sono strettamente legate alla terra e alla femminilità, proprio per questo la loro parte femminile può essere liberata solo una volta all'anno, durante il periodo del Sabbath. In quella notte possono concedersi ai piaceri e lasciarsi andare agli istinti. Non è concesso in nessun altro momento, perché lasciarsi andare significherebbe scatenare un potere che non potrebbe più essere controllato.
Come potete capire quindi, queste streghe sono molto "femmine" ma altrettanto inflessibili e determinate.

SILLA
Forte, combattente, determinata, una macchina da guerra, protettiva.

Silla è forse la strega dallo spirito più guerriero di quelle incontrate sino a ora. Nulla è capace di distoglierla dal suo obiettivo, non si fa scrupolo di combattere in nemici che ostacolano la sua missione con ogni mezzo, anche uccidendo con un sorprendente sangue freddo. Ha molto coraggio ed è animata dall'amore e dal legame che prova verso le streghe del suo clan.

Nonostante questo suo lato estremamente forte e quasi maschile, Silla una femminilità che ammalia, è ironica e pungente al punto da risultare stuzzicante.
Silla ha dovuto imparare l'arte del combattimento sin da giovane e, come si comprende dai ricordi che ogni tanto affiorano nella sua mente, lo ha fatto in maniera particolarmente dura. Probabilmente vorrebbe dimenticare alcune cose del suo passato, ma sono le stesse che l'hanno resa ciò che è diventata.

♣♣♣♣♣♣♣♣♣♣

Vi ho presentato anche Silla e con questo abbiamo terminato gli appuntamenti di approfondimento della serie.
Non dimenticate di passare dal blog giovedì prossimo perché ci sarà l'intervista (vi consiglio di non perderla!) all'autore Federico Negri.

Ci leggiamo il 5 novembre!


Vi ricordo i contatti dell'autore:



4 commenti:

  1. Deb ancora una volta mi incuriosisci e così temo che inizierò a leggere Alina e Silla prima ancora di veder nascere la copertina del quarto volume Kasia l'ho adorato e te l'ho già detto e che gli altri volevo leggerli tutti insieme a conclusione della saga ma a quanto pare non posso resistere e inizio a leggerli perchè nonostante gli abozzi della storia in Kasia ci siano ci sono ancora molte cose da scoprire e quindi mi eclisso nella lettura ahahah

    RispondiElimina
  2. Anche Silla mi piace, adoro i personaggi con caratteri forti determinati!
    Come sempre un approfondimento interessante!!!
    Un bacione

    RispondiElimina
  3. Silla mi sembra una bella strega, il Giusto equlibrio tra maschio e femmina. Questa saga mi incuriosisce, ma non so se aspettare Il seguito prima di gettarmi a capofitto Bella lettura. L'intervista non me la perdo!

    RispondiElimina
  4. mi ero persa il post XD devo dire che queste streghe mi sembrano interessanti, soprattutto perché sono diverse dal solito ;)

    RispondiElimina