A LETTO CON IL NEMICO di Angela D'Angelo

lunedì 13 aprile 2015

E rieccomi finalmente a riprendere le redini del blog per quanto riguarda le recensioni. Tra feste e influenze era un po' che non riuscivo a scrivere dei libri letti in questo ultimo periodo ed ora ce l'ho fatta.
Questa sera voglio parlarvi di un romance erotico della collana YouFeel di Rizzoli (ormai questa collana mi fa costante compagnia, e devo dire che ho scoperto tanti piccoli gioiellini). Questa volta è il turno di Angela D'Angelo e il suo A LETTO CON IL NEMICO. Non conoscevo questa autrice e voglio ringraziarla per avermi dato occasione di leggere il suo libro, è stata una gradita compagnia!

A LETTO CON IL NEMICO di Angela D'Angelo


Titolo: A letto con il nemico
Autore: Angela D'Angelo
Editore: Rizzoli YouFeel
Pagine: 129
Genere:  Romance Erotico
Formato: ebook
Prezzo: €.2,99

Pubblicazione: 15 gennaio 2015





Sinossi
Cristina De Santis è una donna pratica ed equilibrata, ma quando segue le partite della Stars Roma, la squadra di pallacanestro in cui gioca suo fratello Edoardo, si trasforma in una sostenitrice appassionata, aggressiva e sanguigna.
Soprattutto con gli avversari arroganti, presuntuosi e un po’ duri. Come Nicola Zanini, capitano della squadra rivale e nemico storico di Edoardo: sguardo magnetico e un fisico che toglie il fiato più di una pallonata allo stomaco. La rivalità tra i due uomini non ferma Nico, che inizia a fare una corte spietata a Cristina. Con lui, lei ritroverà se stessa, anche se sarà difficile abbandonarsi completamente. Una donna che ha già visto fallire i propri sogni può fidarsi di un uomo? A maggior ragione se è il nemico?
Quando l’attrazione diventa incontrollabile, la passione supera qualsiasi rivalità sul campo.

Un romanzo coinvolgente ed eccitante come una finale. Un canestro vincente all’ultimo tiro, un incontro che vi terrà incollati e con il fiato sospeso, in cui l’arbitro è soltanto il cuore.

Mood: Erotico – YouFeel è un universo di romanzi digital only da leggere dove vuoi, quando vuoi, scegliendo in base al tuo stato d’animo il mood che fa per te: Romantico, Ironico, Erotico ed Emozionante.

La mia opinione

"E' il rimpianto, però, a non smettere mai di tormentare con le sue infide spire. Avviluppa pian piano ogni organo, avvelenando i tessuti al suo passaggio, così che il cuore muoia nel petto, lo stomaco si stringa in un nodo di dolore e il cervello mandi in loop  tutto ciò che poteva essere ma non sarebbe stato"

Preparatevi a scene molto calde, ma anche a tanto sentimento che traspare dalle righe. Appassionante, coinvolgente, un'ambientazione sportiva particolarmente adatta a raccontare protagonisti che, da buoni atleti hanno imparato a superare le delusioni e le sconfitte, a lottare per conquistare la vittoria sul campo come nella vita. 

Cristina è una protagonista per certi aspetti insolita. Non è certo la classica ragazza che ha bisogno del principe azzurro, docile e indifesa. All'inizio ci viene presentata più come una sorta di "maschiaccio", ex giocatrice di pallacanestro, dopo essere stata costretta a lasciare la carriera sportiva ha ripiegato seguendo quella del fratello e diventando una specie di mascotte per la squadra, sempre pronta a tifare e dare consigli, a gettarsi nella mischia. Ma la sua irruenza e la sua indipendenza celano il rimpiantola voglia di essere parte di qualcosa, di sentirsi speciale, di sentirsi di nuovo la protagonista. Purtroppo il vedersi strappare improvvisamente il sogno di essere un'atleta le ha lasciato anche molta insicurezza, una fortissima paura di lasciarsi andare e rischiare nuovamente di perdere qualcosa di importante. 

"La sua risata era...irresistibile. Era la primavera, ne era certa. Tutto quel polline, gli alberi in fiore, le stavano mandando il cervello in tilt. O forse le era solo capitato di incontrare un uomo diverso da tutti quelli che aveva frequentato."

Ma poi si ritroverà suo malgrado a fare i conti con il cuore, che si metterà a fare i capricci per colpa del bel Nicola, anche lui giocatore di pallacanestro e avversario, non solo sul campo del fratello di Cristina, Edoardo. Nicola è bello, affascinante e tremendamente sicuro di sé, soprattutto con le donne. Ma Cristina non sarà una conquista facile, o almeno lei proverà a non esserlo, e questo farà sì che lo spirito competitivo di Nicola venga stimolato, e che il corteggiamento serrato abbia inizio.

"Sei spiritosa, appassionata e dannatamente coraggiosa. Ti ho appena trovata, come posso lasciarti andare?" Lei gli appoggiò la fronte sul petto, sciogliendosi in quell'abbraccio. Senza saperlo, le stava dando ciò di cui aveva bisogno. La stava facendo sentire importante."

Il rapporto tra Nicola e Cristina è passionale sin da subito, ma entrambi comprendono che a unirli non è soltanto l'attrazione fisica. Nicola cercherà in Cristina oltre alla bellezza anche la comprensione per un ambiente e un lavoro che ha ritmi di vita particolari, mentre Cristina si lascerà andare sentendosi per la prima volta dopo molto tempo compresa e al centro della vita di qualcuno.

Purtroppo l'insicurezza è un sentimento insidioso, e di certo i conflitti e l'odio che Edoardo nutre nei confronti di Nicola non aiuteranno Cristina a superarla, ma anzi rischieranno di indurla a cedervi e a perdere una qualcosa di importante, mettendosi troppo al centro di tutto trascurando gli stessi sentimenti e desideri di Nicola.

"Lo spasmo al petto le segnalò che le lacrime erano in arrivo. Quel deficiente, egoista e irrazionale, le mancava. Si sentiva come se le avessero amputato un braccio. Voleva andare ad abbracciarlo, dopo avergli spaccato la faccia, sin intende, e poi boh, non lo sapeva nemmeno lei."

Se l' amore tra i protagonisti è il perno della storia, devo però menzionare anche il rapporto stretto tra Cristina e il fratello Edoardo. Un rapporto che si basa certamente su un affetto profondo, anche se a volte questo affetto diventa soffocante, quasi ricattatorio. Edoardo è un personaggio interessante, che ha sicuramente una storia alle spalle che lo spinge a tenere alcuni comportamenti così protettivi ma anche opprimenti.
Sebbene alla fine l'autrice ci sveli la ragione dell'odio che Edoardo nutre verso Nicola, io nutro la speranza di un seguito che ci racconti qualcosa di più proprio su di lui.

Uno stile accattivante e scorrevole, dialoghi e situazioni credibili, personaggi ben caratterizzati e sentimenti che si trasmettono al lettore. Le scene bollenti ci sono, in fondo è un erotico, ma sono  tutte ben inserite nel racconto e non fini a sé stesse, forse solo una verso il finale mi ha leggermente disturbato, avrei preferito qualcosa di più dolce e romantico, ma nel complesso nulla di volgare o "strano".

Un romance adatto a chi ama le storie che hanno per protagonisti lo sport e i suoi valori più alti, il sentimento e un po' di pepe.


La mia valutazione:    CUORECUORECUORECUORE


Nessun commento:

Posta un commento