Recensione SOTTO LA LUCE DI MILLE STELLE di Cinzia La Commare

martedì 1 agosto 2017

Review Party Sotto la luce di mille stelle
Buon martedì, oggi diamo il benvenuto al mese di agosto e festeggiamo il release day del nuovo romance contemporaneo di Cinzia La Commare con la recensione a Sotto la luce di mille stelle. Questo romanzo mi ha fatto venire voglia di vacanza e di salpare per la Grecia, tipo subito *_*


Sotto la luce di mille stelle COVER
Titolo: Sotto la luce di mille stelle
Autrice: Cinzia La Commare
Genere: Romance contemporaneo
Editore: Self Publishing
Formato: Ebook 0,99 €, digitalecartaceo 6,99Sinossi
Blair Thomson ha ventotto anni, un’infanzia tormentata, una carriera come modella alle spalle e un’imminente matrimonio ad attenderla al ritorno dalle vacanze in Grecia. Vacanze che avrebbe dovuto fare con il suo fidanzato David Davies, stilista di fama mondiale, se non fosse che lui all’ultimo minuto viene trattenuto a Londra per lavoro. Così Blair si ritroverà svogliatamente a passare due settimane da sola a Zante, fino a quando non incontra Christophe, che in poco tempo diventerà l’unica persona sull’isola su cui lei senta di poter fare affidamento. Lui è seducente, sfacciato e del tutto intenzionato a tentarla con le sue spiccate doti da seduttore. Tra escursioni in barca, feste in piazza e notti passate sulla spiaggia, Christophe, approfittando dell’assenza di David non perderà occasione per conquistare Blair che dal canto suo però non ha poche remore. I Davies l’hanno salvata da una vita disagiata quando era solo una ragazzina, hanno fatto di lei una modella acclamata e Blair nutre per quella famiglia una forte gratitudine. Ma è per questo che ha deciso di sposare David? Solo per riconoscenza? Non se lo era mai chiesto fino a prima che Christophe, in sole due settimane, arrivasse a minare ogni sua certezza. Può un uomo conosciuto in pochi giorni deviare l’intero corso del destino di Blair, che lei ha sempre creduto già programmato nei minimi dettagli?


RECENSIONE
Il fascino della Grecia, le tradizioni e il carattere di chi la abita fanno da sfondo a una storia che parla di attimi e incontri capaci di cambiare la vita, perché prima o poi il cuore reclama di trovare il suo posto.
La felicità è un momento che arriva e passa. E forse tornerà, ma non per restare.
Blair è una modella scozzese dai capelli rossi che a 28 anni è ormai alla fine della propria carriera. Il dolore che Blair si porta ancora impresso sin dall’infanzia l’hanno indirizzata verso la ricerca della sicurezza, anche e soprattutto nei sentimenti dove la razionalità prevale sulla passione.
Sapevo che avrebbero continuato a proteggermi, e ho pensato che se mi fossi innamorata di qualcuno che già faceva parte della mia vita non avrei corso il rischio di fare entrare nel mio cuore un’altra persona che, con il tempo, avrei potuto perdere.
Blair si è da sempre appoggiata alla sicurezza donatagli da David e la sua famiglia, permettendo che l’amicizia e il rapporto di lavoro si trasformasse in qualcosa di più sino alla decisione di sposarsi. Proprio prima del matrimonio i due organizzano una vacanza di coppia in Grecia, peccato che David dia la precedenza al lavoro e lasci andare Blair da sola. Sin da subito si capisce che Blair è esteriormente una ragazza indipendente, razionale, pratica, ma in realtà nasconde una grande fragilità, il timore di soffrire per la perdita di qualcuno. Sarà proprio questa vacanza in solitaria a stravolgere le carte, a rendere evidente il conflitto tra la parte che vuole rispettare le regole e i doveri e il cuore e la passione che indicano strade diverse.
Mio nonno mi diceva sempre che se una cosa la desideri, allora non può essere sbagliata.
Chris è completamente l’opposto di David: dove vince la ragione lui vive di passione, dove si da per scontato chi si ha accanto lui riempie di attenzioni. Chris è un bel tenebroso, virile, ammaliante, conquista con il suo atteggiamento irruente e deciso accompagnato dai piccoli dettagli e dalla sua capacità di andare nel profondo dell’anima, di non farsi scoraggiare.

Due opposti, due modi di vivere che si scontrano e incontrano dando vita alla scintilla del cambiamento, delle opportunità, quelle che stravolgono e hanno il sapore di libertà.

L’autrice ha uno stile fluido e capace di trasmettere emozioni, coinvolgere il lettore accompagnandolo in luoghi meravigliosi che descrive con cura a tal punto da sembrare di trovarsi davanti a un quadro di cui si possono gustare i sapori e i rumori, con il desiderio di tuffarsi in quelle acque limpide o ballare un sirtaki. Una storia di cambiamenti, consapevolezze e amore.

Allora, tutti pronti a salpare per la Grecia?
ZANTE


Alla prossima,Deborah



Nessun commento:

Posta un commento