Recensione SILVER di Kerstin Gier

lunedì 31 luglio 2017

SILVER RECENSIONE
Per la rubrica Domino Letterario di luglio, collegandomi al romanzo scelto dal blog Esmeralda Viaggi e Libri per la ragazza di spalle in copertina, ho scelto il primo volume della serie Silver di Kerstin Gier, l’omonimo Silver, edito Corbaccio. Non ho letto la serie delle gemme, per me questa era la prima esperienza con questa autrice e devo ammettere che è stata un’esperienza positiva e leggerò sicuramente il seguito di questa serie.

Silver cover
Titolo: Silver
Serie: Silver #1
Autore: Kerstin Gier
Genere: Fantasy
Pagine: 324
Sinossi

Porte con maniglie a forma di lucertola che si spalancano su luoghi misteriosi, statue che parlano, una bambinaia impazzita che si aggira con una scure in mano… I sogni di Liv Silver, quindici anni, negli ultimi tempi sono piuttosto agitati. Soprattutto quello in cui si ritrova di notte in un cimitero a spiare quattro ragazzi impegnati in un inquietante rituale esoterico. E questi tipi hanno un legame con la vita vera di Liv, perché Grayson e i suoi amici sono reali: frequentano la stessa scuola, da quando Liv si è trasferita a Londra. Anzi, per dirla tutta, Grayson è il figlio del nuovo compagno della mamma di Liv, praticamente un fratellastro. Meno male che sono tutti abbastanza simpatici. Ma la cosa inquietante – persino più inquietante di un cimitero di notte – è che loro sanno delle cose su Liv che lei non ha mai rivelato, cose che accadono solo nei suoi sogni. Come ciò possa avvenire resta un mistero, esattamente il genere di mistero davanti al quale Liv non sa resistere…




RECENSIONE
Un mondo onirico divertente e surreale, una protagonista autoironica e tanti momenti esilaranti per una lettura leggera che accompagna il lettore senza impegnarlo troppo.
«Sai perché ho cominciato a credere all’esistenza di questo demone?» disse sottovoce.
Risposi scuotendo la testa.
«Perché il mio desiderio è stato esaudito nel momento stesso in cui ti ho conosciuta.»
Liv e la sorella Mia sono di origini tedesche e genitori divorziati, dopo essere state in tanti luoghi finalmente sembra possano trovare un posto stabile con la madre a Londra, ma quello che non sanno è che per raggiungere l’obiettivo dovranno convivere con la famiglia del nuovo compagno della madre: fratello e sorella, gemelli e decisamente particolari. Grayson ha un segreto, un mistero che Liv vuole svelare a ogni costo, anche se questo la catapulterà in un mondo fatto di strani sogni e incubi.

Liv ha una forte vena investigativa, per questo nonostante il suo coinvolgimento in qualcosa che è evidentemente di origine paranormale, vuole comunque venirne a capo, condividendo la sua situazione non solo con il fratellastro Grayson, ma anche con un gruppo di ragazzi, belli e popolari della sua nuova scuola. Tra malintesi, situazioni paradossali, e sentimenti che nascono riuscirà la nostra Liv a scoprire cosa si cela dietro la possibilità di entrare nei sogni?

Silver è un libro che si legge velocemente, fa sorridere e trasporta il lettore in quel mondo di sogni e incubi surreale e astratto in cui si trova catapultata la protagonista. La parte romantica è molto dolce, prende una certa piega ma io personalmente ho sentito che potrebbe esserci anche qualche sorpresa, staremo a vedere.

Liv è una protagonista che mi è stata subito molto simpatica, ironica e allo stesso tempo curiosa, testarda, intelligente. Grayson e Harry i due personaggi maschili che ho preferito.

Lo stile narrativo della Gier è ricco di momenti esilaranti, strampalati, quasi assurdi, ma è proprio questo aspetto che lo rende particolare e godibile. L'unica cosa che mi sento di dire è che la storia narrata in Silver in alcuni momenti mi è parsa frettolosa, poco approfondita, lasciando forse troppo ancora da svelare. Per il resto è un romanzo che mi sento di consigliare per la valigia delle vacanze, vi farà passare delle ore piacevoli e stuzzicherà la vostra fantasia.

CALENDARIO DOMINO LUGLIO
Domino letterario luglio

Alla prossima,
Deborah






13 commenti:

  1. Recensione interessante, ho sentito parlare ovunque di questi libri ma non sono propriamente il mio genere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti deve piacere il genere, però strappa molti sorrisi :)

      Elimina
  2. Io amo Kerstin Gier, una delle mie autrici fantasy preferite. Ho letto entrambe le sue serie e non mi ha mai delusa anche se la Trilogia delle Gemme rimane la mia preferita.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La trilogia delle Gemme mi manca, ma sicuramente voglio leggerla e fare il confronto

      Elimina
  3. Il fantasy non è il mio genere, anche se di questo libro ho sempre sentito parlare molto bene!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È una lettura leggere e veloce, fattibile senza troppo impegno ^_^

      Elimina
  4. Io ho letto questa trilogia lo scorso anno e condivido le tue impressioni è una lettura molto leggera. A questa però ho preferito la serie delle Gemme che ho trovato più avvincente!

    RispondiElimina
  5. Io ho letto la trilogia delle Gemme mi è piaciuta molto, più approfondita, ma questa la tengo presente per le mie vacanze, proprio come hai detto tu !

    RispondiElimina
  6. Ho questo libro sul Kindle da un po' ma non ho ancora avuto il tempo di leggerlo, spero di farlo presto!

    RispondiElimina
  7. l'ho letto tempo fa e devo proseguire la serie, star dietro a tutto è difficile ma adoro come scrive la Gier

    RispondiElimina
  8. C'è stato un periodo in cui morivo dalla voglia di leggere questo libro. Poi, quel periodo è passato, e, ora, non mi affascina più. >.<

    RispondiElimina
  9. Ho adorato la Geir per la sua prima serie, ora mi hai incuriosita molto su questa nuova con la tua recensione, grazie ^_^

    RispondiElimina
  10. La Trilogia delle Gemme mi era piaciuta molto, quest'altra serie mi manca: prima o poi la leggerò!

    RispondiElimina