Recensione ESTATE A OYSTER BAY di Jenny Hale

domenica 2 luglio 2017

Estate a Oyster Bay recensione
Oggi vi parlo di Estate a Oyster Bay, un romanzo romantico e che profuma d’estate scritto da Jenny Hale e appena pubblicato da Leggereditore. L’autrice è riuscita a farmi letteralmente sentire l’aria di mare e quasi mi è parso di trovarmi in quel luogo caldo e famigliare in cui la storia è ambientata.


Estate a Oyster Bay
Titolo: Estate a Oyster Bay
Autore: Jenny Hale
Editore: Leggereditore
Genere: Romance contemporaneo
Pagine: 202
Link acquisto Ibs cartaceo | Ibs digitale
Sinossi

Dicono che innamorarsi sia facile. Ma cosa succederebbe se sapessi che l’amore ti spezzerà il cuore? Per Emily Tate, tornare nella casa dell’infanzia a Oyster Bay è come ricominciare a respirare dopo il ritmo affannoso della città. Circondata dalle chiacchiere della sorella Rachel, dai biscotti al burro di Gram e da chilometri di sabbia bianca e soffice, Emily ritrova sé stessa e ciò che ha di più caro. Quando inizia a lavorare nell’elegante Water’s Edge Inn, l’affascinante proprietario Charles Peterson chiede il suo aiuto. Il progetto dell’uomo è espandere l’albergo ma per far questo ha bisogno dei consigli esperti di una persona del posto. Emily accetta e si assume l’impegno di farlo innamorare della sua cittadina. È così che il loro rapporto inizia a trasformarsi in qualcosa di più profondo... Almeno fino a quando i piani di Charles per l’espansione dell’albergo non rischiano di compromettere la bellezza e l’integrità di Oyster Bay. Emily perderà la sua casa e Charles, o riuscirà a salvare Oyster Bay e dare una possibilità al vero amore? Estate a Oyster Bay è la lettura romantica perfetta per l’estate. Un romanzo sull’importanza degli affetti familiari e sulla scoperta dell’amore.




RECENSIONE
Immaginate un cottege dal quale con un breve percorso in mezzo alla radura è possibile raggiungere una spiaggia di sabbia finissima in cui immergere i piedi. La brezza marina, la tranquillità del rumore delle onde, paesaggi romantici e accoglienti, cene sul patio e giochi all’aperto, girare scalzi ovunque perché tutto urla libertà e bellezza: questa è Oyster Bay.
«Come fai a non amare questo posto?» gli chiese. «Ma io lo amo». Emily sentì la speranza farsi strade nel suo cuore. «E allora come mai vuoi distruggerlo?»
Emily è una donna indipendente, efficiente e capace nel suo lavoro di organizzatrice di eventi, ha sofferto molto in passato per la perdita di alcuni membri importanti della sua famiglia, ma ha ricevuto e donato talmente tanto amore nel luogo in cui è cresciuta da essere legata a doppio filo a Oyster Bay. Nonostante se ne sia allontanata per un breve periodo, Emily ha sempre saputo che la sua casa d’infanzia l’avrebbe accolta in ogni momento, che sarebbe stata la casa in cui avrebbe vissuto la sua vita, assieme all’adorata nonna che le ha fatto da madre, alla sorella e la sua famiglia e agli amici. Oyster Bay è il suo passato, contiene ogni suo ricordo, ogni oggetto, angolo e luogo della casa e della baia che la circonda evoca un momento speciale per Emily, si sente al sicuro, accolta e amata e sa di aver fatto la scelta giusta a ritornare avendo il coraggio di non scendere a compromessi e non accettare nulla di meno che raggiungere la felicità. Emily è una donna pratica per molti aspetti, ma è anche molto romantica, desidera una famiglia e sogna di poter invecchiare accanto all’uomo che ama crescendo i loro bambini a Oyster Bay.
La vita è una cosa meravigliosa se la vivi.
Charles è un uomo d’affari che viene dalla città, abituato a ottenere sempre ciò che vuole, ai ritmi serrati. Sin da piccolo è stato cresciuto nella convinzione che ottenere dei risultati fosse la cosa più importante, non ha mai vissuto in un luogo che lo facesse sentire accolto o costruito rapporti di affetto tali da potersi sentire parte di qualcuno. Acquistare l’albergo dove è stata assunta Emily come organizzatrice è stato per lui un altro dei suoi affari e ora il suo unico scopo sembra essere aumentare i profitti non tenendo conto delle tradizioni e del legame che quei luoghi hanno con chi li abita. Charles ha molta personalità, d'impatto incute timore, ma nella vita privata è attento a ogni particolare, protettivo, affettuoso, curioso e simpatico.
Per la prima volta dopo tanto tempo sentì di essere di fronte a qualcuno che la stimolava, che le faceva venire voglia di essere una persona migliore, ed era proprio la persona che la stava facendo soffrire.
Emily e Charles sono diversi, ma forse entrambi cercano la stessa cosa dalla vita e questo potrebbe avvicinarli. Ma come far cambiare punto di vista a un uomo che non sa cosa significhi avere una vera famiglia e degli amici? E poi, è così sbagliato voler cambiare qualcosa? I ricordi non sono forse nella mente e nel cuore al di là dei luoghi in cui sono stati vissuti?

Il legame tra i due protagonisti si fa sempre più stretto, confidenze, giornate passate all’aria aperta in compagnia della famiglia di Emily o visitando i luoghi più caratteristici dell’isola avvicinano Emily e Charles che, se da un lato sentono stia nascendo qualcosa di forte, dall’altro sono frenati dai loro rispettivi obiettivi. Cosa vincerà tra affari e cuore?

Come avevo già constatato leggendo un altro romanzo della Hale, Il regalo più grande, le storie che ci racconta parlano di amore in maniera romantica, accogliente e parlano di famiglia. Se il romanzo che avevo letto era calato nell’atmosfera natalizia, questa volta l’autrice si trasferisce in una località di mare e grazie alla sua capacità di descrivere i luoghi minuziosamente senza essere invadente al lettore ne viene trasmesso tutto il fascino, sembra quasi di sentire quella brezza di mare, gli odori e i sapori tipici, seduti su una sedia sotto a un patio accoccolati, con davanti lo spettacolo della natura e dell’acqua. Oyster Bay è indiscutibilmente una dei protagonisti del romanzo, un luogo e una casa che tutti vorrebbero, soprattutto per il calore e l’amore che sprigiona.

Se il luogo è parte importante del romanzo, non da meno lo sono i protagonisti e tutti i personaggi che l’autrice ci presenta. Di tutti il lettore può conoscere la storia, il passato e il presente, ciò che stanno vivendo e affrontando, carpendone il carattere e soprattutto percependo quel senso di unione e di affetto che lega tutti gli uni agli altri. Impossibile non amare la piccola Clara e la sua allegria, o preoccuparsi per Rachel e Jeff così uniti, e come non provare affetto e rispetto per la nonna, e rallegrarsi quando il “cucciolo” di casa fa i suoi spettacolini. E poi ci sono i due protagonisti, Emily con le sue insicurezze e i suoi dubbi, e Charles (occhi a cuoricino) così meravigliosamente romantico.

Leggere questa storia è come assistere a un film, una di quelle belle commedie sentimentali a cui ci si affeziona e che riscalda il cuore.

Se state cercando una lettura estiva romantica che vi faccia sognare, allora il romanzo della Hale dovreste metterlo subito nella vostra valigia delle vacanze.

Alla prossima,
Deborah



AutriceJenny Hale
Jenny Hale è un’autrice best-seller americana di narrativa rosa. Le sue storie sono romantiche e traboccanti di calore, amicizia e famiglia.





2 commenti:

  1. Solamente dalle prime 5 righe della tua recensione sei riuscita a trasmettermi il mare e l'amore. Il tuo parere mi ha convinta, aggiungo anche questo alla WL:)
    Un saluto dal blog Destino di Carta (destinodicarta.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Afra, sì in effetti la caratteristica che mi è più piaciuta del romanzo è stata proprio la sensazione di trovarmi davanti a quel mare.
      Sono passata da te e mi sono iscritta, ho letto la rubrica 5 cose che...recupera i libri di Sparks sono bellissimi ;)

      Elimina