Blogtour LA PICCOLA LIBRERIA DEI CUORI SOLITARI di Annie Darling | Libri usati: la libreria

domenica 23 luglio 2017

La piccola libreria dei cuori solitari blogtour
Buona domenica, oggi ospito l’ultima tappa del blogtour dedicato a La piccola libreria dei cuori solitari, questo incantevole romanzo di Annie Darling edito Sperling & Kupfer che racchiude in sé tutto quello che cerco da un libro di questo genere: romanticismo, freschezza e leggerezza, con tanti riferimenti ai libri e dialoghi frizzanti e ironici. Non mi dilungo, troverete presto la mia recensione, oggi invece vi parlo della libreria che la protagonista si ritrova a gestire, un piccolo angolo di paradiso…


LIBRI USATI: LA LIBRERIA
Sull’altro lato del cortile c’era una bottega, più grande, che però sembrava un’accozzaglia di negozi uniti a formarne uno unico. Aveva bovindi come le botteghe di una volta, e una tenda che copriva l’ingresso a righe bianche e nere. L’insegna sopra la porta recitava BOOKENDS…
A Bookends si respirano i libri, l’amore e il piacere della lettura. Un piccolo angolo pittoresco, un cuore che pulsa di vita e parole racchiuso in un cortile che ha il sapore del passato, tra ciottoli e vecchie botteghe ormai chiuse. Scaffali pieni di libri, vecchi e nuovi, ognuno di essi pronto a condividere un pezzo di strada con il lettore. Un luogo che ha mantenuto negli anni il suo stile e gestito da persone che hanno i libri nel cuore.

Purtroppo le piccole librerie, anche se per i lettori sono luoghi irrinunciabili, con l’economia a rilento, le nuove tecnologie e le grandi catene spesso soccombono e devono chiudere. C’è in qualche modo la possibilità di dare loro una nuova luce e farle sopravvivere?
Con te al timone Bookends entrerà in un nuovo capitolo della sua vita, e sono certa che non potrebbe essere in mani migliori. Perché nessuno più di te, mia cara, sa che una libreria può essere un posto davvero magico, e che tutti hanno bisogno di un pizzico di magia, nella propria vita.
Posy, la protagonista del romanzo si trova a dover gestire questo piccolo luogo magico, fatto di parole che hanno accompagnato la sua vita e l’hanno confortata nei momenti più difficili, deve prendersi la responsabilità di non vederlo svanire,ma come può riuscirci?

Con lei al comando, tra guai e incidenti di percorso la piccola libreria potrebbe trasformarsi in un incanto d’amore. Immaginate un posto in cui trovare solo romanzi rosa, di ogni tipo, dai classici come Jane Austen, ai bestseller, sino agli young adult e gli erotici. Davvero un piccolo eden per chi ama il genere e in fondo, ammettiamolo, un po’ tutti noi, magari in modi diversi cerchiamo tra le pagine almeno un pizzico di quel sentimento.

Bookends, nell’immaginazione dei Posy si trasforma in Happy Ever After: solo romanzi rosa, ogni spazio diviso per genere, un angolo con un divanetto per poter leggere in tranquillità qualche pagina, gadget a richiamare romanzi e frasi suggestive e una piccola sala da tè in cui rifugiarsi dopo gli acquisti per assaporare degli ottimi dolci dedicandosi al piacere della lettura: che ne dite, non vorreste trovare un luogo così da qualche parte? 

Io mi sono innamorata di Happy Ever After appena la protagonista ha pensato di farne la casa delle lettrici romantiche, un sogno che diventa realtà. Per sapere se questo sogno si è veramente realizzato non dovete fare altro che leggere il romanzo.

IL ROMANZO


La piccola libreria dei cuori solitari cover
Titolo: La piccola libreria dei cuori solitari
Autore: Annie Darling
Editore: Sperling & Kupfer
Genere: Narrativa romantica contemporanea
Pagine: 316Sinossi

Nel cuore di Londra c'è una piccola libreria chiamata Bookends. Per quanto vecchia e malandata, è sempre stata un fantastico mondo di storie e di sogni per Posy Morland, sin da quando era bambina. Fino a farle da casa e da famiglia. Ma ora che l'anziana proprietaria, Lavinia, è morta lasciandole in eredità il negozio, Posy si ritrova a fare i conti con la realtà insieme ai colleghi: restano solo pochi mesi per pagare i debiti, rilanciare la libreria e scongiurarne la chiusura. Posy avrebbe già un piano: farne il paradiso dei romanzi d'amore, il punto di riferimento per tutte le lettrici romantiche. Ma il nipote di Lavinia, Sebastian, imprenditore senza scrupoli, è convinto che puntare tutto sui gialli sia la strategia vincente sul mercato. Mentre tra i due la battaglia si fa sempre più accesa, Posy sfoga la propria collera nella scrittura. Pagina dopo pagina, intesse una trama di ambientazione ottocentesca dove tra i protagonisti - identici, guarda caso, a lei e Sebastian - scatta inaspettatamente la passione. E se la fantasia fosse già realtà? Nella vita, come nel romanzo, starà a Posy scegliere il finale.

TAPPE BLOGTOUR
Se vi siete persi qualche tappa di questo bel blogtour vi consiglio di recuperarle, ecco il calendario completo:

Calendario Libreria



Alla prossima, Deborah



Nessun commento:

Posta un commento