5^Tappa Blogtour TRAVELLER di Alexandra Bracken

sabato 22 aprile 2017

Banner BT
Oggi ospito con grande gioia la quinta e penultima tappa del blogtour attraverso il quale vi stiamo presentando “Traveller”, secondo volume della serie di Alexandra Bracken che ci porta a viaggiare nel tempo, attraverso avventure inimmaginabili e personaggi da amare.

Il mio compito è quello di darvi 5 ragioni per le quali dovreste leggere la serie della Bracken…solo 5, basteranno?

5 MOTIVI PER LEGGERE LA SERIE
1. Viaggi nel tempo e nello spazio
Viaggiare nel tempo è una possibilità affascinante e che fa sognare tutti noi, poter vivere esperienze diverse in epoche che abbiamo magari solo studiato sui libri e sperimentarle sulla propria pelle è come una magia, una fiaba che questo romanzo riesce a realizzare.

Incontreremo una nave di pirati nel 1700, per poi essere catapultati a Londra sotto i bombardamenti, passando per foreste pluviali, Nassau e Damasco. Luoghi meravigliosi che l’autrice descrive con minuzia di particolari, ma dei quali riesce anche a trasmettere le sensazioni che riescono a evocare, soprattutto in qualcuno che arriva dal ventunesimo secolo e ha una mentalità totalmente diversa da quella in cui si ritrova ora: difficoltà, timori, fascino, incomprensioni.

2. Personaggi
La protagonista Etta è una ragazza con molta forza d’animo, coraggiosa nonostante la sua vita sia stata completamente stravolta dalla scoperta di poter viaggiare attraverso il tempo, facendole perdere gli affetti più cari e mettendola in pericolo. Il coprotagonista, Nicholas farà innamorare per il suo temperamento, la sua determinazione e allo stesso tempo il suo stupore disarmante davanti a cose che non ha mai visto.

L’autrice crea poi dei personaggi secondari molto ben caratterizzati, nessuno di loro lascia indifferente il lettore, sia in positivo che in negativo: sono tutti assolutamente da scoprire.

3. Colpi di scena
Ogni attimo può essere quello delle rivelazioni, con la Bracken nulla è scontato. Imbrogli, inganni, bugie, avventura, personaggi che si credeva scomparsi che tornano nella storia inaspettatamente. Niente è come sembra, anche le persone più vicine possono avere secondi fini…

4. Messaggio di uguaglianza
Passando da un’epoca all’altra e grazie a uno dei personaggi principali, l’autrice parla di schiavitù e di umiliazioni subite dagli uomini di colore, ce ne mostra tutta l’ingiustizia, ma anche i meccanismi psicologici che ne derivano. La Bracken ci fa capire che tutti sono uguali, hanno gli stessi diritti e il dovere di lottare per essi.

5. Emozioni
Infine, ma non ultime le emozioni che questa serie fa vivere al lettore. La magia e il fascino della scoperta di luoghi che non si potrà mai vedere con i propri occhi; la rabbia per le ingiustizie di alcune situazioni; il dolore per alcuni segreti inaspettati; la tenerezza e il batticuore per un amore che cerca di sbocciare nonostante i grandi ostacoli; il fiato corto per i colpi di scena inaspettati.

Allora che ne dite, vi ho convinti a leggere questa serie? Spero proprio di sì, vi assicuro che non ve ne pentirete!

IL ROMANZO
Traveller
Titolo: Traveller
Serie: Passenger #2
Autore: Alexandra Bracken
Genere: Time Travel
Editore: Sperling & Kupfer
Sinossi
Etta Spencer non sapeva di poter viaggiare nel tempo fino al giorno in cui si è ritrovata a chilometri e secoli di distanza da casa sua. Ora, di nuovo sola, in un luogo e in un tempo a lei sconosciuti, lontana dal ragazzo che ama e derubata dell'unico oggetto che avrebbe potuto proteggere la linea temporale e salvare sua madre, Etta deve fare i conti con una scioccante rivelazione. Una verità in grado di mettere in discussione tutto quello per cui ha combattuto fino ad ora, e che potrebbe cambiare pericolosamente per sempre il suo futuro.


La serie Passenger è composta così:
#1 Passenger
#2(Passenger #2) Traveller


CALENDARIO BLOGTOUR
Vi ricordo che l’ultima tappa del blogtour sarà lunedì su Il Salotto del Gatto Libraio, mentre qui trovate il calendario per recuperare quelle che vi siete persi Winking smile.

Calendario bt traveller
Alla prossima,

Nessun commento:

Posta un commento