4^ Tappa Blogtour AGAIN di Consuelo Ielo | La vita al liceo

mercoledì 12 aprile 2017

BannerBuongiorno lettori! Oggi ospito una nuova tappa per il blogtour in cui vi stiamo presentando lo young adult edito Fabbri Editori in uscita domani. Si tratta di “Again” di Consuelo Ielo, la storia di una ragazza che deve affrontare dei cambiamenti e per farlo è necessario affronti i fantasmi che l’hanno accompagnata negli ultimi anni.

Nel romanzo uno dei temi centrali è il bullismo, argomento purtroppo molto attuale e che sempre più spesso nasce tra i banchi di scuola, soprattutto al liceo. È proprio della vita al liceo che vi parlo oggi.

LA VITA AL LICEO
Il periodo del liceo è sicuramente uno dei momenti della nostra vita più importante; è durante quegli anni che abbiamo la possibilità di interagire con gli altri in maniera indipendente, che abbiamo più occasioni per socializzare e, soprattutto sono gli anni in cui sviluppiamo la nostra identità sociale.
«È bello essere sé stessi» dice. «Perché cercare di essere diversa, provare a comportarmi come vorrebbero gli altri, se poi non piaccio a me stessa? Tanto a tutti non posso piacere, però se piaccio a me stessa allora sono a posto, una fatica in meno»
Gli anni del liceo possono essere meravigliosi, farci incontrare amicizie che dureranno una vita, divertirci e fare le prime esperienze, spesso è lì che nascono i primi amori. Ma ammettiamolo, quegli anni possono trasformarsi anche in un incubo, purtroppo e la protagonista del romanzo della Ielo lo sperimenta sulla propria pelle.

Ci sono persone come Rachel, un po’ chiuse e insicure che vengono rifiutate “dal gruppo” e questo provoca già di per sé un senso di solitudine che fa male, e poi ci sono purtroppo quelli che “del gruppo” ne fanno parte e per atteggiarsi non trovano di meglio da fare che infierire su persone come Rachel. Rachel è vittima di un bullismo psicologico che le impedisce di lasciarsi andare, di fidarsi e come darle torto?

Ma la vita al liceo non è solo questo, fortunatamente. La scuola superiore non significa solo amicizie e studio, ma consente di partecipare ad attività di diverso tipo: corsi di recitazione, di arte, riunioni scolastiche, attività sportive. È grazie a queste attività che si può sperimentare, senza aspettative e magari scoprendo un talento, una passione che diventerà qualcosa di più nella nostra vita.

Leggere “Again” mi ha riportato direttamente a quegli anni, nel bene e nel male, facendomi ricordare tutte le emozioni contrastanti di quel periodo, tutte le difficoltà e i momenti sereni e mi anche io mi sono ritrovata per qualche ora di nuovo al liceo.

IL ROMANZO
AGAIN COVER


Titolo: Again
Autore: Consuelo Ielo
Genere: Young Adult
Editore: Fabbri
Data di uscita: 13 Aprile 2017
Prezzo ebook: 6,99 €

Sinossi
Quando la madre si trasferisce in Cina per lavoro, Rachel, diciassette anni, è costretta a tornare a vivere nel paese della sua infanzia con il padre, che non vede da molto tempo e con il quale ha interrotto ogni rapporto. E per lei, introversa e "asociale" per sua stessa ammissione, affrontare questo cambiamento non è affatto semplice, soprattutto perché sa che a scuola incontrerà Logan, il suo ex migliore amico, e Connor, il suo primo amore. Barcamenandosi tra lezioni, feste disastrose, nuove e inaspettate amicizie, i dispetti della popolarissima Isabelle e le liti con papà, Rachel dovrà riuscire nell'impresa di sopravvivere all'ultimo anno del liceo. E lasciare che il cuore prenda per lei la decisione più difficile: lasciarsi conquistare dal ribelle e imprevedibile Connor o scegliere il dolce e premuroso Logan?


SORPRESA PER I LETTORI
E ora la sorpresa, una copia cartacea e una ebook con finale alternativo cercano casa! Cosa fare? Commentare tutte le tappe di cui trovate del blogtour e compilare il form.



CALENDARIO BLOGTOUR

Ecco dove potete trovare tutte le altre tappe!

Calendario

Alla prossima,
Deborah

16 commenti:

  1. Sono sicura che, come hai detto tu, questo romanzo riesca a riportarci indietro negli anni.
    Gli anni del liceo sono sicuramente quelli che rimarranno per sempre impressi nella nostra mente, nel bene o nel male.
    Purtroppo, come hai scritto, il fenomeno dilagante di quegli anni e che si sta facendo sempre più grave, è quello del bullismo, capace di rovinarti e segnarti profondamente.

    Se ripenso all'adolescenza, la vedo come un lungo tunnel dal quale sembrava di non uscire mai: i problemi sembravano insuperabili, il mondo lo vedevamo contro di noi e l'autostima era a livelli sotto lo zero, in ibernazione.

    Ciò che resterà nella mia mente saranno anche tutte le belle emozioni provate in quegli anni: il primo bacio, il primo amore e i primi piccoli passi verso l'indipendenza.

    Non vedo l'ora di leggere questo libro per conoscere meglio Rachel e la sua storia :)

    Lettrice fissa: Eleonora C
    Mail: eleonora.ci92@gmail.com
    Facebook (like alle pag) Eleonora C. Bookblogger Ele

    Link condivisione 4a Tappa: https://goo.gl/ffdYmK

    RispondiElimina
  2. «È bello essere sé stessi» dice. «Perché cercare di essere diversa, provare a comportarmi come vorrebbero gli altri, se poi non piaccio a me stessa? Tanto a tutti non posso piacere, però se piaccio a me stessa allora sono a posto, una fatica in meno»

    Trovo questa frase davvero bellissima e ricca di significato ;-)
    Se solo fosse un monito per tutti credo che il bullismo non avrebbe ragione di esistere! Ognuno sarebbe se stesso e non una pessima imitazione di un prototipo di persona deciso da qualcuno di non identificato!
    Essere se stessi al giorno d'oggi è difficile, ma se si riesce nell'impresa a mio parere si raggiunge il massimo grado di libertà, ovviamente sempre rispettando il prossimo ;-)

    Lettori fissi: Rosy Palazzo
    Mail: rosy.palazzo1612@gmail.com
    Facebook: Rosy Palazzo

    https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=864708037014262&id=100004252210765

    Grazie mille per l'opportunità ♡

    RispondiElimina
  3. Io sono un gran appassionato di libri adolescenziali, in particolare quelli ambientati a scuola. Forse perchè io stesso avrei voluto che a quei tempi le cose fossero andate diversamente. Il romanzo in questione mi ispira davvero tantissimo!
    Luigi Dinardo
    luigi8421@yahoo.it

    RispondiElimina
  4. Ormai si sente sempre più parlare di bullismo nelle scuole..e ovviamente le persone più prese di mira sono quelle timide e insicure (come me) che l'unica cose che vogliono è stare in pace per i fatti loro! E secondo me i bulli sono ancora più insicuri..persone piccole piccole insignificanti che per sentirsi "realizzati" e "superiori" se la prendono con i più deboli. La mia email è: Jess_serra@libero.it 🍀

    RispondiElimina
  5. Purtroppo il bullismo è molto attuale, anche se è sempre esistito, non in questi termini di oggi ma c'era.. Speriamo in un futuro migliora
    Blog e FB MARIA Alletto
    E-mail allemari76.ma14@gmail.com

    RispondiElimina
  6. La vita al liceo...credo sia complicata. Per una sacco di situazioni da gestire...il bullismo è una condanna. Ma non smetto mai di sperare che un giorno non esisti più.
    Lettrice fissa : Anna Perillo
    Mail : enny-love@hotmail.it
    Condivisione FB : https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=10212439074041697&id=1526838241

    RispondiElimina
  7. Credo che il link della condivisione giusta sia questo: https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=10212439100442357&id=1526838241

    Sorry a volte sono sbadata 😂

    RispondiElimina
  8. Ho passato cinque anni molto belli al liceo! Sono stata fortunata perchè ho avuto bei professori e amiche meravigliose, poche ma buone! La mia classe non era male, non eravamo però molto uniti e siamo stati quasi sempre un po' divisi in gruppetti... ma a quell'età è normale!
    Partecipo al blogtour!
    nicolettamarasca88@gmail.com

    RispondiElimina
  9. Gli anni del liceo nel bene e nel male sono stati importanti. Io personalmente serbo ricordi sia piacevoli che negativi. Potessi tornare indietro magari qualcosa la cambierei.
    lauradomy@hotmail.it

    RispondiElimina
  10. «È bello essere sé stessi» dice. «Perché cercare di essere diversa, provare a comportarmi come vorrebbero gli altri, se poi non piaccio a me stessa? Tanto a tutti non posso piacere, però se piaccio a me stessa allora sono a posto, una fatica in meno»
    Non poteva esserci frase più bella ♡
    E' proprio vero, per essere felici bisogna piacere per prima a sè stessi, solo cosi gli altri impareranno ad accettarci e a volerci bene ♡
    Comunque sono sempre più convinta che questo sia un romanzo che meriti di essere letto, l'argomento trattato è troppo delicato e attuale, purtroppo viviamo in un mondo in cui non si viene mai accettati per quello che si è :(
    Non vedo l'ora di leggere il libro ♡

    Partecipo con molto piacere al BlogTour
    Di seguito ti elenco tutte le regole che ho rispettato nel form :)
    Seguo tutti i blog partecipanti al BlogTour con il nome: Elysa Pellino
    La mia email: mora_1993_@hotmail.it
    Seguo tutte le pagine dei blog partecipanti al BlogTour + quella della casa editrice " Fabbri Editore " sempre con lo stesso nome: Elysa Pellino
    Ho condiviso questa tappa su facebook taggando la pagina del blog " Leggendo Romance "
    LINK CONDIVISIONE: https://www.facebook.com/elysa.pellino/posts/10209762624756112?pnref=story
    ( Ho commentato e condiviso tutte le tappe precedenti )
    - Ho completato il form
    Grazie per la partecipazione!!
    Buona Fortuna a Tutti ❤

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti seguo su tutti i social che uso, ovvero: Facebook ( Pagina e Gruppo ) Twitter e Google+ con il nome: Elysa Pellino
      Mentre su instagram con il nickname: e.l.i.s.a.93

      Elimina
  11. Gli anni del liceo quando li vivi vorresti farli passare in fretta nonostante le esperienze più o meno positive che affronti poi con il passare degli anni ne hai un ricordo sempre più nostalgico
    Mail: lauro.giovanna@alice.it
    https://www.facebook.com/giovanna.lauro.1/posts/1433391343358971

    RispondiElimina
  12. Gli anni del liceo, secondo me, sono quelli che ti segnano e ti formano di più... sono quelli delle "lezioni", e non parlo solo di quelle impartite dai professori, ma anche di quelle derivanti dalle esperienze e dagli errori... Io personalmente, vorrei rinchiudere quegli anni nel dimenticatoio, ma nel bene e nel male, faranno sempre parte di me e il passato non si può cambiare, si può pensare solo a vivere il presente e a lottare per costruirsi un futuro...
    venera.lowe@gmail.com

    RispondiElimina
  13. Il liceo è stato un mezzo inferno per me - a livello di bullismo lo è stato principalmente per i primi due o tre anni. Eppure a volte ci ripenso e un po' mi mancano quegli anni, anche perché le amiche che mi sono fatta a scuola sono quelle che oggi - a distanza di quasi un decennio - sono ancora nella mia vita.

    RispondiElimina
  14. Ciao Deborah! 🙂 grazie per la tua tappa! In effetti il periodo di medie e liceo non è stato facile nemmeno per me... ci sono sì alcuni bei ricordi, ma anche alcuni che mi hanno fatta soffrire molto... mi sento vicina a Rachel (anche se non le assomiglio) e non vedo l'ora di leggere cosa le accadrà in questo libro!! 😉 📖
    Sono arrivata solo ora a scoprire questo libro, ma si è già conquistato la mia attenzione!! :-) Son proprio curiosa di scoprire cosa accadrà nella vecchia scuola e nella vecchia-nuova vita della protagonista... ;-)
    Seguo tutti i blog e le relative pagine Facebook come Lara Milano, ho compilato il form, condiviso le tappe e la mia e-mail è lamarama86@gmail.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco qui la mia condivisione di questa tappa https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=10158484954670514&id=828975513

      Elimina