Un viaggio tra le pagine #3 | Irlanda

domenica 19 marzo 2017

Un viaggio tra le pagine
Buona domenica lettori! Oggi è tempo di viaggiare assieme ai libri con l’appuntamento mensile in cui Elvira ci parla di luoghi in cui sono ambientati i romanzi.

Questa volta la meta l’avete scelta voi sulla pagina FB del blog in cui avete potuto votare quella che avete ritenuto più interessante, quindi si parte per la terra dei quadrifogli…Irlanda del sud, ambientazione del romanzo di Allison Parr "Calcio d'Inizio".


Calcio d'inizioTitolo: Calcio d'inizio
Serie: New Yord Leopards #2
Autore: Allison Parr
Genere: Romance sportivo
Editore: HarperCollins - eLit
Pagine: 284

Natalie Sullivan, dottoranda in archeologia, è alle prese con un progetto che la maggior parte dei suoi colleghi ritiene un fallimento, ma in cui lei ha riposto tutte le speranze per la sua carriera. Un piccolo imprevisto sembra però rischiare di mandare tutto a monte: per poter scavare nei pressi di una fattoria irlandese, lei deve infatti chiedere un permesso al proprietario che è, nientemeno, il running back dei Leopards, la sua squadra preferita di football americano. Ma se incontrare Mike come tifosa potrebbe essere il sogno di una vita, averci a che fare per un contratto di lavoro si trasforma in un vero incubo: lui non ha alcuna intenzione di firmare quelle carte! Natalie non si dà per vita e parte lo stesso per l'Irlanda, consapevole che laggiù incontrerà di nuovo Mike. E mentre lei è decisa a fargli cambiare idea e a dare, finalmente, il calcio d'inizio alla sua carriera, lui è alla ricerca delle proprie radici e non sembra intenzionato a permetterle di interferire con il passato della sua famiglia. Ma la convivenza forzata nello stesso alberghetto, la condivisione dello spazio e del tempo in quel luogo di mare e prati verdi aprono una breccia nel cuore di entrambi, che si ritrovano ad affrontare un sentimenti per il quale non sono per nulla preparati...





Eccoci qui in un'altro appuntamento della rubrica "Un viaggio tra le pagine".

Come promesso oggi sono qui per parlavi dell'Irlanda, paese conosciuto per la festa di S. Patrizio, i quadrifogli e i kilt. Ma oggi vi porterò alla scoperta di nuovi luoghi. WE'RE READY? LET'S GO!
 
l Ring of Kerry
La penisola di Inveragh regala alcuni dei panorami più affascinanti dell’Irlanda del sud ovest.

La circular route del Ring of Kerry è ottimamente segnalata e punteggiata di piazzole di sosta in cui potrete fermarvi per immortalare i numerosi panorami. Inoltre le strade sono state ampliate di recente e sistemate per rendere il giro più facilmente percorribile da chi si sposta in automobile.

La zona è composta in prevalenza da paesaggi che costituiscono la vera attrattiva di questo angolo d’Irlanda: per questo motivo ognuno può scegliere di intraprendere il giro in maniera assolutamente personale, in modo tipicamente on the road lasciandosi trasportare dalla strada o fermandosi nei tanti anfratti di costa che accolgono i turisti per una visita più lenta e attenta della zona, a seconda delle esigenze personali e di viaggio.

Cliffs of Moher


Uno dei luoghi più suggestivi e affascinanti d’Irlanda? Le magnifiche scogliere di Moher.


Le Cliffs of Moher (Aillte an Mhothair, che significa “scogliere della rovina”, in gaelico irlandese) possiedono numeri importanti: sono lunghe 8 chilometri e raggiungono un’altezza massima 214 metri di altezza. Questa famosissima meta turistica rappresenta una tappa fondamentale da includere in un primo viaggio in Irlanda.

Camminare a strapiombo sul mare è una sensazione unica, sembra di essere ai confini del mondo e il panorama raggiunge la massima poesia quando si accendono i colori del tramonto: la maggior parte dei turisti ha già ripreso la strada del ritorno e la pace è interrotta solo dal volo degli uccelli, dal suono del vento e delle onde che s’infrangono sugli scogli.

Killarney National Park


Il Killarney National Park nasce nel 1932 allo scopo di proteggere e preservare uno degli habitat più preziosi d’Irlanda.

Questa zona è assolutamente meravigliosa, soprattutto a maggio e a giugno quando i colori si accendono e la natura riluccica con tutte le tonalità di verde e gli alberi in fiore. E’ una vera oasi nascosta all’interno di un selvaggio panorama montano con cime aspre e misteriose. Ma all’interno si cela uno splendido paesaggio silvestre di boschi secolari, spettacolari cascate e laghi tranquilli che riflettono la natura circostante.

Rimarrete incantati dalla dolce bellezza di questi luoghi, dai viali alberati, dai boschi profumati e dall’incessante sciabordio dei laghi sulle piccole e appartate spiaggette. Il Killarney National Park è un luogo ideale per chi ama stare immersi nella natura e vivere la vacanza come un’occasione per fare attività all’aria aperta.

Ross Castle

Risalente al XV secolo, fu la sede degli O’Donoghues, l’ultimo luogo della regione Munster a resistere alle forze di Cromwell. La leggenda narra che O’Donoghue dorme ancora in un sonno profondo sotto le acque del Lough Leane. La prima mattina di maggio, ogni sette anni, emerge dalle acque sul suo magnifico cavallo bianco e cavalca sul lago. Chiunque ha la fortuna di avvistarlo acquisisce il dono della buona fortuna per il resto della vita.



PS: Come avete visto ho parlato del sud dell'Irlanda ma se volete informazioni su Dublino scrivetelo nei commenti!!! Baci <3 <3 

By Elvira

Nessun commento:

Posta un commento