SEU | Presentazione e segnalazione interviste

martedì 21 marzo 2017

SEUù
Buongiorno lettori, questo martedì ho il piacere di ospitare nuovamente un articolo in cui vi SEU (Scrittori Emergenti Uniti) vi presenta altri libri tra quelli che promuove ogni giorno, attraverso attività fisiche e social. Quattro romanzi di genere e autori diversi, di cui vi riporto la trama e un brano significativo. Quale vi attira di più?


DisplacedTitolo: Displaced
Autore: Elisa Rolfo
Editore: Officine editoriali
Genere: Narrativa
Formato: Ebook
Pagine: 133
Amazon
Sinossi
Alex è uno sfigato, uno che, in una società organizzata in categorie, non si inserisce in nessun gruppo con a capo un idolo. E’ un displaced. Tra monotonia e solitudine, sogna di far parte della comunità di Norman Zarco, famoso giornalista morto in circostanze misteriose molti anni prima. L’incontro fortuito con il professor Xavier Randall, leader degli Zarconiani, gli offrirà l’occasione di cambiare vita. Ma un nuovo idolo sta nascendo: il violinista Alan Fox che con il suo comportamento ribelle e il rifiuto di una società divisa in schemi infastidisce le autorità e il Governo. Combattuto tra il fascino della musica del violinista e la fedeltà a Norman Zarco, Alex si ritroverà diviso tra due mondi solo apparentemente lontani. Il sistema, con le sue regole, verrà violentemente messo in discussione e le situazioni che vivrà lo porteranno a dubitare delle proprie convinzioni. Finché anche la credibilità di Norman, figura fino a quel momento intoccabile, vacillerà a causa di una verità scomoda. Alex e il suo gruppo si troveranno senza più riferimenti e, per evitare che il loro mondo venga spazzato via, troveranno l’unica soluzione possibile. Sarebbe così strano se succedesse davvero?


ESTRATTO
Chi segue un idolo fa parte di un gruppo che dispone di una propria sede, di un leader e di un’organizzazione; i membri condividono idee e stile di vita, hanno un’appartenenza e una garanzia di tutela.

Chi non segue nessuno è un displaced, uno sfigato, senza un posto dove stare, incapace di vivere in società. Io sono un displaced, il mio nome vale zero.

Mi chiedo spesso come sarebbe avere qualcuno da seguire, un porto sicuro dove tornare, una certezza a cui aggrapparsi. I più fortunati riescono a conoscere il proprio idolo, a ottenere un contatto diretto, a parlargli, almeno una volta. Io posso soltanto guardare il cielo.


l'amore e altre stranezzeTitolo: L’amore e altre stranezze
Autore: Tina Caramanico
Genere: Raccolta di racconti
Formato: Ebook
Pagine: 24
Sinossi
Tre racconti sull'amore e le sue stravaganze. In un ondo dominato dalle donne, in cui i maschi sono ormai pochi e relegati ai margini della società, la dottoressa F. cerca di progettare e realizzare un valido sostituto dell'uomo, il compagno ideale: ma l'impresa si rivela più difficile del previsto. La crisi costringe una coppia ad andare, per soldi, molto oltre le proprie consolidate abitudini amorose. Una donna scopre, in modo imprevisto e imprevedibile, le seduzioni della castità.


ESTRATTO
Durava sempre troppo, e troppo poco. Alle prime luci di un'alba grigia, che prometteva altra pioggia, la dottoressa F. si ritrovò per strada di nuovo sola. L'impermeabile era ancora freddo e umido, la parrucca bagnata e spettinata in modo ridicolo. Sotto, il vestito nero era strappato. F. camminava sul marciapiede pieno di buche, ondeggiando insicura sui tacchi, troppo lenta e ancora languida dopo i pericolosi piaceri della notte. E invece avrebbe voluto volare, allontanarsi da lì più in fretta possibile. Oscillando tra felicità e umiliazione, la dottoressa non riusciva a pensare a nulla. Sentiva le labbra bruciare e aveva una sete particolare, metafisica, che nessuna bevanda del mondo avrebbe potuto placare.

(da "La dottoressa F." in "L'amore e altre stranezze")


neopeTitolo: Neope - La Guardiana di Cydonia
Autori: Marco Bonini, Barbara Barducco
Genere: Urban fantasy / fantascienza
Formato: Cartaceo
Pagine: 328
Primo di una trilogia
Ilmiolibro
Sinossi
Neope, il cui nome su Marte prende spunto dall'arcaico New Hope, nuova speranza, è addestrata a situazioni estreme e pericolose. Arriva sulla Terra da secoli nel futuro. È una delle più potenti Guardiane di Cydonia, l'élite per la difesa del pianeta rosso. Proprio per questo i suoi nemici trovano il modo di disfarsene, rispedendola sul pianeta d'origine, la Terra, per giunta indietro nel tempo, ai giorni nostri. Nonostante ciò, grazie al suo amico René, un ex pugile canadese che la accoglie con sé, riesce a farsi una vita nuova nel nostro pianeta, per lei alieno, seppur continuando a cercare il modo di tornare indietro. Sulla Terra, inaspettatamente, farà amicizie maschili e femminili interessanti e con i quali si troverà coinvolta sotto differenti punti di vista Nel frattempo, pur cercando di evitarlo, viene trascinata in diversi accadimenti terrestri, fra i quali una lotta tra gli umani e diverse razze antiche, che la costringeranno a mettere se stessa in gioco più di quanto avrebbe voluto...



ESTRATTO
Staccò da terra e si tuffò nel cielo azzurro.
Ma quello non era il suo cielo. E quello non era il suo colore.
Non era il rosa pallido che faceva da sfondo alle nubi violacee, diventando di un rosso cupo al crepuscolo, e che le regalava un senso di amichevole tepore quando lei, sdraiata sui campi erbosi della sua casa, ne ammirava la bellezza.
Lassù su Marte, la sua patria.
No, il cielo terrestre era freddo. Quell’azzurro rarefatto che faceva nascere in lei una sconvolgente sensazione di ampiezza, nella quale le pareva di perdersi, per non ritrovarsi più.


angelusTitolo: Angelus
Autore: Caterina Armentano
Genere: Racconto illustrato per bambini e ragazzi
Formato: Cartaceo ed ebook
Pagine: 23
Amazon
Sinossi
Ezechiele è un bambino. Ezechiele è ebreo. Non si è mai considerato diverso, fino a quando non è costretto a indossare la stella gialla, a ritirarsi da scuola, ad abbandonare casa, ad allontanarsi da mamma e papà. Per salvarsi dal dolore, dalla sofferenza, dalla fame e dal freddo chiama a sé una creatura ancestrale, una creatura potente capace di varcare la soglia tra realtà e fantasia: Angelus…



ESTRATTO
Ha costruito una parete. Vuole morire senza rammarichi. Ho provato ad abbatterla ma è fatta di cadaveri. È fatta di corpi mutilati, di colori sbiaditi, di sogni accatastati. Ho provato ad aprire una fenditura. Ho tentato di creare uno squarcio ma le mie dite hanno sanguinato, sì, anche qui nel mondo dei sogni si sanguina. Allora ho implorato Dio. Io non ho voce per Lui. Io non esisto. Io non posso pretende re, chiedere, supplicare. Perché io non sono.

Ho contato le mie ossa. Le ho sentite sotto la pelle, tra le dita. L’ho fatto mentre ero in fila e mi spingevano per entrare in uno stanzone grigio, buio, freddo. Non avevo mai visto nulla di simile in vita mia. Non parlo delle ossa ma dello stanzone. Tremavamo tutti all’idea di perdere il controllo, di essere nudi e inermi dentro uno scatolone per scarafaggi. C’è uno strano odore, un odore che nausea ma che al contempo mi impone di respirare, per non vomitare. Inciampo. Barcollo. Cado. La soldatessa che ci guidava si gira e mi dà un calcio. Mi chiedo se abbia un bambino. Se ha mai avuto mal di pancia. Se qualcuno le ha mai dato un calcio. Mi chiedo se Babilonia è ormai distrutta e se Mosè è disposto a fare da spartiacque tra questo sgabuzzino e il mondo lì fuori.


Vi ricordiamo infine l’intervista di stasera a Micol Giusti e Elena Quondamcarlo
Collegarsi dalle 21 alle 22 sull’evento: https://www.facebook.com/events/1914824548748620/
E l’intervista del 27 marzo a Eugenio Pattacini e Elisa Rolfo
Collegarsi dalle 21 alle 22 sull’evento: https://www.facebook.com/events/1847403188873746/

Alla prossima,
Deborah

2 commenti:

  1. Ho appena scoperto il tuo blog e mi sono unita ai tuoi lettori fissi!
    Se ti va di ricambiare ti aspetto da me!
    http://goldbeautyyy.blogspot.com/

    RispondiElimina