Poesie per giovani innamorati…un San Valentino con Pasolini

sabato 11 febbraio 2017

banner-2Buon sabato lettori, come state? Vi state preparando a festeggiare San Valentino? Io e alcune blogger vogliamo tenervi compagnia sino al giorno degli innamorati attraverso le poesie per giovani innamorati proposte nelle colorate antologie edite Salani.

Ieri Ely del blog “Devilishly Stylish” vi ha parlato di Alda Merini, un’autrice di cui ho letto i versi e che mi colpisce sempre. Oggi invece tocca a me presentarvi il volume “Carne e Cielo” che raccoglie alcune delle poesie di Pier Paolo Pasolini e condividere con voi una delle poesie che ho più apprezzato.


CARNE E CIELO

Titolo: Carne e cielo
Autore: Pier Paolo Pasolini
Introduzione: Valerio Magrelli
Genere: Antologia di poesie
Pagine: 112
Una selezione di 46 poesie che, attraverso i temi dell’amore e dell’impegno civile, si pone l’obiettivo di far conoscere Pasolini e la sua grandezza di poeta mettendo in luce la sua forza espressiva e il potere della sua immaginazione. delle poesie qui presentata, attraverso i temi dell'amore e dell'impegno civile, si pone l'obiettivo di far conoscere Pasolini e la sua grandezza di poeta mettendo in luce la sua forza espressiva e il potere della sua immaginazione. L’introduzione al testo è del poeta contemporaneo Valerio Magrelli.


Carne e cielo_antologia
L’antologia che vi presento è stata pubblicata nel 2005 da Salani Editore, la cover è di Olimpia Zagnoli. Una raccolta di poesie che ha per tema l'amore man non solo, dalle quale traspare l'anticonformismo di questo autore che è stato amato, ma anche molto discusso e che ha testimoniato attraverso le sue opere le trasformazioni più eclatanti della società italiana contemporanea.

PasoliniPur conoscendo Pasolini e alcuni degli avvenimenti che ne hanno segnato la vita, in realtà questa è stata l’occasione per “incontrarlo” per la prima volta nelle vesti di poeta. Nelle sue poesie, così come in tutte le sue opere Pasolini riporta la realtà, i tormenti e l’amore in un significato più ampio: per le persone, la vita, la libertà, la patria.

Nato a Bologna il 5 marzo del 1922, Pasolini si è dedicato al cinema, al romanzo e alla poesia, ma il suo essere provocatorio in ambito politico e religioso e, non ultima la sua omosessualità ostentata l’hanno reso oggetto di diffamazione e pregiudizi. La parola scandalo e i giudizi alla sua persona sembrano il leitmotiv che ne ha scandito la vita e le opere;  un autore prolifico in ogni campo che ha saputo lasciarci opere di denuncia e critica verso la borghesia e il consumismo, oltre che versi d'amore in uno stile inimitabile e particolare. La sua morte, avvenuta nel 1975 a Roma per mano di un giovane che lo accusa di aver tentato un approccio indesiderato, in realtà è avvenuto in circostanze ancora non del tutto chiarite. Proprio alla sua morte De André ha dedicato a Pasolini una bellissima canzone, “Una storia sbagliata” che vi invito ad ascoltare QUI).

L’amore carnale per gli uomini, ma anche la venerazione per le donne, prima tra tutte la madre con la quale visse un rapporto quasi simbiotico e poi Maria Callas e Laura Betti. E proprio una donna ha indirizzato idealmente a Pasolini una lunghissima lettera dopo la sua morte attraverso la quale è possibile conoscerlo meglio: Oriana Fallaci.

Mi maltratterai ancora se dico che non eri un uomo, eri una luce, e una luce s’è spenta?
(Oriana Fallaci, Lettere a Pier Paolo Pasolini)

Un piccolo assaggioHo scelto di condividere con voi dal libro che vi ho presentato una poesia che a mio parere ne rappresenta lo stile, i tormenti e la capacità di trasferire in versi che che il lettore riesce a percepire visivamente le sue idee e sensazioni.

IMMAGINE AMOROSA

Idolo di tenue carne, mi travagli.
Tramonta luce, l’ombra s’allunga alle penose vigne,
il tuo caldo d’amore s’accende sotto i capelli; e, intorno,
entro chiuso orizzonte, ha dolci echi nei suoni delle cose: uccelli, fonti,
e case e siepi e grida di fanciulli amorosi.
Ti tiene il prato, s’incendia con la terra il tuo viso,
il tuo ansito è il vento, e, serena,
la fatica degli uomini.
Ed io sono precluso, intanto, dal celeste
giro di queste cose. Sento e non vivo.
Sopra di te dolce s’annida l’ombra
della sera... Ma mi ritrovo, poi, e forza
è nel mio viso.

Tappe blogtourSpero con questa tappa di avervi stuzzicato e vi invito a scoprire non solo Pasolini, ma anche gli altri autori presentati dalla collana di poesie Salani. Per farlo non dovete fare altro che continuare a seguire il blogtour dedicato sui blog partecipanti.

Domani vi aspetta Emily Dickinson sul blog Reading at Tiffany's, ma per non perdervi nemmeno un appuntamento eccovi il calendario completo:

cLENDARIO

Vi auguro un romantico e poetico San Valentino, alla prossima!
Deborah

2 commenti: