Un Viaggio tra le Pagine - “New York”│La piccola libreria di New York

domenica 18 dicembre 2016

18 dicembreAncora una settimana e siamo a Natale! A spuntare la casella del calendario oggi è Elvira che con la sua rubrica “Un viaggio tra le pagine” ci porta in una delle città simbolo delle mete più ambite delle festività natalizie: New York.

Allacciate le cinture, si parte!

Un viaggio tra le pagine
 
Miei cari lettori munitevi di passaporto che questo mese si viaggia oltreoceano. Si sta avvicinando il Natale e non possiamo non andare in una delle città dove il Natale è un evento unico. Gia è proprio quella la città ...NEW YORK!
Uno dei tanti libri ambientati a New York è La piccola libreria di New York di Miranda Dickinson.
Sinossi
Quando il suo ragazzo la lascia per l’ennesima volta, Bea James, proprietaria di una libreria a Brooklyn, prende una decisione. Basta uomini, basta cuori infranti, basta dolore. Il suo lavoro le piace e i libri l’hanno sempre salvata, l’importante sarà riuscire a stare lontana dall’altro sesso. Jake Steinmann, uno psichiatra che viveva a San Francisco, è pronto a ricominciare, dopo la fine del suo matrimonio. D’ora in poi ci sarà un unico amore nella sua vita: New York. Bea e Jake si conoscono a una festa in cui sono gli unici single, e quando parlano si trovano d’accordo su una cosa: nessuno di loro due vuole avere alcun genere di relazione sentimentale. Ma la città ha altri piani per loro…

I must di NY

1) Empire State Building

L'Empire State Building è probabilmente il più famoso grattacielo della città di New York e forse del mondo. Con i suoi 381 metri di altezza, esso è stato il grattacielo più alto del mondo fra la sua costruzione (1931) ed il 1973, quando furono inaugurate le Torri Gemelle del World Trade Center. In seguito alla triste circostanza degli attentati terroristici dell'11 settembre 2001, esso è tornato ad essere l'edificio più alto della città ed il secondo più alto degli Stati Uniti (dopo la Sears Tower di Chicago). È stato proposto come una delle Sette meraviglie del mondo moderno. Progettato in stile Art Deco dagli architetti della Shreve, Lamb & Harmon and associates, l'Empire State Building fu iniziato nel 1930 e completato con una certa fretta, anche allo scopo di togliere all'elegante Chrysler Building il titolo di edificio più alto del mondo. Inaugurato il 1 maggio 1931, esso ha 102 piani serviti da 73 ascensori e che ricevono luce da 6500 finestre. Nel periodo immediatamente successivo alla sua costruzione, in piena grande depressione, gli uffici erano quasi interamente vuoti e la sera le luci venivano accese appositamente per evitare che ciò si capisse: questa situazione iniziale valse al grattacielo il nomignolo di Empty State Building.

2) Statua della Libertà

La Statua della Libertà, soprannominata Lady Liberty, è una enorme statua che svetta all'entrata del porto del fiume Hudson dalla Liberty Island a New York City, come ideale benvenuto a tutti coloro che arrivano negli Usa. La scultura è di Frederic Auguste Bartholdi, mentre la struttura metallica è opera di Gustave Eiffel, il creatore dell'omonima torre parigina. La statua raffigura una donna che indossa una lunga toga, porta una corona e sorregge fieramente in una mano una fiaccola (un'ampia balconata per i turisti oltre che simbolo del fuoco eterno della libertà), mentre nell'altra stringe un libro recante la data del 4 luglio 1776 (anno dell'Indipendenza americana), mentre ai piedi vi sono delle catene spezzate (simbolo della liberazione dal potere del sovrano dispotico) e in testa vi è una corona, al cui interno vi è un ristorante, le cui sette punte rappresentano i sette mari e i sette continenti. La statua venne donata dalla Francia agli Stati Uniti per il festeggiamento del centenario dell'Indipendenza e fu, infatti, inaugurata nel 1886. Nel 1924 divenne monumento nazionale insieme all'isola sulla quale è posta.
 
3) Central Park:

Central Park è un vasto parco  nel quartiere di Manhattan. Central Park è un'oasi per gli abitanti di Manhattan che abitano nei grattacieli circostanti, ed è uno dei parchi cittadini più conosciuti del mondo, grazie anche alle sue comparse in numerosi film e telefilm. Il parco, aperto nel 1856 fu progettato da Frederick Law Olmsted e Calvert Vaux. Anche se il parco sembra naturale, è in gran parte opera dell'uomo. Al suo interno si trovano diversi laghi artificiali, estesi sentieri, due piste da pattinaggio, parchi giochi per bambini, prati utilizzati per numerosi sport. Il parco è un'oasi per gli uccelli migratori ed è quindi popolare fra i birdwatcher. La strada lunga 9,7 km che circonda il parco è frequentata da ciclisti, persone che fanno jogging e pattinatori a rotelle, specialmente nei fine settimana quando è vietato il transito alle auto. Ogni estate si tengono rappresentazioni teatrali all'aperto nel Delacorte Theatre, all'interno del parco. Fra gli altri eventi ospitati dal parco ci sono il traguardo della Maratona di New York e la festa di Mezzaestate.
 
4) Chrysler Building:

 
Completato nel 1930, il Chrysler Building è uno dei simboli più noti di New York City. Alto 319 metri, si trova nell'east side di Manhattan, all'incrocio tra la Quarantaduesima strada e Lexington Avenue. Costruito per la Chrysler Corporation, l'edificio è oggi posseduto da due società immobiliari, la TMW Real Estate (per il 75%) e la Tishman Speyer Properties (per il restante 25%).
 
 
 
5) Times Square:

Times Square, una delle più celebri piazze di New York City. L'area oggi conosciuta come Times Square, un tempo Longacre Square, era considerata una zona piuttosto pericolosa, punto di incontro delle bande locali, frequentata per i numerosi bordelli. Nel 1904, anno in cui la sede del New York Times ne divenne il simbolo, questa zona prese il nome di Times Square. Una cerimonia per il conferimento del nuovo nome ebbe luogo alla vigilia di Capodanno dello stesso anno. Da allora, centinaia di migliaia di persone vi si recano per festeggiare la notte di San Silvestro e vedere la tradizionale palla luminosa calarsi sulla folla.
 
 
6) VETRINE NATALIZIE:

New York è una città che sa come stupire ed attirare l’attenzione di turisti e cittadini metropolitani. Il periodo di Natale, poi, rappresenta il momento in cui la città dà il meglio di sé, si veste a festa e, dal suo romantico cilindro, fa fuoriuscire un mondo incantato che sa di tradizione e fasti, nostalgia ed esotismo, consumismo e modernità.
 
Oltre ai classici addobbi natalizi e agli abeti più belli posizionati nei punti strategici della città, NYC punta gran parte del suo fascino scintillante sulle vetrine dei negozi: infatti un viaggio a New York e lunghe sedute di shopping vanno praticamente di pari passo, come in un connubio inscindibile che riempie gli armadi di casa.
 
Naturalmente le vetrine più belle si concentrano, neanche a dirlo, sulla Fifth Avenue,la strada dai negozi più belli e lussuosi, dove si trovano le boutique di tutte le griffes più famose.
 
La famosa giostra è infatti il leitmotiv delle decorazioni che abbracciano le vetrine e rimandano ad un voluttuoso sbirciare all’interno: qui sono rappresentati, con piccole e preziose miniature, il negozio di Tiffany con sullo sfondo una innevata New York, una slitta di Babbo Natale ricolma di pacchettini azzurri (tipici della gioielleria) ed un piccolo carosello che riproduce fedelmente quello di Central Park.
 
La vetrina di Tiffany è però solo una delle tante che merita una sosta, anche solo per essere ammirata.

Playlist di viaggio:

Cold December Night

Santa Claus is coming to town

We Wish You A Merry Christmas

Jingle Bell Rock

All I Want For Christmas Is You

Do They Know It’s Christmas?

The Twelve Days 

Run Rudolph Run

 
 
 
Al prossimo viaggio,
Elvira firma

8 commenti:

  1. Bellissimo viaggio e bellissimi posti ♡
    Il sogno di una vita!!!
    Questo è l'ennesimo libro nella mia TBR List ♡.♡
    Spero di riuscire a leggerlo presto!

    RispondiElimina
  2. New York è la mia città del cuore!!!
    ❤️

    RispondiElimina
  3. Ho imparato a conoscere New York proprio grazie ai romanzi e mi piacerebbe visitarla, solo che ho paura dell'aereo!!!

    RispondiElimina
  4. Grazie Elvira per aver presentato così bene alcune delle più famose bellezze di NY in questa tappa! :) È stato un piacere leggere le informazioni dettagliate ed ho imparato qualcosa che prima non sapevo ;-)
    È bello imparare a conoscere i luoghi tramite libri e film, così ti preparano almeno un po' qualora poi si abbia la possibilità e fortuna di visitarli. ^_^ ♥

    RispondiElimina
  5. New York! Sarà il viaggio della mia vita. Non vedo l'ora di andarci e figurati che sono anni che ne parlo. Vedremo quando sarà il momento giusto! Il periodo natalizio poi lo adoro quindi New York + Natale secondo me è il must di una vita.

    RispondiElimina
  6. New York...sarebbe un sogno vederla.

    RispondiElimina
  7. New York City ❤ una città, il sogno di una vita. Sarebbe bellissimo poter andarci e vedere la metà dove sono ispirati tanti romanzi. Chissà se un giorno ci riuscirò ❤

    RispondiElimina
  8. New York e' davvero una città da sogno! Mi piacerebbe un giorno poter vedere con i miei occhi la statua della libertà o passeggiare per il Central Park!

    RispondiElimina