“Un amore contro il tempo” di Alessandra Cigalino - Recensione

sabato 24 dicembre 2016

Ultima recensione del 2016, e con questa vi lascio andare ai vostri festeggiamenti. Vi parlo del romantic suspense “Un amore contro il tempo”, secondo volume della S.P.Y. series nata come self e che ora vede l’esordio con la casa editrice Rizzoli. Si tratta di volumi che possono essere letti singolarmente, con un filo conduttore ma coppie diverse per ogni storia.

un-amore-contro-il-tempo
Titolo: Un amore contro il tempo
Autore: Alessandra Cigalino
Genere: Romance - Romantic suspense
Editore: Rizzoli collana YouFeel

Sinossi
Perduto è il tempo che in amor non si spende.
Sembra tutto facile per Sara. Il compito che deve assolvere, per poter diventare il primo agente speciale donna della S.P.Y., sta per giungere al termine. Ma, proprio quando si sente già parte integrante dell’organizzazione segreta, un imprevisto si rivela fatale per lei. Mark, divenuto il nuovo caposquadra della S.P.Y., viene chiamato ad affrontare una nuova missione, capace di mettere a dura prova i suoi nervi e, soprattutto, il suo cuore. Quando si rende conto che l’agente infiltrato da salvare è Sara Gomez, sua ex collega del Distretto di New York, ricordi di ciò che un tempo furono insieme si insinuano nella mente, risvegliando quell’amore che aveva cercato di dimenticare.
Il tempo per salvare Sara sta per scadere. Ma il tempo per l’amore può davvero finire? Dopo “Gli occhi del tuo cuore”, tornano le avventure degli agenti della S.P.Y. in un nuovo capitolo in cui amore e suspense vi terranno incollati allo schermo del reader, fino al colpo di scena finale.
Recensione
«È solo standoti accanto che…mi sento vivo»

L’amore vero vince contro il tempo che passa, contro il dolore che causa, e supera gli ostacoli e i pericoli del futuro.

Sara è un poliziotto del Distretto di New York infiltrata in un’organizzazione mafiosa; una missione che le permetterà di entrare a far parte della S.P.Y. , una squadra di agenti altamente specializzati contro il crimine.

Sara è una donna molto forte, testarda e caparbia. Il suo cuore è stato spezzato dall’abbandono di Mark, è arrabbiata e delusa e vuole dimostrare la sua indipendenza e le sue capacità con tutta sestessa, oltre a poter ritrovare Mark per dimostrargli quello che vale e farlo soffrire almeno quanto lui l’ha fatta soffrire. La missione di infiltrata non si svolge come avrebbe dovuto e Sara si trova in un grave pericolo, solo gli agenti della S.P.Y. possono cercare di salvarla dal boss della Mafia che la tiene prigioniera.

Mark è un agente tutto d’un pezzo, ha chiuso il suo cuore e le emozioni, ama il suo lavoro e lo esegue ligio alle regole, con dedizione e coraggio. Mark non crede di aver mai amato e nemmeno di volere che un sentimento del genere si faccia strada nel suo cuore, sarebbe solo una distrazione pericolosa. Quando però rivede Sara, la stessa ragazza che ha lasciato per entrare nella S.P.Y. tutte le sue convinzioni vacillano, e si rende conto di quanto l’amore sia un sentimento che non segue regole o logiche, capace di rivoluzionarti la vita e soprattutto riempirtela in modi che non è possibile comprendere se non si è mai provato nulla del genere.

Mark e Sara dovranno fare i conti con il loro passato, con le paure e la rabbia che si sono insinuati nel cuore, cercando di capire se far riemergere un sentimento forte come quello che li aveva uniti o se dedicarsi esclusivamente alle missioni che richiedono la loro totale attenzione. Mark sarà in grado di far comprendere a Sara quanto sia cambiato negli anni che hanno trascorso lontani? E Sara riuscirà a superare non solo la rabbia e la paura sfociati dal comportamento che Mark ha tenuto in passato, ma anche il dolore che si trova ad affrontare ora e l’accompagnerà per tutta la vita?

Tra missioni pericolose, sparatorie, rapimenti e indagini l’amore saprà trovare la strada per trionfare?

L’autrice riesce a mantenere il giusto equilibrio tra sentimenti e suspense, con momenti di azione che si alternano a dialoghi romantici e appassionati. È una storia che si legge tutta d’un fiato, seguendo l’evolversi dell’amore tra i due protagonisti ma sempre con un senso di timore per un epilogo che non appare scontato, ci si aspetta in ogni momento un colpo di scena che potrebbe far crollare tutto.

L’ambiente malavitoso che circonda i personaggi di questa serie è sempre in agguato, sempre pronto a colpire. L’autrice non lascia spiragli di redenzione per i cattivi, li descrive per quelli che sono, capaci di azioni terribili e senza scrupoli; gli agenti di questa squadra speciale sembrano delle macchine da guerra infallibili e dotati un’alta tecnologia al loro servizio, sembra effettivamente di trovarsi in un film di spionaggio e il lettore ne viene coinvolto. La scrittura è scorrevole tra le righe l'autrice lancia messaggi positivi soprattutto riguardo alla forza e alla capacità che caratterizzano le donne, capaci di sopportare dolore e umiliazioni e di rialzarsi più determinate di prima.

Una storia per chi ama la suspense e l’azione, ma ha anche l’anima romantica di chi crede nella forza dell’amore che vince su tutto.

Alla prossima,
Deb[5]

4 commenti: