“Il sentiero del leopardo” di Giulia Anna Gallo - Recensione

domenica 9 ottobre 2016

Buona domenica. Oggi voglio parlarvi di un racconto breve che si ricollega alla serie “Arest” di Giulia Anna Gallo (vi avevo parlato del primo capitolo della serie L’ombra della cometa), ma la notizia è che potete leggerlo tutti assolutamente gratis, vi basta andare sul sito 20lines a questi link:

1^ parte   --   2^ parte

Il sentiero del leopardo

Se non conoscete la serie vi dico che le storie che incontriamo riguardo dei mutaforma, dalla doppia natura umana e animale. In ogni volume si forma una coppia, gli Arest infatti sono esseri predestinati ad essere legati per sempre, in pratica anime gemelle. Ma non tutto è rose e fiori, infatti i personaggi affronteranno battaglie e ostacoli e intrecceranno i loro destini con altri protagonisti.

Questo racconto che vi porterà via nemmeno un quarto d’ora e potrete entrare nel mondo degli Arest grazie alla giovane Rhao-mei e al suo amore "proibito". Lei è un leopardo, di origini cinesi vive da sempre in Italia. Rhao-mei, nonostante il suo apparire fragile e chiusa è uno spirito libero e indipendente, tanto da essersi opposta fermamente al destino che era in serbo per lei. Per questo motivo ora ha dei forti sensi di colpa verso quella famiglia un tempo unita e che si è trovata divisa proprio a causa delle sue decisioni non condivise. Sensi di colpa che si uniscono alla sensazione di non potere mai trovare il suo Arest, a causa di ciò che prova e per chi lo prova.
Non vi svelerò altro per non togliervi la sorpresa, ma vi assicuro che in questo brevissimo racconto l’autrice riesce a parlare di argomenti attuali unendoli al lato fantasy, e lo fa senza lasciare nessuna sensazione di incompiuto, grazie soprattutto alla sua capacità di “dare voce” ai personaggi. In poche righe rimarrete coinvolti dalla prosa semplice ed emotivamente coinvolgente di Giulia e non potrete fare a meno di affezionarvi alla protagonista e a sentirne addosso le sensazioni.

Un racconto che saprà tenervi compagnia magari durante un tragitto sui mezzi, o una breve pausa tra un lavoro e l’altro, dopo il quale non potrete fare a meno di essere incuriositi da questa appassionante serie Urban Fantasy.
Deb

2 commenti:

  1. Che bello Deb mi sa che aggiungo subito questa serie alla wl ❤️

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho già letto anche il secondo (o meglio, il numero 1,5) e devo dire che l'autrice è in crescendo, ancora più bello del precedente *_*

      Elimina