Segnalazione “Jäger - Il cacciatore” di Vivianne Smith

giovedì 22 settembre 2016

Oggi vi presento un romance storico ma a tinte forti ambientato in un Veneto che cerca riscatto dall’oppressione straniera.

Jager - cover1
Titolo: Jäger - Il cacciatore
Autore: Vivienne Smith
Data di pubblicazione: 22 luglio 2016
Editore: Self Publishing
Pagine: 139
Prezzo: Digitale 0.99 / Cartaceo 11.80
Genere: Romance Storico per adulti AmazonSinossi
Veneto 1818. Elena è una giovane donna sposata a Emile, uomo gretto e meschino che è stato generale di Napoleone. Elena non ha mai amato il marito, sposato solo per volere della famiglia, e intrattiene una relazione clandestina con Alberto, un giovane studente suo coetaneo. Alberto rappresenta la spensieratezza della giovinezza che le è stata negata, ma oltre all’amore, anche un grande sogno li lega: vedere la loro terra libera dal dominio straniero. 
Emile le suggerisce di organizzare un ballo invitando tutti i suoi anarchici amici, nascondendole, però, il proposito della polizia austriaca di approfittare della festa per arrestare i rivoluzionari.
A convalidare gli arresti, arriva in città il colonnello austriaco Maximilian Johann von Hess che, con un inganno, si servirà di Elena e Alberto per raccogliere informazioni sulle cospirazioni contro l’Austria. 
Elena segue von Hess a Venezia e tra loro s’instaura un rapporto di passione fatto però di sopraffazioni, prepotenze, ripicche e giochi di potere.
Von Hess è esigente, severo, crudele con chiunque ostacoli il suo lavoro ma sa inchiodare Elena con uno sguardo e piegarla a ogni suo desiderio.
Elena, dopo l’iniziale smarrimento diventerà un’abile spia, e quando scoprirà il piano di Maximilian che ha fatto di lei e Alberto due pedine nelle sue mani, cercherà di vendicarsi, diventando dura quanto l’uomo che le ha insegnato a essere implacabile.
Ma sarà davvero così spietata da portare a termine il suo piano?

Passione, possessione e sottomissione in un romanzo storico ambientato nei primi anni dell’Ottocento italiano. Lettura consigliata ad un pubblico adulto.
Commento

Nessun commento:

Posta un commento