NEPHILIM.LA GUERRA ETEREA di Anna Tuccillo - Recensione

lunedì 29 agosto 2016

Il primo libro di cui voglio parlarvi oggi è un fantasy molto ricco e particolare. Si tratta del primo libro che compone la trilogia "Nephilim" e, come avrete capito dal nome parla di Angeli, mezzi Angeli e tutto ciò che gira loro attorno, e proprio per questo ha catturato la mia attenzione.

nephilim_biblio
Titolo: Nephilim. La guerra Eterea
Serie: Nephilim #1
Autore: Anna Tuccillo
Editore: Bibliotheka
Genere: Urban Fantasy
Link acquisto casa editrice 
(FILEminimizer) Sinossi
Una guerra alle porte. Una guerra che vedrà schierati da una parte i Nephilim, semi-angeli nati dal congiungimento fra angeli e umani, e dall’altra gli Alu, semi demoni nati dall’unione fra esseri umani e demoni. Austin, Texas. L’apocalisse è alle porte e lo scontro di civiltà, di religioni, di razza è pronto a deflagrare. Ma per vincere la battaglia occorrono Nephilim da reclutare e addestrare, nuove leve che dovranno essere pronte a sferrare l’attacco contro le forze demoniache.
Spetterà ad Aziel, giovane angelo delle Dominazioni, scendere sulla terra e in iniziare il reclutamento che gli è stato ordinato dalle altissime sfere celesti.
Ma un dettaglio importante sfugge alle creature celestiali: secondo l’Ordine Razionale e Naturale di tutte le Cose che governa il Nuovo Mondo, cambiato in seguito all’introduzione di quattro nuove razze, tutte le razze dovranno coesistere per sopravvivere. L’estinzione di una o più razze comporterà, infatti, la distruzione del pianeta Terra.
(FILEminimizer) Recensione

«Per come la vedevo io, tutto questo era l’inizio della fine. La fine di un mondo devastato dalla crudeltà umana, dalle tecnologie, dalle macchine e che finalmente dopo secoli si stava ribellando al suo persecutore».

La parola che mi viene in mente per definire questo libro è “inizio”: come inizio di una serie il testo è particolarmente incentrato nell’introdurre il mondo e la situazione in cui il lettore sta per essere trasportato; a livello di trama ci si ritrova davanti a una preparazione in vista di una guerra imminente, quindi il lettore assiste alle fasi che ne precedono il reale avvio.
Nephilim e Alu, due razze dalla natura diversa ma allo stesso modo potente. I primi, discendenti da Angeli caduti rimasti ammaliati dalle donne umane e che con loro si sono congiunte; i secondi nati da Demoni e uomini. Attorno a loro e al loro schieramento si gioca l’esito della Guerra Eterea annunciata dall’Arcangelo Gabriele.

Aziel è un angelo relativamente giovane che ha il compito di rintracciare Nephillim da addestrare per l’esercito celeste, ma il suo compito è reso arduo dal fatto che gli umani non sono a conoscenza della loro esistenza tra loro e quindi questi possono facilmente nascondersi. Aziel è un angelo che non riesce ad adattarsi spesso alle regole, scalpita e commette errori, ma soprattutto ha la capacità di pensare senza il condizionamento degli Arcangeli e questo lo porta a “scontrarsi” con i loro metodi e le loro decisioni, anche se alla fine deve eseguire i comandi (almeno per il momento, ma ho la sensazione che non durerà molto).

Nella sua ricerca Aziel trova, non senza difficoltà e complicazioni due Nephilim, due cugini che non erano a conoscenza della loro natura e che, con caratteri e reazioni opposte si ritrovano a fare i conti con il compito che sono chiamati a svolgere.

Scoprire dell’esistenza degli Angeli, della vera identità della nonna e della madre e degli anni di bugie che ha vissuto è molto dura per  Nick, che si è sempre sentito fuori posto, in uno stato di perenne isolamento che a un certo punto sfocia in depressione. Essere portato al centro di addestramento per una battaglia di cui non si sente parte, con quegli Angeli che sanno essere oppressivi e violenti ne scatenano la ribellione.  Nick diventa colui che apre gli occhi ad altri Nephilim, chi li guida verso la libertà e la possibilità di scegliere.

La cugina, Alexandra è una ragazza molto caparbia, determinata, indipendente e pronta a fare ciò che deve per combattere in quella Guerra contro i Demoni. Dotata di grandi capacità, ma molto legata alla famiglia, e sarà questo a farla schierare con il cugino mettendo da parte gli “scopi” degli Angeli per l’affetto famigliare e facendole aprire gli occhi sui soprusi a cui sono sottoposti.

Mentre Alexandra e Nick nel centro di addestramento combattono contro le ingiustizie e i soprusi, Aziel è sempre alla ricerca di altri Nephilim e proprio durante il suo viaggio trova  Axel. Dalle grandi intuizioni e dall’aspetto “bizzarro” per essere un Nephilim,  il giovane Axel ha perso la madre per mano del suo stesso padre, sa di avere un ruolo nella Guerra, anche se ancora non sa quale sia precisamente e trova in Aziel una guida.

Attraverso capitoli dai punti di vista alternati, l’autrice ci mostra il mondo che ha creato attraverso gli occhi delle creature che lo abitano, presentandoci le loro caratteristiche e le alludendo a trame nascoste che guidano gli eventi. Colpi di scena, azione, ribellioni, personaggi particolari e che stupiscono per i loro comportamenti inaspettati.

In questa storia si intrecciano gli elementi fantasy a quelli religiosi, si conoscono personaggi dai caratteri complessi e si percepisce un senso di ineluttabilità del destino, un destino a cui si cerca di sfuggire. Si parla di libero arbitrio, della coesistenza del buono e del cattivo in ogni creatura, di oppressione e libertà.

Come dicevo in questo primo volume l’autrice deve necessariamente introdurre il lettore nel mondo che ha creato, per questo ci sono molti punti ripresi in cui vengono spiegate origini, caratteristiche e situazioni, perdendo un po’ di ritmo nella narrazione.  La scelta di punti di vista alternati rende lo rende un romanzo corale in cui tutti i personaggi hanno un ruolo paritario nella storia. La Tuccillo ha dotato i protagonisti di caratteri complessi che sin da subito si comprende riserveranno sorprese, nel bene e nel male.

È una storia interessante che andando avanti nella lettura svela e accenna a verità e scopi che ancora non si sono palesati, lasciando il lettore con il desiderio di scoprire cosa accadrà, chi sono realmente i buoni e se questa “Guerra Eterea” è davvero necessaria o solo un modo per qualcuno di prendere il potere sul mondo. Vi farò sapere…

 
Lascia un commento

2 commenti:

  1. Ciao Deb questo libro pare adatto a me ❤️ Grazie per avermelo fatto conoscore con la tua bella recensione, un abbraccio

    RispondiElimina
  2. Ti ringrazio per la fantastica recensione :)

    RispondiElimina