Il martedì delle ragazze: citazioni e tazze di tè #16

martedì 14 giugno 2016


il martedì delle ragazze
Di nuovo il nostro salottino, una bella tazza di tè che ci aspetta e speriamo di ritrovare anche voi a tenerci compagnia. 

Ecco qui  Virginia (Le recensioni delle Libraia)  Isabella (Bosco dei sogni fantastici) e io pronte con i nostri estratti per voi!

 Virgy:

"In fondo vivere è un po' come sognare. Perché solo i sogni sono le uniche cose che restano, anche quando tutto il resto se n'è andato. E capisco perché ho sempre cercato il mio posto  nel mondo, senza riuscire a trovarlo. E più lo cercavo, più mi allontanavo da me stessa. Solo ora mi accorgo che forse non lo avevo ancora trovato, soltanto perché lo stavo cercando nel posto sbagliato"

"La collezionista di sogni" di Valentina Bellucci

Ho scelto questa frase perché credo fortemente al potere dei sogni: fino a quando riusciremo a credere ai nostri desideri, fino a quando lotteremo per perseguirli, ci sarà speranza. Io non voglio mai mai mai smettere di sognare. E sarà proprio in quei momenti, in cui penserò ai miei desideri, che riuscirò a capirmi fino in fondo

Isa: 


"[...] Il padre d Rhonda ha fatto i soldi vendendo suonerie per cellulari. Viole che vada a lavorare con lui. Continua a farmi pressione perché accetti. Non soltanto lui, ma l'intera famiglia. Suonerie... ma ti rendi conto?"
Ben sorrise. "Forse dovresti buttarti. Sembra un lavoro facile e redditizio. E non è rischioso come farsi sparare addosso."
"Non durerei a lungo, e inciderebbe negativamente sul matrimonio."

Tratto da "L'Enigma dell'Ultimo Apostolo" di Scott Mariani [Tre60 ed]

Ho scelto questo pezzo perché sempre più pensiamo alla figura che facciamo con gli altri e non a ciò che ci piace veramente: dovremmo dare più spessore alle nostre ambizioni e alle nostre capacità anziché cercare sempre di non deludere gli altri e mantenere alto il giudizio su di noi.

Io: 

«L’amore fa paura: cambia, può svanire. Quello fa parte del rischio. Ma io non voglio più avere paura.»
Tratto da "Tutte le volte che ho scritto ti amo" di Jenny Han
Ho scelto questa frase perché la sento molto vera, almeno per quanto mi riguarda. Per amare ci vuole coraggio, perché provare sentimenti significa diventare vulnerabili, poter gioire ma anche soffrire, però vale la pena perché significa essere vivi.
 

Nessun commento:

Posta un commento