Il martedì delle ragazze: citazioni e tazze di tè #17

martedì 21 giugno 2016


il martedì delle ragazze
Buon martedì!! Oggi io, Virginia (Le recensioni delle Libraia) e Isabella (Bosco dei sogni fantastici) siamo di nuovo qui nel nostro salottino virtuale, con una tazza di tè virtuale, qualche biscottino virtuale…insomma, lavorate di fantasia XD. A parte le battute (molto poco divertenti) ecco qui le nostre citazioni tutte per voi! 

 Virgy:
"Tutte le volte che ero con lui mi sentivo più intelligente, più acuta, più spiritosa. Mi sentivo tirata al limite. Le nostre conversazioni erano casuali, ma sotto la superficie ribolliva sempre qualcosa. Un «sottotesto», lo avrebbe probabilmente definito Uman.”

Estratto di: Bedford, Martyn. “Tutta la verità su Gloria Ellis.” De Agostini 

Mi piace questa citazione perché mi ricorda che esistono persone che tirano fuori il meglio di me: ironia, intelligenza, acume... Anche quando facciamo una conversazione normale, non lo è mai del tutto. Sono le persone con cui mi diverto di più a parlare, con le quali ogni chiacchierata lascia il segno e che mi fanno sentire una persona migliore

Isa: 
  
"Viola ha quattordici anni. Ha smesso di mangiarsi le unghie, si dà uno smalto apposta. Porta i capelli lunghi, legati in una coda di cavallo, ma forse li taglierà a settembre. E' l'anno di transizione, dalle medie alle superiori, da ragazzina a ragazza. E' l'anno in cui potrà reinventarsi."

Tratto da "Dieci Estati" di Giulia Menegatti [Nativi Digitali Edizioni]

Ho scelto questo pezzo perché l'estate mi riporta sempre indietro, con i ricordi.. e ci sono alcune estati fondamentali, per la nostra vita. Credo che il passaggio di crescita di Viola l'abbiamo fatto tutti e ancora ora lo ricordiamo con molto affetto e, forse, un pizzico di nostalgia.

Io:  

“Il mondo è un posto sconfinato. Come farai a sapere che hai trovato il tuo posto nel mondo se non ti azzardi mai a esplorarlo al di là della campana di vetro sotto cui vivi?”

Estratto di : Ovunque con te - Katie McGarry

L’ho scelta perché è come un incitamento a fare esperienze, forse l’unico modo per trovare la propria strada e anche sé stessi.  


 

Nessun commento:

Posta un commento