MALEDETTA REALTÀ di Spicy Pepper - Recensione

venerdì 22 aprile 2016

La mia recensione di oggi tratta del seguito del romanzo di Spicy Pepper “Maledetta Fantasia” di cui potete trovare la mia recensione QUI.
Ringraziando per la copia in lettura, posso finalmente parlarvi del seguito dell’avventura di Giulia che mi aveva lasciato col fiato sospeso e ora…
 
MALEDETTA REALTà

Titolo: Maledetta Realtà 
Autrice: Spicy Pepper
Genere: Romance
Pagine: 384


Una serie di eventi investono la vita spensierata di Giulia, costringendola a delle scelte che altrimenti non avrebbe mai fatto.
Reduce da un viaggio che la sconvolge e la cambia, si troverà al centro di un triangolo maschile i cui vertici sono: l'amico Luca, il galante Albert e lo spavaldo Liam.
Nuovi dubbi ed incertezze la attanaglieranno, servendole dei quesiti le cui risposte ancora non le è dato conoscere.


(FILEminimizer) Recensione

«Giulia sei…sei un groviglio di pensieri confusi che si frullano ad azioni confuse e che si impastano a parole confuse…»

Con questo seguito Spicy Pepper ci fa immergere nuovamente nella mente della protagonista Giulia e, se nel precedente volume il lettore era totalmente perso nella fantasia della protagonista, questa volta è lo scontro tra l’immaginazione e la realtà a essere messo in evidenza; una realtà, quella a cui si trova davanti Giulia, fatta di legami famigliari difficili, eventi del passato che si intrecciano al presente, sentimenti contrastati nei quali la gelosia, i dubbi, i silenzi e i malintesi rischiano in ogni momento di cancellare ogni certezza.

La Giulia che avevamo lasciato era una trama intricata di pensieri che per la maggior parte del tempo si basavano su fantasie di una mente da scrittrice, mentre ora ritroviamo una protagonista che ha preso piena coscienza della realtà e che cerca di ritrovare la serenità persa durante la sua esperienza a New York tornando in Italia e cercando di ritrovare la sicurezza e il senso di protezione che solo il suo amico Luca può darle. 

Quello che non ha però messo in conto è quanto la realtà sia in grado di rintracciarla ovunque e intrecciarsi con quella dolce fantasia che l’aveva cullata in America, quando credeva di aver raggiunto il suo obiettivo lavorativo e l’amore di Liam.
Tutto il romanzo, tranne le ultime pagine, sono scritte dal punto di vista della protagonista proprio per fare in modo che il lettore possa percepirne ogni sfumatura, ogni pensiero e ogni sentimento. Giulia è una scrittrice e questo aspetto è presente non solo per il lavoro che ha scelto, ma è un suo tratto caratteriale ben preciso; spesso si perde in sogni a occhi aperti talmente realistici da sorprendere il lettore quando si scopre che tutto era solo frutto della sua immaginazione, e anche la realtà che le viene presentata non è mai qualcosa di assoluto per lei, ma un insieme di punti di vista e opinioni dai quali trarre le sue conclusioni, la sua storia .

Se nel precedente volume era principalmente questo il suo aspetto messo in evidenza, questa volta scopriamo anche una Giulia più diretta, capace di affrontare persone e situazioni a testa alta e senza paura. Una protagonista complessa come lo è la sua mente, ma allo stesso tempo fragile nelle sue insicurezze, nel suo timore di lasciarsi andare a un sentimento per un uomo che non può darle la sicurezza e le certezze che cerca, e allo stesso tempo incapace di recidere un legame di amicizia che crea solo aspettative disattese e incapacità di andare avanti nella vita. Ne ho apprezzato molti aspetti e ho compreso quasi tutti i suoi dubbi e le sue azioni, tranne il suo dare fiducia a persone che le avevano già ampiamente dimostrato chi fossero.

Anche se l’amore di Giulia è per il bell’attore Liam, in questo volume ha ampio spazio Luca, l’ex fidanzato/quasi marito e ora migliore amico di Giulia. Lasciatemelo dire, Luca mi ha conquistato con il suo esserci sempre, il suo lato ironico, la sua schiettezza, la sua dolcezza e il suo voler proteggere la donna di cui era ed è ancora innamorato. Forse troppo perfetto? Di sicuro il rapporto tra loro due è fortissimo e, anche se per Giulia il confine da superare è ben chiaro la paura di ritrovarsi senza il suo porto sicuro la fa continuare su una strada che può arrecare a Luca solo dolore, provocando in lui reazioni brusche e parole taglienti che sono solo frutto di un desiderio irrealizzabile.

E poi ritroviamo Liam. Il fatto di non poterne “leggere” i pensieri, se non solo sul finale lo circonda di mistero e ambiguità; sicuramente affascinante, i suoi comportamenti incostanti sembrano essere degni di una celebrità viziata; agli occhi di Giulia è spesso incomprensibile, l’attrazione è  fortissima, la passione divampa non appena sono assieme, ma poi qualcosa li riesce sempre ad allontanare e Liam con i suoi atteggiamenti scostanti e il suo non dire sembra esserne sempre il principale responsabile.

In tutto questo i fratelli di Liam sembrano giocare un ruolo fondamentale dando a Giulia pezzi di un un puzzle sempre più confuso.

Quale sarà la reazione di Giulia alle rivelazioni che le verranno fatte? Liam è realmente così volubile o c’è qualcosa dentro di lui che lo trattiene? Quello che prova per Giulia è amore o solo un capriccio? E cosa ne sarà di Luca e del suo rapporto con Giulia?

Lo stile narrativo è particolarissimo, si viene travolti da un turbine di pensieri ed emozioni, ci si sente come sospesi tra due dimensioni, quelle dell’immaginazione e della realtà, rimanendone affascinati e a volte spiazzati. L’empatia con la protagonista è totale, il lettore si trova a vivere la storia letteralmente attraverso lei, sentendone sulla propria pelle i turbamenti e le sensazioni

Il tema centrale non è più solo la storia d’amore, quanto il complicato intreccio di legami sentimentali, le storie e il passato dei personaggi che vanno a creare i rapporti presenti e le loro dinamiche. La realtà che si racconta è una realtà soggettiva, ogni attore della storia ha una sua visione dei fatti proprio come avviene nella vita e il tipo di narrazione riesce a mantenerne la soggettività lasciando al lettore la possibilità di farsi una sua idea, proprio come avviene per Giulia.

Una lettura che scorre veloce ma allo stesso tempo minuziosa e che scava a fondo nei sentimenti dei personaggi, senza verità assolute e definizioni. Vale anche per l’epilogo, lasciato aperto e in cui il lettore può riporre le sue fantasie.

La sensazione che lascia è quella di un tuffo in un oceano di sensazioni che non hanno confini.


11 commenti:

  1. Letti e riletti questo romanzo ti entra dendro...vi perdere tra le righe....ho provato tantissime emozioni le ho vissute l'autore /autrice ci sà fare...la storia fra giulia e liam vi coinvolgerà....aspettando l'ultimo della trilogia....vi lascio una citazione del libro...."i libri risvegliano i sensi"....allora non perdete tempo ve li consiglio.

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. I romanzi di Spicy Pepper sono stupendi e la tua recensione è bellissima, hai messo in evidenza ciò che suscita a tutti... un immersione in una realtà ed in fantasia straordinaria..un perdersi tra le righe, sognare e rivivere il tutto con estrema emozione è bellissimo!!! Sono romanzi che consiglio, Xchè ti rimangono nel cuore!!!

    RispondiElimina
  4. CarissimA Deb devo assolutamente farti i complimenti per questa recensione. .. È una delle recensioni più belle che io abbia mai letto sui libri del mio amato autore... sei riuscita a toccare tutti i punti salienti di Maledetta Realtà ,sei un genio .È perfetta..hai centrato in pieno la bellezza e il contenuto del libro..ti stimo sappilo..Non so se sai che c'è un gruppo dedicato all'autore e ai libri di Spicy appunto è mi piacerebbe fossi dei nostri. .sei una vera Pepperina. .complimenti ancora

    RispondiElimina
  5. CarissimA Deb devo assolutamente farti i complimenti per questa recensione. .. È una delle recensioni più belle che io abbia mai letto sui libri del mio amato autore... sei riuscita a toccare tutti i punti salienti di Maledetta Realtà ,sei un genio .È perfetta..hai centrato in pieno la bellezza e il contenuto del libro..ti stimo sappilo..Non so se sai che c'è un gruppo dedicato all'autore e ai libri di Spicy appunto è mi piacerebbe fossi dei nostri. .sei una vera Pepperina. .complimenti ancora

    RispondiElimina
  6. Bellissima recensione, complimenti.
    Li ho letti entrambi e non posso fare altro che complimentarmi con il/la nostro scrittore/ttrice.
    Ricco di passione e colpi di scena, ho odiato alcuni personaggi ma poi mi sono ricreduta.
    Adesso aspetto con ansia il seguito.

    RispondiElimina
  7. Wow, ottima recensione. Complimenti. Deb, hai centrato perfettamente il significato dei libri non ti sei soffermata nei dettagli futuli ma hai catturato ciò che noi lettori proviamo leggendo queste meraviglie. Spero che questa tua recensione possa essere utile per tutti quelli che hanno intenzione di acquistare i libri di spicy e ancora non hanno avuto il tempo di farlo. Perdiamoci tra le righe

    RispondiElimina
  8. bella recensione complimenti.
    è una storia affascinante quella che l'autore/autrice racconta e lo fa in modo splendido io mi sono letteralmente persa tra le righe di questi libri.
    personaggi con personalità particolari che rimangono impressi nella mente del lettore.sono in attesa come molte di #maledettaverità ma ammetto di rifugiarmi spesso tra le pagine di #maledettafantasia e #maledettarealtà e consiglio a chi ancora non lo avesse fatto di acquistarli.

    RispondiElimina
  9. Una recensione molto bella, ma consiglio vivamente di leggere questo libro,di perdersi fra le sue righe, in quanto la magia che ne scaturisce è un qualcosa di indescrivibile.
    Spicy Pepper grazie... i tuoi libri? Semplicemente poesia x l'anima

    RispondiElimina
  10. Complimenti molto bella la tua recensione...... il libro e scritto davvero benissimo la storia ti travolge completamente e ti fa vivere un misto di emozioni sono libri che ti rimangono dentro ...per chi ancora non li ha letti posso dire che vi state perdendo davvero una bella storia ..vi consiglio di leggerli

    RispondiElimina